L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Godfather of Harlem arriva su Disney+: Forest Whitaker è il boss del crimine Bumpy Johnson

Godfather of Harlem arriva su Disney+: Forest Whitaker è il boss del crimine Bumpy Johnson

Di Filippo Magnifico

Tra i contenuti originali disponibili su Star, il sesto brand di Disney+, a partire dal lancio, troviamo Godfather of Harlem, serie targata Epix scritta da Chris Brancato e Paul Eckstein e ispirata alla vera storia del boss del crimine Ellsworth Raymond Johnson, noto “Bumpy” Johnson.

Il trailer

La trama

Ispirato a persone ed eventi reali, Godfather of Harlem reimmagina la storia del famigerato boss del crimine Bumpy Johnson (il vincitore Premio Oscar Forest Whitaker), che nei primi anni ’60 torna dopo dieci anni di prigione e trova in rovina il quartiere che un tempo governava. Con le strade controllate dalla mafia italiana, Bumpy deve affrontare la famiglia criminale Genovese per riprendere il controllo. Durante la brutale battaglia, forma un’alleanza con il predicatore radicale Malcolm X (Nigél Thatch) e la loro storia si interseca tra l’ascesa politica di Malcolm, in pieno sconvolgimento sociale, e una guerra di mafia che minaccia di fare a pezzi la città. Godfather of Harlem è una collisione tra la malavita e il movimento per i diritti civili durante uno dei periodi più tumultuosi della storia americana.

La sigla della serie

La canzone presente nella sigla della serie è “Just in Case” ft. Swizz Beatz, Rick Ross, DMX. Ecco il videoclip.

Il cast

Nel cast della serie troviamo

  • Forest Whitaker nel ruolo di Bumpy Johnson
  • Luis Guzman nel ruolo di Alejandro “El Guapo” Villabuena
  • Nigél Thatch nel ruolo di Malcolm X
  • Ilfenesh Hadera nel ruolo di Mayme Johnson, la moglie di Bumpy
  • Antoinette Crowe-Legacy nel ruolo di Elise Johnson, la figlia di Bumpy dipendente dall’eroina
  • Vincent D’Onofrio nel ruolo di Vincent “The Chin” Gigante
  • Erik LaRay Harvey nel ruolo di Del Chance
  • Elvis Nolasco nel ruolo di Nat Pettigrew
  • Kelvin Harrison Jr. nel ruolo di Teddy Greene
  • Rafi Gavron nel ruolo di Ernie Nunzi
  • Lucy Fry nel ruolo di Stella Gigante
  • Paul Sorvino nel ruolo di Frank Costello
  • Chazz Palminteri nel ruolo di Joe Bonanno
  • Giancarlo Esposito nel ruolo di Adam Clayton Powell Jr.
  • Demi Singleton nel ruolo di Margaret Johnson

Ecco un video, che ci porta alla scoperta di Godfather of Harlem.

Confermata la Stagione 2

La prima stagione di Godfather of Harlem è composta da 10 episodi. È già stata confermata la seconda stagione, il debutto negli Stati Uniti è previsto per il 18 aprile 2021.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Asterix: Alain Chabat dirigerà una serie animata in 3D per Netflix 2 Marzo 2021 - 22:17

Alain Chabat, il regista del film Asterix e Obelix - Missione Cleopatra, dirigerà una serie animata in 3D per Netflix dedicata al piccolo Gallo, basata su Asterix e il duello dei capi

Soul: il film Pixar dal 31 marzo in Blu-Ray e DVD 2 Marzo 2021 - 21:45

Soul sarà disponibile in Blu-Ray, DVD e sulle piattaforme digitali a partire dal 31 marzo. Ecco tutti i dettagli sui contenuti extra.

Roar: Nicole Kidman, Cynthia Erivo e Alison Brie nella serie Apple delle creatrici di GLOW 2 Marzo 2021 - 21:00

Creata da Liz Flahive e Carly Mensch, la serie è basata su una raccolta di racconti di Cecelia Ahern

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.