L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Donald Trump contro Borat 2, la risposta di Sacha Baron Cohen

Donald Trump contro Borat 2, la risposta di Sacha Baron Cohen

Di Filippo Magnifico

Donald Trump non ha gradito Borat 2 e di certo la cosa non stupisce. È facile intuirne il motivo se si è visto il film con Sacha Baron Cohen da poco disponibile su Prime Video, il cui titolo completo è Borat: seguito di film cinema.

Il Presidente degli Stati Uniti ha definito Baron Cohen “un viscido” e ha ricordato uno scherzo che gli è stato riservato in passato da un altro personaggio dell’attore, il rapper Ali G.
Come riportato dal corrispondente Steve Herman su Twitter:

Qualche anno fa Sacha Baron Cohen cercò di incastrarmi. Sono stato l’unico a dirgli “non esiste assolutamente”. È una persona falsa, non la trovo affatto divertente.

Il riferimento è a uno sketch del 2003, in cui un Trump visibilmente irritato si era trovato ad ascoltare le assurde idee di Ali G riguardanti un guanto usato per proteggere le mani dal gelato che cola. Al tempo Trump dichiarò al New York Times:

Ho pensato che fosse sul serio ritardato. Mia figlia Ivanka però ha visto l’episodio e l’ha trovato divertente.

La risposta di Sacha Baron Cohen

Come ha reagito a tutto questo Sacha Baron Cohen? Il volto di Borat Sagdiyev ha detto su Twitter:

Donald, apprezzo molto la pubblicità gratuita che stai facendo a Borat. E devo ammettere che neanche io ti trovo divertente. Eppure tutto il pianeta ride di te. Sono sempre alla ricerca di persone che possono interpretare buffoni razzisti, quindi se dopo il 20 gennaio dovesse servirti un lavoro possiamo parlarne.

Il film

Borat 2 è a tutti gli effetti il primo film realizzato durante il lockdown causato dalla pandemia di Covid-19. È stato girato in pochissimo tempo, subito dopo il via libera concesso dai sindacati.
Sacha Baron Cohen e una piccola troupe si sono recati in diverse zone degli Stati Uniti e all’estero per le riprese.
Il film ruota attorno ad un Borat ormai famoso e proprio per questo, costretto ad agire sotto copertura per intervistare personaggi importanti.

Fonte: Variety


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Danny Glover, Samuel L. Jackson, Elaine May e Liv Ullmann premiati con l’Oscar alla Carriera 25 Giugno 2021 - 13:45

Danny Glover, Samuel L. Jackson, Elaine May e Liv Ullmann riceveranno l’Oscar alla Carriera durante la dodicesima edizione dei Governor Awards, prevista per il 15 gennaio 2022.

The Rabbit Factor: Steve Carell protagonista del film tratto da Antti Tuomainen 25 Giugno 2021 - 13:00

La star di The Morning Show e Space Force sarà un matematico che si ritrova a dover fare i conti con l'imprevedibilità della vita nel film Amazon Studios

Shang-Chi e il ritorno di quella vecchia sagoma di Abominio 25 Giugno 2021 - 12:13

Ancora tu? Ma non dovevamo non menarci più? La storia di Abominio, alla Marvel e nell'MCU.

Shang-Chi e il ritorno di quella vecchia sagoma di Abominio 25 Giugno 2021 - 12:13

Ancora tu? Ma non dovevamo non menarci più? La storia di Abominio, alla Marvel e nell'MCU.

Ewoks, (maledetti) Ewoks ovunque 22 Giugno 2021 - 9:56

La storia degli Ewoks di Star Wars, quei maledetti orsacchiotti tanto amati da George Lucas, che sono sbarcati in massa - con film e serie animata - su Disney+.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.