Sulla scena del delitto – Tutte le morti avvenute nel Cecil Hotel del documentario Netflix

Sulla scena del delitto – Tutte le morti avvenute nel Cecil Hotel del documentario Netflix

Di Andrea Suatoni

Lo scorso 10 Febbraio è arrivato su Netflix il documentario Sulla Scena del Delitto: Il Caso del Cecil Hotel, che affronta un caso a lungo dibattuto e discusso nel web tanto da entrare di peso a far parte della cultura pop; si tratta della morte di Elisa Lam, scomparsa nel Febbraio del 2013 mentre alloggiava al Cecil Hotel e ritrovata poi senza vita nello stesso.
La morte di Elisa Lam, avvenuta in circostanze misteriose e mai del tutto chiarite, si unisce alla lunga lista di morti o episodi legati a violenza che si sono susseguiti nel Cecil Hotel, tanto che questo è oggi definito da alcuni addirittura “maledetto”.
Pare che nel Cecil Hotel siano avvenute almeno 86 morti accertate fin dalla sua apertura nel Dicembre del 1924 (a Los Angeles): di seguito, ecco quelle che hanno concorso maggiormente a definirne l’inquietante fama!

LE MORTI NEL CECIL HOTEL

22 Gennaio 1927: Percy Ormond Cook (52 anni), si uccise sparandosi un colpo di pistola alla testa in una camera del Cecil Hotel, dopo aver provato in ogni modo una riconciliazione con la moglie ed i suoi figli ed aver fallito nell’intento.

19 Novembre 1931: W.K. Norton (46), si uccise nella sua stanza al Cecil Hotel ingerendo delle capsule di veleno. Le due morti per suicidio, a distanza di pochi anni l’una dall’altra, bastarono per far soprannominare l’hotel dalla stampa “The Suicide”.

Settembre 1932: Bengiamin Dodich (25) si suicidò anche lui puntandosi una pistola verso la testa.

 

Luglio 1934: Louis D. Borden (53) si uccise in una stanza del Cecil tagliandosi la gola con un rasoio. In una nota, giustificava la sua decisione parlando di una malattia allo stato terminale che lo avrebbe portato alla morte di lì a poco.

Gennaio 1938: Il pompiere Rot Thompson (35) si uccise saltando nel vuoto dall’ultimo piano del Cecil Hotel, dopo aver soggiornato nel posto per settimane. Venne ritrovato alcuni giorni dopo il salto sul tetto di un edificio vicino.

Maggio 1939: Erwin C. Neblett (39), ufficiale della marina, si uccise in una stanza del Cecil ingerendo del veleno.

Gennaio 1940: Dorothy Seger (40), un’insegnante di Los Angeles, si uccise anch’essa con del veleno mentre soggiornava al Cecil.

Settembre 1944: Dorothy Jean Purcell (19) entrò in travaglio (pare che non fosse conscia del fatto di essere incinta) mentre soggiornava al Cecil Hotel con il suo fidanzato. Dichiarò che “Per non disturbare” l’uomo che stava dormendo, si chiuse in bagno e lì partorì un bambino, che poi gettò dalla finestra affermando che era convinta il piccolo fosse nato morto. Il corpo senza vita del neonato venne trovato sul tetto di un edificio vicino, ma i medici legali stabilirono che la morte era avvenuta a causa della caduta; tuttavia Dorothy non venne giudicata responsabile poiché dichiarata non sana di mente.

Novembre 1947: Robert Smith (35) si uccise saltando da una finestra del 70° piano del Cecil Hotel.

22 Ottobre 1954: Helen Gurnee (55) si registrò al Cecil Hotel usando un nome falso ed una settimana dopo si gettò anche lei dal 70° piano dell’albergo.

11 Febbraio 1962: Julia Frances Moore (50) si uccise saltando dall’8° piano del Cecil.

12 Ottobre 1962: Pauline Otton (27) saltò dalla finestra della sua stanza al Cecil dopo una lite con suo marito: atterrò su un passante, George Giannini (65), e i due morirono all’istante.

