L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Wars: George Lucas voleva Darth Maul come villain della trilogia sequel

Star Wars: George Lucas voleva Darth Maul come villain della trilogia sequel

Di Marco Triolo

Se siete tra coloro che hanno sempre pensato che Darth Maul fosse un grande personaggio sprecato, beh… siete normali. Lo pensano probabilmente tutti i fan di Star Wars, specialmente considerando che di cattivi così non ne sono arrivati mai più, dopo la sua sconfitta da parte di Obi-Wan in La minaccia fantasma. Naturalmente sappiamo che Darth Maul è poi tornato in versione animata in The Clone Wars e che Ray Park ha infine ripreso il ruolo di Solo. Dunque, era già chiaro che Darth Maul non fosse morto in Episodio I. Ma ora salta fuori che George Lucas aveva piani ben più ambiziosi su di lui.

Il creatore di Star Wars ha rivelato, in un’intervista contenuta nel libro Star Wars Archives: Episode 1-3 The Prequels, che Maul avrebbe dovuto essere addirittura il villain della trilogia sequel, come da lui concepita. Lucas spiega:

Darth Maul ha addestrato una ragazza, Darth Talon, che si è vista nei fumetti, come sua apprendista. Lei era la nuova Darth Vader e buona parte delle scene d’azione erano con lei. Quindi questi due sarebbero stati i villain principali della trilogia. Maul sarebbe diventato il padrino del crimine dell’universo perché, con la caduta dell’Impero, avrebbe preso il controllo di tutto.

Un percorso in effetti seguito dal personaggio sia in versione animata che in Solo. Dunque, almeno in parte, le intenzioni di Lucas sono state rispettate.

Leia sarebbe stata la vera prescelta

C’è di più. In un colpo di scena narrativo che sarebbe stato perfetto per i nostri tempi, si sarebbe scoperto che alla fine la vera prescelta era sempre stata Leia:

Entro la fine della trilogia, Luke avrebbe ricostruito buona parte dell’ordine dei Jedi, e avremmo visto la rinascita della Nuova Repubblica e Leia, il senatore Organa, sarebbe diventata il Cancelliere Supremo, a capo di tutto. Quindi alla fine lei sarebbe stata la prescelta.

Per quanto tutti, dopo i prequel, abbiano chiesto a gran voce che la saga di Star Wars fosse strappata dalle mani di Lucas, sarebbe stato senza dubbio molto bello vedere queste idee realizzate.

Fonte: ScreenRant

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Cinema e teatri potrebbero riaprire il 26 aprile nelle zone gialle 16 Aprile 2021 - 20:39

Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha confermato che a partire dal 26 aprile potranno riaprire nelle zone gialle teatri e cinema. Ma si tratta comunque di uno scenario improbabile.

Kristen Wiig e Annie Mumolo insieme a Disney per un film sulle sorellastre di Cenerentola 16 Aprile 2021 - 20:30

Le sceneggiatrici de Le amiche della sposa racconteranno il classico dal punto di vista di Anastasia e Genoveffa. Produce Will Ferrell

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.