L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Allen v. Farrow: Woody Allen denuncia le “falsità” della docuserie HBO

Allen v. Farrow: Woody Allen denuncia le “falsità” della docuserie HBO

Di Marco Triolo

Dal trailer era già abbastanza evidente, ma una nota diffusa da Woody Allen e sua moglie Soon-Yi Previn ha confermato l’impressione: la docuserie HBO Allen v. Farrow, che esamina le celebri accuse di molestie sessuali da parte del regista alla figlia adottiva Dylan Farrow, prende decisamente le parti della famiglia Farrow. La coppia ha voluto dunque commentare sostenendo che la docuserie di Amy Ziering e Kirby Dick, il cui primo episodio è andato in onda in USA ieri, sia piena di falsità.

La nota, scritta da un portavoce di Allen e Previn, è stata consegnata al sito Deadline. Eccola:

Questi documentaristi non hanno interesse nella verità. Al contrario, hanno passato anni a collaborare furtivamente con i Farrow e i loro facilitatori per mettere insieme una dura critica strapiena di falsità. Woody e Soon-Yi sono stati contattati meno di due mesi fa e sono stati concessi loro pochi giorni “per controbattere”. Ovviamente hanno rifiutato di farlo.

Come si sa da decenni, queste accuse sono categoricamente false. Diverse agenzie le hanno esaminate all’epoca e trovato che, nonostante quello che Dylan Farrow era stata portata a credere, non fosse avvenuto assolutamente alcun abuso. Purtroppo non sorprende che la rete che ha mandato in onda il documentario sia HBO, che ha un accordo produttivo in atto e un rapporto professionale con Ronan Farrow. Per quanto questo documentario scadente e diffamatorio possa attirare l’attenzione, non cambierà i fatti.

L’altra campana

In effetti, Ronan Farrow, figlio di Woody Allen e Mia Farrow, ha firmato un accordo di tre anni con HBO nel 2018 per realizzare documentari investigativi. Farrow non ha comunque prodotto Allen v. Farrow, anche se appare tra gli intervistati. Amy Ziering e Kirby Dick sostengono di aver chiesto ad Allen, Previn e Moses Farrow (altro figlio adottivo che però ha sempre preso le difese di Allen) di partecipare, ma di non aver ottenuto risposta.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Predator 5 – Dan Trachtenberg smentisce i rumor sul titolo 31 Luglio 2021 - 13:00

Il regista Dan Trachtenberg lascia intendere che Skull sia il titolo di lavorazione di Predator 5 (prequel della saga), non quello ufficiale.

Venom: La furia di Carnage – Nuova occhiata a Carnage grazie a una statua dei cinema IMAX 31 Luglio 2021 - 12:00

Una statua promozionale di Venom: La furia di Carnage ci permette di dare un'occhiata più esaustiva al design del brutale supervillain.

Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli – Il nuovo poster e le cover di Empire 31 Luglio 2021 - 11:00

È disponibile il poster ufficiale italiano di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli, insieme alle copertine del prossimo numero di Empire.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.