L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Addio a John le Carré, maestro inglese dello spionaggio

Addio a John le Carré, maestro inglese dello spionaggio

Di Lorenzo Pedrazzi

John le Carré, maestro inglese della letteratura spionistica, si è spento lo scorso 12 dicembre a Truro, in Cornovaglia, per una malattia non legata al Covid-19. Aveva 89 anni.

John le Carré, pseudonimo di David John Moore Cornwell, nasce a Poole, cittadina del Dorset, nel 1931. Nel 1956 si laurea in letteratura tedesca al Lincoln College di Oxford, e per due anni è docente presso l’Eton College. Nel 1959 diventa un funzionario del Ministero degli Esteri Britannico: lavora all’ambasciata del Regno Unito a Bonn, e poi al consolato di Amburgo, quando viene reclutato dall’MI6.

È in questo periodo che inizia la sua carriera di scrittore: nel 1961 esce infatti il suo primo romanzo, Chiamata per il morto, in cui debutta il personaggio ricorrente di George Smiley. L’agente segreto tornerà poi ne La talpa, L’onorevole scolaro e Tutti gli uomini di Smiley, che consacrano il successo letterario di le Carré e affermano la sua poetica ragionata e “realistica”, idealmente contrapposta al glamour di James Bond. Il suo romanzo più celebre resta forse La spia che venne dal freddo (1963), che vince il Premio Edgar e il Gold Dagger nel ’65.

I suoi libri sono chiaramente basati sul contesto della Guerra Fredda: non a caso, La talpa rielabora il caso dell’agente doppiogiochista Kim Philby, che fece saltare la copertura dello stesso le Carré e interruppe la sua carriera presso l’MI6. Il crollo del Patto di Varsavia disorienta l’intero genere spionistico, ma lo scrittore inglese trova nuova linfa con Il sarto di Panama (1996) e Il giardiniere tenace (2001), trasposti entrambi negli omonimi film, come il sopracitato La talpa.

Il tweet del suo agente, Jonny Geller

L’eredità

John le Carré lascia quattro figli (avuti da due mogli) e tredici nipoti. Nel 2011 ha donato i suoi archivi alla Bodley Library di Oxford, città che per lui e Smiley ha sempre rappresentato una “casa spirituale”. Sarà sempre ricordato come uno dei più grandi scrittori nel suo genere, ma anche un acuto osservatore del mondo che lo circondava.

Fonti: Ansa; Il Post

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Reservation Dogs di Taika Waititi e Sterlin Harjo: la recensione del primo episodio 27 Settembre 2021 - 15:58

Abbiamo visto il primo episodio di Reservation Dogs, la serie di Taika Waititi e Sterlin Harjo che uscirà il 13 ottobre su Disney+.

Riddick 4 è più vicino che mai, parola di Vin Diesel 27 Settembre 2021 - 13:30

La star torna a parlare del sequel, scritto da David Twohy e sempre più vicino a entrare in lavorazione

The Reckoning: Steve Coogan sarà Jimmy Savile, presentatore accusato di pedofilia, in una serie BBC 27 Settembre 2021 - 12:45

L'attore inreterà il celebre DJ e presentatore britannico, filantropo e professionista amatissimo, che nascondeva però un terribile segreto

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

Esce oggi in sala Space Jam: New Legends, nuovo punto di contatto tra una stella dell’NBA (in questo caso LeBron James) e i Looney Tunes. Tutto ha avuto ovviamente inizio con il primo Space Jam, quello del 1996 con Michael Jordan, per tanti ex ragazzini degli anni 90 film da ricordare con affetto, perché riassuntone […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.