L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Maradona e il Cinema, i migliori film sul (e con il) Pibe de Oro

Maradona e il Cinema, i migliori film sul (e con il) Pibe de Oro

Di Andrea Suatoni

E’ venuta a mancare oggi un’icona del calcio argentino a livello mondiale, che soprattutto in Italia, in particolare a Napoli, ha lasciato milioni di fan affezionati. La popolarità del Pibe de Oro non si limita però solamente al calcio: Diego Armando Maradona, la cui vita cela dei retroscena interessanti quanto drammatici, è stato protagonista di vari docu-film ed è comparso in veste di speciale guest star in alcune pellicole, specialmente nel nostro paese.
Omaggiando il campione, ecco di seguito tutte le pellicole che ne raccontano la storia o nelle quali Maradona ha recitato, anche solo in un cameo!

¡QUE LINDA ES MI FAMILIA! – 1980

Nel film di Mario Ortega, un giovanissimo Maradona appare in un cameo, appena 19enne ma già una promettente stella del calcio (al tempo militava nella Argentinos Juniores).

L’ALLENATORE NEL PALLONE – 1984

4 anni dopo, il regista Sergio Martino è praticamente “obbligato” ad inserire Maradona, la cui fama in Italia al momento era arrivata alle stelle (era appena entrato nel Napoli), in L’Allenatore nel Pallone, commedia (divenuta oggi un cult) con protagonisti Lino Banfi e il duo comico “Gigi e Andrea” ambientata nel mondo del calcio. Maradona è uno degli ospiti d’onore della pellicola, che vede camei di numerosi reali giocatori, allenatori, commentatori e giornalisti sportivi dell’epoca.

SCUOLA DI LADRI – 1986

Siamo ancora in Italia, nel 1986: Neri Parenti gira con Lino Banfi, Massimo Boldi e Paolo Villaggio la commedia Scuola di Ladri, nella quale in realtà Maradona non appare davvero: nel finale, in una scena montata per non mostrare il viso dell’attore che ne faceva le veci, i 3 ladri protagonisti rubano al calciatore la coppa del mondo che realmente vinse l’Argentina nei mondiali del 1986. La caduta mostrata in tv (Maradona, sulle spalle di un compagno, finiva per cadere a terra, fortunatamente senza danni) avvenne realmente, e nel film venne causata proprio dai protagonisti.

TIFOSI – 1999

Neri Parenti nel 1999 vuole invece il vero Maradona sul set: la sua partecipazione alla pellicola è ben più di un cameo, e il campione vene infatti usato in maniera massiccia anche nella campagna promozionale del film. In Tifosi, dei ladri napoletani si intrufolano in un lussuoso attico ma desistono dai loro intenti quando scoprono che si tratta della casa di Maradona, di cui sono sfegatati tifosi.

SANTA MARADONA – 2000

Il film scritto e diretto da Marco Ponti, per alcuni vero e proprio emblema di una generazione, è in realtà intitolato come la canzone omonima del gruppo francese Mano Negra (di cui era frontman Manu Chao, inclusa nell’album Casa Babylon del 1994), ma il concept è completamente legato al Pibe de Oro: rifacendosi allo storico “gol di mano” segnato da Maradona in una partita con l’Inghilterra, racconta la storia di un gruppo di ragazzi che cercano allo stesso modo di trasgredire alle regole senza prendersene la reale responsabilità.

AMANDO A MARADONA – 2005

Amando a Maradona è un docu-film del 2005 diretto da Javier Vázquez che racconta la storia del Pibe de Oro fin dalla sua infanzia passata nei sobborghi di Buenos Aires, per passare poi all’esordio nel mondo del calcio e arrivando al tramonto della sua carriera dovuto notoriamente all’abuso di droghe.

MARADONA – LA MANO DE DIOS – 2007

Il film di Marco Risi è invece un biopic, che vuole raccontare uno spaccato della vita di Maradona opportunamente “romanzato” per rendere il film appetibile al pubblico (pur rimanendo estremamente fedele alla storia originale: il film è infatti riconosciuto come d’interesse culturale nazionale dalla Direzione generale Cinema e audiovisivo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo italiano). Diego Armando Maradona è qui interpretato da Marco Leonardi.

MARADONA DI KUSTURICA – 2008

Altro documentario, diretto stavolta da Emir Kusturica, approfondisce la vita di Maradona ponendo il campione in parallelo con alcuni dei personaggi comparsi nei film del regista. Nel docu-film ci si concentra sulla figura di Maradona come uomo, più che come calciatore: dai problemi di dipendenza, ai rapporti con la sua famiglia, fino anche alle sue idee politiche.

YOUTH – LA GIOVINEZZA – 2015

Paolo Sorrentino non ha mai nascosto la sua grande ammirazione per il calciatore argentino (lo citò addirittura nel discorso di accettazione per l’Oscar ricevuto per La Grande Bellezza): nel suo Youth compare un personaggio che “si presume” sia Maradona, interpretato dall’attore Roly Serrano, chiaro omaggio al campione.

MARADONAPOLI – 2017

Su Netflix dal 2017 è disponibile il documentario di Alessio Maria Federici Maradonapoli, che pur ponendo Maradona al centro della scena affronta un discorso sé stante: reali protagonisti sono Napoli e i napoletani ed il loro rapporto con l’eredità ed il ricordo lasciato nella città dal Pibe de Oro.

DIEGO MARADONA – 2019

Il documentario di Asif Kapadia si concentra invece su un periodo di 7 anni in particolare della vita di Maradona, ovvero quelli passati nella squadra del Napoli. Dal Luglio 1984, Kapadia racconta i trionfi, le feste e gli eccessi del calciatore argentino vantando fonti visive recuperate direttamente dall’archivio personale del protagonista (che mise a disposizione del regista ben 500 ore di materiale inedito).

E’ STATA LA MANO DI DIO – TBA

Non è ancora uscito invece il film E’ Stata la Mano di Dio, ancora di Paolo Sorrentino, che vedrà la luce il prossimo anno su Netflix. Il film sarà una sorta di autobiografia del regista, ambientata nella Napoli degli anni ’80, ovvero gli anni del vero e proprio “culto” di Maradona nella città. Il titolo è preso anche in questo caso dal famoso “gol di mano” del Pibe de Oro, segno che la figura del calciatore fu importantissima per la crescita di Sorrentino.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Feud: Calista Flockhart, Diane Lane e Tom Hollander nella stagione 2 18 Agosto 2022 - 12:30

I tre si uniranno a Naomi Watts e Chloë Sevigny nella stagione 2 della serie di Ryan Murphy, incentrata sulle donne di Truman Capote

Dopo il finale di Better Call Saul, Cinnabon cerca un nuovo manager in Nebraska 18 Agosto 2022 - 11:45

Dopo il finale di Better Call Saul, la catena Cinnabon ha bisogno di un nuovo manager a Omaha, in Nebraska.

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?