5 Giugno 1964: “Pigeon Goldie” Osgood, una vecchietta residente da molto tempo al Cecil Hotel e chiamata così perché era solita dar da mangiare ai piccione nell’area, venne trovata morta nella sua stanza da un inserviente: era stata stuprata, picchiata e accoltellata da qualcuno che aveva poi messo a soqquadro la stanza. Accanto a lei venne ritrovato un sacchetto di mangime, come se la donna fosse stata sorpresa mentre stava uscendo proprio per svolgere l’attività che le aveva “impresso” il suo soprannome. L’omicidio è ad oggi ancora insoluto.

20 Dicembre 1975: una donna ancora oggi mai identificata si registrò con un nome falso al Cecil Hotel e alcuni giorni dopo si uccise saltando dal 20° piano dello stesso.

1 Settembre 1992: Il corpo di un uomo non identificato fra i 20 e i 30 anni venne trovato dietro il Cecil Hotel: i medici legali stabilirono che era morto cadendo approssimativamente dal 15° piano dell’albergo, probabilmente spinto da qualcuno.

19 Febbraio 2013: Il corpo nudo e senza vita di Elisa Lam (21) viene trovato in una delle cisterne d’acqua del Cecil Hotel: la ragazza era scomparsa il 31 Gennaio, data in cui un video interno del Cecil Hotel la riprende in atteggiamenti particolari. Pare che la Lam fosse affetta da disturbi psicotici, ed il suo caso, che ha fatto il giro del mondo ed è al centro del documentario Sulla Scena del Delitto: Il Caso del Cecil Hotel, è ancora oggi senza soluzione (anche se pare che la sua morte sia dovuta ad un annegamento accidentale).

13 Giugno 2015: Il corpo di un ragazzo intorno ai 30 anni non identificato venne trovato di fronte all’ingresso del Cecil Hotel; ancora oggi le cause della morte non sembrano del tutto chiare.

SERIAL KILLER

Infine, da segnalare che almeno due noti serial killer soggiornarono nel Cecil Hotel: nel 1985 fu la volta di Richard Ramirez, soprannominato Night Stalker (il cacciatore della notte, sul quale Netflix ha prodotto un documentario); nel 1991 fu invece Jack Unterweger ad arrivare al Cecil, dove si stabilì per lungo tempo. Sembra che durante il soggiorno, Unterweger uccise almeno 3 prostitute nell’albergo, i cui corpi vennero però portati altrove e collegati con il Cecil solo successivamente.

LEGGI ANCHE

L’estate in cui imparammo a volare: la seconda parte della stagione 2 dal 27 aprile su Netflix 27 Marzo 2023 - 21:00

La seconda parte della seconda e ultima stagione de L’estate in cui imparammo a volare arriverà su Netflix il 27 aprile.

The Savant: Jessica Chastain protagonista della serie limitata Apple TV+ 27 Marzo 2023 - 20:15

Jessica Chastain sarà un'investigatrice infiltrata nei gruppi di odio online nella serie Apple TV+ in fase di sviluppo

Voltes V Legacy: I primi episodi nei cinema filippini dal 19 aprile 27 Marzo 2023 - 18:49

Il film, intitolato Voltes V: Legacy: The Cinematic Experience, includerà il materiale dei primi tre episodi della serie live action, basata sulla serie animata di Vultus V.

Il Signore degli Anelli: un cavallo è morto sul set della serie Amazon; la condanna della PETA 27 Marzo 2023 - 17:15

Un cavallo è morto il 21 marzo per un arresto cardiaco; immediata e ferma la condanna della PETA

The Mandalorian, stagione 3 episodio 4: il grande ritorno di Jar Jar Binks (più o meno) 23 Marzo 2023 - 8:44

Jar Jar Binks in The Mandalorian?!? Eh. E dovete pure dirgli grazie.

Hello Tomorrow! è, a ora, un gran peccato (no spoiler) 17 Marzo 2023 - 14:39

Ma più che altro, arrivederci. Una serie di Apple TV+ che mi sarebbe piaciuto tanto farmi piacere. E invece.

Ted Lasso stagione 3, episodio 1: We Are Richmond (no spoiler) 15 Marzo 2023 - 14:39

Il grande ritorno di Ted Lasso, l'allenatore che sembra "Ned Flanders che fa il cosplayer di Ned Flanders".

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI