L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Brivido: Joe Hill ha un’idea per un remake del film di suo padre Stephen King

Brivido: Joe Hill ha un’idea per un remake del film di suo padre Stephen King

Di Marco Triolo

Nella lunga storia del rapporto tra Stephen King e il cinema, Brivido è in un certo senso il film più Stephen King di tutti i film Stephen King, perché è diretto… da Stephen King. L’autore lo basò su un suo stesso racconto (Camion, nella raccolta A volte ritornano), incentrato su un’idea alquanto bizzarra: una cometa passa vicino alla Terra e le macchine prendono vita, attaccando le persone.

Uscito nel 1986, Brivido fu un flop: incassò 7,4 milioni di dollari in patria, a partire da un budget di 9. Fu anche stroncato dalla critica: attualmente detiene il 15% su Rotten Tomatoes. King stesso ha ammesso di aver diretto il film sotto l’influsso della cocaina. Non stupisce che abbia preferito dimenticare tutta la faccenda e non abbia mai più diretto nulla in tutta la sua vita. Eppure, col passare degli anni, Brivido ha raggiunto lo status di cult.

E ora a Joe Hill, figlio dello scrittore e scrittore a sua volta, è venuta un’idea per un reboot al passo coi tempi. Una premessa decisamente più sensata rispetto a quella originale. In una parola: Tesla.

Niente cometa, stavolta tocca a un virus

Hill ne ha parlato con Mick Garris, creatore di Masters of Horror. La sua idea sarebbe quella di incentrare il film sulle automobili con auto-guida, come, appunto, le Tesla. “Non sarebbe più una cometa ad animarle, ma un virus nei componenti elettronici”, ha spiegato. Aggiungendo che vorrebbe scrivere e dirigere il film da sé.

Sarebbe una bella sfida per lui, anche se decisamente pericolosa. Da un lato, è chiaro che Joe Hill sta puntando verso la televisione (NOS4A2, Locke & Key) e il cinema, e ha preferito diversificare da subito la sua carriera (scrive anche fumetti, ad esempio), forse per non restare costantemente all’ombra di un padre ingombrante. Dall’altro, debuttare alla regia con un remake del film che ha stroncato la carriera registica del padre sul nascere potrebbe essere visto come un segnale di arroganza. Però l’idea è davvero buona, ha senso ed è molto attuale. Magari potrebbe fare il miracolo.

Fonte: ScreenRant

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Cinema e teatri potrebbero riaprire il 26 aprile nelle zone gialle 16 Aprile 2021 - 20:39

Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha confermato che a partire dal 26 aprile potranno riaprire nelle zone gialle teatri e cinema. Ma si tratta comunque di uno scenario improbabile.

Kristen Wiig e Annie Mumolo insieme a Disney per un film sulle sorellastre di Cenerentola 16 Aprile 2021 - 20:30

Le sceneggiatrici de Le amiche della sposa racconteranno il classico dal punto di vista di Anastasia e Genoveffa. Produce Will Ferrell

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.