L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Boys in the Band: Dove abbiamo già visto tutti i protagonisti

The Boys in the Band: Dove abbiamo già visto tutti i protagonisti

Di Andrea Suatoni

Parte del “pacchetto” di contenuti da 300 milioni di dollari firmato per Netflix da Ryan Murphy, è arrivato ieri 2 settembre sulla piattaforma The Boys in the Band, pellicola che racconta la storia di una festa di compleanno che finisce per mettere a nudo luci ed ombre dei 9 partecipanti, tutti (dichiarati o meno) omosessuali.
Il film è ambientato nel 1968, prima dei moti di Stonewall e molto prima della trasformazione – tutt’ora profondamente incompleta – di una società che fornisce oggi a chi è diverso quanto meno la possibilità di non odiare sé stesso: i protagonisti infatti finiscono per interiorizzare quell’odio generalizzato ancora profondissimo al tempo verso la loro omosessualità, per poi esteriorizzarlo a loro volta verso le persone che più gli sono vicine.
Protagonisti del film, sono gli attori protagonisti della piéce teatrale omonima che si è aggiudicata un Tony Award: un cast composto interamente di artisti dichiaratamente omosessuali, molti dei quali presenti sulle scene da moltissimo tempo. Ecco dove li abbiamo già visti!

MICHAEL BENJAMIN WASHINGTON – BERNARD

L’interprete di Bernard è forse il meno conosciuto fra tutti: attore principalmente teatrale, lo abbiamo visto su Netflix i alcuni episodi di Unbreakable Kimmy Schmidt e più recentemente nella serie Ratched, anch’essa di Ryan Murphy. Alcuni lo ricorderanno in veste di guest star anche in episodi di Glee, Law & Order o 30 Rock.

TUK WATKINS – HANK

Lunghissimo invece il curriculum di Tuk Watkins: salito alla ribalta principalmente per il ruolo dell’avvocato omosessuale Bob Hunter in Desperate Housewifes dopo un passato fatto di soap opera (in realtà non ha lasciato la soap Una Vita da Vivere se non nel 2014, dopo ben 9 anni e 276 episodi) e guest star in moltissimi show (da Genitori in Blue Jeans a Melrose Place fino a CSI).
Negli ultimi anni lo abbiamo visto in ruoli importanti nelle serie Where the Bears are e Black Monday.
Watkins e l’interprete di Larry, Andrew Rannels, si sono conosciuti sul set teatrale di The Boys in the Band e da allora fanno coppia fissa.

BRIAN HUTCHINSON – ALAN

Anche Brian Hutchinson è un attore di Broadway, ma abbiamo visto anche lui spesso in tv, seppure praticamente mai in ruoli importanti. Ha recitato in Jessica Jones (era la guardia carceraria che Jessica uccide preterintenzionalmente), Chicago Med, Vinyl, The Siner, The Good Wife, Person of Interest e molti altri show in veste di guest star.

ROBIN DE JESUS – EMORY

Salito all’attenzione dei critici dopo aver vinto un Tony Award nel 2008, Robin de Jesus lavora principalmente a teatro: il suo ruolo televisivo più importante è stato quello di Jose Silva in Law & Order: Unità Speciale.

CHARLIE CARVER – COWBOY

Anche Charlie Carver è diventato famoso grazie alla serie Desperate Housewife: dal 2008 fino al termine della serie l’attore ha interpretato infatti Porter Scavo, uno dei figli gemelli di Lynette. Lo abbiamo quindi rivisto in ruoli importanti in The Leftovers ed in Teen Wolf, fino a ritrovarlo in veste di protagonista in Ratched accanto a Sarah Paulson. Prossimamente reciterà anche in The Batman, il film di Matt Reeves con Robert Pattinson in veste di Bruce Wayne.

ANDREW RANNELS – LARRY

Gli esordi di Andrew Rannels sono da ricercare nel doppiaggio di celebri cartoni animati del passato (da Pokemon a Yu-gi-oh a Street Sharks) e di videogiochi; molto apprezzato anche a Broadway, il salto televisivo arriva con The New Normal, dove interpreta il protagonista Bryan Collins. Lo rivedremo in veste di guest star in serie come E alla Fine Arriva Mamma, Glee e Will & Grace, mentre ruoli più corposi saranno quelli nelle serie Girls e, recentemente, Black Monday e Big Mouth (dove presta la voce al personaggio di Matthew).

MATT BOMER – DONALD

Il successo di Matt Bomer si deve alla serie White Collar (2009-2014), di cui era assoluto protagonista: lo avevamo però già visto in ruoli rilevanti in serie come Traveler, Chuck e soprattutto Tru Calling accanto ad Eliza Duschu.
Dopo il lancio ottenuto grazie a White Collar la carriera di Boomer è decollata: Ryan Murphy lo ha voluto per la sua American Horror Story, mentre negli ultimi anni è stato scritturato fra i protagonisti della serie DC Doom Patrol: è suo il volto nascosto dietro le bende di Larry alias Negative Man. In importanti ruoli lo abbiamo visto inoltre ultimamente in The Sinner e in Will & Grace.

ZACHARY QUINTO – HAROLD

Il successo iniziale di Zachary Quinto si deve alla serie 24: dopo una serie di guest star minori in serie come Streghe o Six Feet Under, la terza stagione dello show (2003-2004) con protagonista Kiefer Sutherland lo scrittura fra i protagonisti principali. Il suo ruolo più celebre arriva però solo alcuni anni dopo, quando viene scelto (dopo la esilarante parentesi della serie So Notorius accanto a Tori Spelling) per il ruolo di Sylar, il villain principale, nella serie supereroistica Heroes. Lo abbiamo visto in seguito anche in vari episodi di American Horror Story.
Dal 2009, è anche il nuovo volto dell’iconico Spock di Star Trek.

JIM PARSONS – MICHAEL

Infine, impossibile non ricordare Jim Parsons, ormai celebre volto del protagonista di The Big Bang Theory, Sheldon Cooper. Il successo all’interno della sit-com per Parsons è arrivato dopo una breve gavetta, che lo ha visto interpretare ruoli minori in alcuni film prima del primo ruolo importante nella serie Giudice Amy. Dopo The Big Bang Theory Parsons è comparso praticamente ovunque, anche se principalmente in parodia (o in eredità, come per la serie spin-off Young Sheldon) del suo Sheldon, mentre la recente serie di Ryan Murphy Hollywood ha finalmente mostrato al pubblico il suo reale talento.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bridgerton: in arrivo uno spin-off sulla regina Charlotte 15 Maggio 2021 - 19:00

In arrivo uno spin-off di Bridgerton incentrato sul passato della regina Charlotte, interpretata da Golda Rosheuvel.

UCI Cinemas: il 20 maggio la riapertura, arriva a Roma UCI Luxe Maximo 15 Maggio 2021 - 18:00

UCI Cinemas, il più importante Circuito cinematografico presente in Italia, annuncia la riapertura per il 20 maggio.

What If…? – La serie animata della Marvel da agosto su Disney+ 15 Maggio 2021 - 17:00

Entertainment Weekly rivela che What If...?, prima serie animata dei Marvel Studios, uscirà in agosto su Disney+, ma una data precisa non è ancora disponibile.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.