L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Crime Scene: dopo Il caso Bundy, Joe Berlinger torna su Netflix con una nuova docuserie

Crime Scene: dopo Il caso Bundy, Joe Berlinger torna su Netflix con una nuova docuserie

Di Marco Triolo

Netflix ha annunciato una nuova docuserie da Joe Berlinger, regista di Ted Bundy – Fascino criminale e Conversazioni con un killer: Il caso Bundy. Intitolata Crime Scene: The Vanishing at the Cecil Hotel, racconterà il caso della misteriosa sparizione di Elisa Lam dal Cecil Hotel di Los Angeles nel 2013. La serie, composta da quattro episodi, arriverà il 10 febbraio.

Il caso

Elisa Lam, una studentessa canadese in visita a Los Angeles, sparì senza lasciare traccia dall’hotel dove soggiornava, nella zona Downtown di Los Angeles. Il suo corpo fu successivamente ritrovato in una cisterna d’acqua sul tetto dell’hotel. Il caso divenne virale dopo la diffusione di un filmato, preso da una videocamera di sicurezza di un ascensore dell’hotel, che mostrava alcuni bizzarri comportamenti della vittima. Lam sembrava parlare da sola e la si vedeva entrare e uscire dall’ascensore e, apparentemente, tentare di rifugiarsi al suo interno. Ci fu anche chi invocò spiegazioni paranormali. Anche se è stato fatto notare che Lam soffriva di disturbo bipolare e che questo poteva spiegare il suo comportamento.

Joe Berlinger ha dichiarato:

Da documentarista true crime, sono rimasto affascinato nel 2013 quando il video dell’ascensore con Elisa Lam divenne virale e legioni di detective improvvisati usarono internet per tentare di risolvere il mistero della sua scomparsa […]. Così, quando il giornalista Josh Dean, che è anche produttore del progetto, ci ha portato la sua ricerca sul caso, ci siamo resi conto di avere l’opportunità per fare qualcosa di diverso. Non solo raccontare la storia della sparizione di Elisa, ma creare una serie che esplorasse il ruolo di un particolare luogo nell’incoraggiare o agevolare un crimine, o la percezione di esso.

Un luogo diverso a stagione

La docuserie esaminerà dunque anche la storia del Cecil Hotel, i crimini in esso commessi e la fama di essere un rifugio per noti serial killer. L’idea è quella di concentrarsi su un luogo diverso in ogni stagione:

Esamineremo un luogo particolare e le forze sociali che contribuiscono alla sua storia criminale. Approfondendo anche specifici crimini avvenuti in quel contesto.

Crime Scene: The Vanishing at the Cecil Hotel è prodotta da Imagine Documentaries e RadicalMedia, in associazione con Third Eye Motion Picture Company. Brian Grazer, Ron Howard, Justin Wilkes, Sara Bernstein, Jon Doran, Jon Kamen e Ryan Miller sono i produttori esecutivi.

Fonte: Variety


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Neon Genesis Evangelion: Per la prima volta la serie e i 2 film in Blu-Ray, in edizione limitata 2 Agosto 2021 - 20:30

La serie animata Neon Genesis Evangelion e i film Death(True)² e The End of Evangelion per la prima volta in un edizione Blu-Ray. Aperti i pre-ordini

Together: il trailer del film sul lockdown con James McAvoy 2 Agosto 2021 - 20:15

Il regista di The Reader e Billy Elliot, Stephen Daldry, dirige questa commedia su una coppia con figlio alle prese con il lockdown

Il Signore degli Anelli: Dal 2 settembre 2022 su Prime Video, prima immagine 2 Agosto 2021 - 20:15

Svelata la prima immagine ufficiale della serie de Il Signore degli Anelli prodotta da Amazon Studios, debutterà a settembre 2022

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.