L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
SanPa: Red Ronnie attacca la docu-serie Netflix

SanPa: Red Ronnie attacca la docu-serie Netflix

Di Filippo Magnifico

SanPa: Luci e tenebre di San Patrignano, la prima docu-serie italiana realizzata da Netflix, continua a far discutere.
Il motivo, ovviamente, è il ritratto che viene offerto di Vincenzo Muccioli, il fondatore della Comunità di San Patrignano.

Secondo i detrattori, la serie si soffermerebbe in maniera morbosa su una realtà che, a partire dalla sua nascita, avrebbe fatto solo del bene. Proprio per questo, la comunità di San Patrignano ha preso ufficialmente le distanze nel momento in cui SanPa e arrivato su Netflix.

Come dichiarato da Piero Villaggio, figlio del compianto Paolo Villaggio e ospite della comunità dal 1984 al 1987:

Hanno scelto di raccontare soprattutto la cupezza. Forse perché il pubblico è morboso: preferisce la violenza, alle storie belle. Però San Patrignano era pure sorrisi, giornate di sole.

Cosa pensa Red Ronnie

Nella docu-serie viene dato ampio spazio a Red Ronnie, che ha seguito molto da vicino la nascita e l’evoluzione di San Patrignano, diventando con il passare degli anni grande amico di Vincenzo Muccioli. Il conduttore ha fornito (a pagamento) molto materiale ai creatori di SanPa e si è fatto anche intervistare.
Il risultato finale, però, non è stato di suo gradimento. Come sottolineato in un’intervista di Adnkronos:

L’operazione che sta facendo Netflix con la docu-serie “SanPa: Luci e Tenebre di San Patrignano” è uno scandalo. Chi ha fatto questa serie che ha intitolato ‘Luci e Tenebre di San Patrignano’ doveva chiamarla ‘Ombre su San Patrignano’ perché demonizza una persona che ha salvato migliaia di vite.

Con un lungo video pubblicato sul suo canale YouTube, Red Ronnie ha fornito la sua versione, sottolineando, proprio come Piero Villaggio, il fatto che SanPa si limiti a dare spazio – in maniera per certi versi morbosa – al lato più oscuro della comunità.
Questo senza prendere in considerazione le moltissime testimonianze di tutte quelle persone che sono state aiutate da Muccioli; il modo in cui San Patrignano ha ostacolato il commercio di droga, togliendo molti soldi alla malavita organizzata; e offrendo invece una cassa di risonanza a figure come Walter Delogu, condannato per aver estorto a Muccioli 150 milioni.

Nella lunga chiacchierata, Red Ronnie ha anche detto di aver partecipato alla docu-serie per “arginare il danno”, perché aveva già capito gli intenti della produzione. E con lui anche il figlio di Vincenzo Muccioli.
Il giornalista ha inoltre aggiunto che potrebbe rispondere a tutto questo realizzando una serie alternativa con tutti il materiale a sua disposizione.

Il video

La sinossi della serie

SanPa: Luci e tenebre di San Patrignano racconta l’origine della comunità di recupero per tossicodipendenti fondata, nel 1978, da Vincenzo Muccioli, uomo carismatico che creò quello che era destinato a diventare il più grande centro di riabilitazione per tossicodipendenti in Europa. Le testimonianze, che si alternano nella docu-serie a materiale d’archivio, ripercorrono le vicende che hanno caratterizzato la storia della comunità e del suo fondatore. Uomo amato per i valori che rappresentava, come la lotta contro l’emarginazione, la speranza di un recupero, di un reintegro nella società e di una vita migliore per migliaia di ragazzi e ragazze che negli anni hanno affollato la comunità di San Patrignano, ma anche contestato per i metodi utilizzati per tenere i tossicodipendenti lontani dalle droghe, come ad esempio l’uso delle catene.

La produzione

La regia della serie è di Cosima Spender (Palio, Premio Miglior Montaggio al Tribeca Film Festival 2015). Una Produzione 42. Sviluppato, scritto e prodotto da Gianluca Neri. Prodotto da Nicola Allieta, Andrea Romeo, Christine Reinhold. Oltre a Gianluca Neri gli autori sono Carlo Gabardini e Paolo Bernardelli. La supervisione al montaggio è di Valerio Bonelli (Philomena, Palio, Darkest Hour).

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Women’s Stories: Cara Delevingne, Eva Longoria e Margherita Buy nel cast del film antologico 25 Gennaio 2021 - 21:30

Un film a episodi prodotto in Italia ma diretto e interpretato da un gruppo internazionale di registe e attrici

Tiger King: Joe Exotic ora punta su Biden per avere la grazia 25 Gennaio 2021 - 20:45

Dopo aver tentato invano di ricevere la grazia da Donald Trump, Joe Exotic ha messo gli occhi sul nuovo presidente

AFI Awards – Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 25 Gennaio 2021 - 20:42

Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 dell'AFI Awards, Hamilton ha ottenuto un premio speciale

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.