L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Speravo de morì prima: Pietro Castellitto con Francesco Totti nel primo teaser della serie Sky

Speravo de morì prima: Pietro Castellitto con Francesco Totti nel primo teaser della serie Sky

Di Filippo Magnifico

Sky ha diffuso un primo teaser di Speravo de morì prima, la serie su Francesco Totti. Nel video, scandito da alcuni brevi frammenti dello show, possiamo vedere il protagonista Pietro Castellitto con il famoso calciatore.

Speravo de morì prima: La serie su Francesco Totti: "M'hanno preso"

“Fai la parte mia? E’ tosta eh…”
#Speravodemorìprima la serie Sky Original su Francesco Totti a marzo su Sky.

#PietroCastellitto Francesco Totti

Pubblicato da Sky su Martedì 19 gennaio 2021

La serie – tratta dal libro Un capitano di Francesco Totti e Paolo Condò – è prodotta da Mario Gianani per Wildside, del gruppo Fremantle, con Capri Entertainment di Virginia Valsecchi, The New Life Company e Kwaï. Alla regia troviamo Luca Ribuoli (La mafia uccide solo d’estate), mentre la sceneggiatura è opera di Stefano Bises (The New Pope), Michele Astori e Maurizio Careddu.

Il cast

Oltre a Pietro Castellitto, nel cast vedremo Greta Scarano nei panni di Ilary Blasi. Monica Guerritore in quello della madre di Francesco Totti, Fiorella. Gianmarco Tognazzi nei panni di Luciano Spalletti, ultimo allenatore della sua carriera. Giorgio Colangeli nel ruolo del padre di Totti. Primo Reggiani (Baciami ancora) nel ruolo di Giancarlo Pantano. Alessandro Bardani (Ti stramo) in quello di Angelo Marrozzini. Gabriel Montesi (Il primo re, Romulus) e Marco Rossetti (Il cacciatore) saranno rispettivamente Antonio Cassano e Daniele De Rossi. Eugenia Costantini (Boris, Maraviglioso Boccaccio) e Federico Tocci (Suburra – La serie) saranno infine i genitori di Totti da giovani.

La sinossi

Speravo de morì prima – La serie su Francesco Totti sarà un racconto in sei episodi sugli ultimi due anni di carriera del leggendario numero 10 della Roma. La fine del suo lungo percorso con la maglia giallorossa – rimasta sempre la stessa per 27 anni. Un uomo divenuto con gli anni simbolo e bandiera di un’intera città, e non solo.

Un dramedy che unirà l’epica sportiva da vero fuoriclasse del calcio italiano e mondiale, raccontato nel complesso periodo prima del ritiro – includendo le immagini d’archivio dei momenti più esaltanti della sua carriera – e la vita privata di un uomo coraggioso e semplice, autoironico e romanissimo. Legato da sempre alla sua città e al calcio.

La serie arriverà su Sky e NOW TV a marzo 2021.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Superman: quando Vladimir Nabokov ha dedicato una poesia all’Uomo d’Acciaio 6 Marzo 2021 - 12:00

Vladimir Nabokov, l’autore di Lolita, era un grande appassionato di fumetti. Nei primi anni ’40 dedicò una poesia a Superman, intitolata ‘The Man of To-morrow’s Lament’.

Superman & Lois andrà in pausa fino a maggio dopo la quarta puntata 6 Marzo 2021 - 11:00

La pausa è dovuta a un caso di Covid sul set; al suo posto arriverà la sesta e ultima stagione di Supergirl

La telefonata su… The Brown Bunny di Vincent Gallo 6 Marzo 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno di The Brown Bunny, film del 2003 scritto, diretto e interpretato da Vincent Gallo.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.