L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Gli Alberi di Natale più iconici del cinema e della tv

Gli Alberi di Natale più iconici del cinema e della tv

Di Andrea Suatoni

Come da tradizione, l’8 Dicembre segna nel nostro paese l’inizio ufficiale delle festività natalizie; una delle cose che si fa coincidere con questa data è solitamente il “rituale” di addobbare l’Albero di Natale, simbolo vero e proprio dell’arrivo del Natale.
In ogni film che si rispetti che celebra il Natale (a anche solo che lo nomini!) è praticamente d’obbligo inserire un Albero di Natale degno di questo nome; nella storia del cinema sono moltissimi gli Alberi protagonisti di scene evocative della magia del Natale, o che magari sono diventate invece dei piccoli cult perché legati a particolari colpi di scena o sequenze: ecco, in occasione dell’8 Dicembre, 8 dei più iconici Alberi di Natale tratti da altrettanti celebri film!

UN NATALE DA CHARLIE BROWN

Lo spoglio Albero di Natale che compare in Un Natale da Charlie Brown, speciale con protagonisti i Peanuts datato 1965, è il simbolo della depressione – costante – di Charlie Brown, stavolta in versione feste natalizie. Chiamato a fare il regista della recita natalizia, Charlie Brown sceglie un Albero che viene bocciato da tutti i suoi amici; i Peanuts dimostrano però poi che bastano solo un po’ di amore e di cura per rendere grandioso qualcosa di precedentemente insignificante.

GREMLINS

Iconica anche la scena che coinvolge un Albero di Natale in Gremlins: nel film, un ragazzo, Billy, riceve in dono per Natale un gremlin, un “animaletto domestico” fin troppo impegnativo che finisce per diventare (o meglio, “creare”) un vero e proprio pericolo sia per lui che per la sua famiglia. Quando la madre di Billy si trova circondata da una piccola banda di gremlins ostili, riesce a disfarsi di tutti tranne che di quello rimasto nascosto nell’Albero di Natale. Nella scena dell’attacco, sembra che sia proprio l’Albero stesso ad attaccare la donna, salvata infine solo dall’intervento di suo figlio.

MAMMA HO PERSO L’AEREO: MI SONO SMARRITO A NEW YORK

La saga di Mamma ho Perso l’Aereo è un’altra costante del Natale ormai da moltissimo tempo: proprio quest’anno Macaulay Culkin in effetti ha compiuto ben (!) 40 anni. Nel secondo capitolo della saga, fa la sua figura un Albero di Natale a sua volta iconico anche nella vita reale: si tratta di quello che ogni anno viene esposto a New York al Rockfeller Center, alto quasi 25 metri.
Il Rockfeller Tree è uno dei principali simboli del Natale newyorkese, ed in effetti compare in un numero altissimo di film e serie tv: le scene di Mamma ho Perso l’Aereo 2 però riescono forse a catturarne meglio lo spirito tramite il giovane Kevin, per il quale assume connotati profondamente simbolici.

C’E’ POSTA PER TE

In C’è Posta Per Te, c’è una scena in cui Kathleen (Meg Ryan) addobba l’Albero di Natale ripensando a sua madre (e alle canzoni di Joni Mitchell) in un momento molto toccante del film. L’Albero di Kathleen di per se non è particolarmente importante, ma porta in scena uno degli aspetti più malinconici del Natale e di ogni altra festa a cadenza ciclica: quel momento in cui la mente ci porta a pensare a tutte le persone con cui abbiamo trascorso i Natali passati e, per un motivo o per l’altro, non sono più con noi.

HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE

Il primo Natale ad Hogwarts è sicuramente il più speciale per Harry Potter e per i fan del Wizarding World: le opulente decorazioni della sala comune, l’enorme Albero tagliato da Hagrid nella foresta vicina, gli addobbi posizionati tramite la magia: la tradizionale “Magia del Natale” assume qui una prospettiva completamente diversa. Si tratta inoltre del primo vero Natale per Harry, stupito dall’aver ricevuto “addirittura” dei regali.

DOWNTON ABBEY

L’enorme albero nella sala centrale di Downton Abbey è un simbolo iconico degli speciali e degli episodi natalizi dello show: enorme ed opulento, l’usanza di addobbare al centro del Grand Saloon un Albero di Natale “fuori misura” è in realtà una vera tradizione dei possessori dell’Highclere Castle, il luogo (ribattezzato per la fiction appunto Downton Abbey) in cui la serie veniva girata.
Ancora oggi, la Contessa di Carvarvon, attuale proprietaria di Highclere, adorna il Grand Saloon con un Albero di Natale enorme e riccamente addobbato, che richiede ore ed ore di preparazione per essere ultimato.

POLAR EXPRESS

Entrato a far parte del Guinnes dei Primati come il primo film creato in CGI utilizzando la tecnica della performance capture, Polar Express presenta una scena il cui vero protagonista è un Albero di Natale: il giovane protagonista della pellicola finisce per credere in Babbo Natale proprio in una enorme piazza al cui centro svetta un altissimo abete, usato anche come uno dei principali simboli del film e sfruttato a livello visivo più e più volte nella pellicola.

BONUS: SPELACCHIO

Infine, impossibile non citare anche Spelacchio, lo “sfortunato” Albero di Natale che divenne famoso nel 2017 dopo essere durato solamente poche settimane al centro di Piazza Venezia a Roma. Rinominato “Spelacchio” a causa della sua natura non proprio florida, l’enorme abete rosso perì di stenti prima di raggiungere il 25 Dicembre, dando il via ad una vera e propria ondata di meme: Netflix non si lasciò sfuggire l’occasione pubblicitaria, e l’anno successivo si offrì di allestire un nuovo Albero di Natale in Piazza Venezia al posto del Comune di Roma. Spelacchio, ormai il nome ufficiale adottato per ogni Albero che ha transitato negli ultimi anni nella Piazza di Roma, diventò protagonista di un piccolo corto ironico, con Pino Insegno a fornirgli la parola: eccolo riportato per intero nel video soprastante!

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Usa: The Marksman con Liam Neeson debutta al primo posto 17 Gennaio 2021 - 21:23

The Marksman, il film con Liam Neeson, debutta al primo posto al box office americano, seguito da I Croods 2: Una nuova era e da Wonder Woman 1984

White Noise: Noah Baumbach, Adam Driver e Greta Gerwig di nuovo insieme per Netflix 17 Gennaio 2021 - 20:00

Il duo di Storia di un matrimonio si unisce a Greta Gerwig per adattare un romanzo di Don DeLillo

Come d’incanto: le riprese del sequel in primavera? Parla Patrick Dempsey 17 Gennaio 2021 - 19:00

La storia di Come d’incanto il film fantasy del 2007 diretto da Kevin Lima, proseguirà su a Disney+ con un sequel, intitolato Disenchanted. MA quanto inizieranno le riprese? Risponde Patrick Dempsey.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.