L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Presentato il Torino Film Festival 2020, sarà un’edizione ibrida e “diffusa”

Presentato il Torino Film Festival 2020, sarà un’edizione ibrida e “diffusa”

Di Marco Triolo

Lo scorso aprile, il direttore artistico del Torino Film Festival Stefano Francia di Celle aveva predetto un’edizione quasi esclusivamente virtuale nel 2020, definita un “articolato progetto culturale per il web”. Ma aveva anche lasciato intendere che, qualora le cose si fossero normalizzate, non sarebbe mancata una parte fisica:

La speranza di riuscire a tornare in sala al più presto è fortissima e se così sarà faremo proficuamente coesistere le due opportunità in un progetto di svolta.

Ora, cinque mesi dopo, e due mesi prima della 38a edizione, che si terrà dal 20 al 28 novembre, arriva la conferma: il Torino Film Festival 2020 sarà ibrido. Si terrà sia online, con una sala virtuale da 500 posti realizzata in collaborazione con MyMovies, che in presenza. Un’edizione “diffusa”, dislocata in 12 luoghi della città, tanti quanti le punte della stella della Mole. Tra questi anche la Mole stessa, simbolo della città richiamato dal nuovo premio del festival. Si tratta del Premio Stella della Mole, realizzato incollaborazione con il Politecnico di Torino e Competence Industry Manifacturing 4.0, con la tecnologia dell’Additive Manufacturing. Sarà il premio principale della manifestazione da quest’anno in avanti.

Durante la conferenza stampa di presentazione del festival, Enzo Ghigo, presidente del Museo del Cinema, ha dichiarato:

Siamo convinti che il cinema sia un’arte che va goduta in sala. Ma le nuove tecnologie oggi ci permettono di allargare la nostra platea anche in un momento così complesso come questo.

Francia di Celle aggiunge:

L’edizione di quest’anno avrà questa doppia anima. All’apertura verso il web si affiancherà un forte e rinnovato legame con le realtà cinematografiche e culturali locali. Il mio obiettivo è di declinare i contenuti del festival anche in luoghi insoliti, coinvolgendo interlocutori e pubblici nuovi, alla (ri)scoperta di quello che Torino può dare.

L’anteprima di The Truffle Hunters

È stata annunciata inoltre l’anteprima italiana di The Truffle Hunters, documentario prodotto da Luca Guadagnino e diretto da Michael Dweck e Gregory Kershaw. Il film, presentato anche allo scorso Sundance Film Festival, racconta la storia degli anziani cercatori del tartufo d’Alba. L’anteprima verrà organizzata con la collaborazione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e con l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.

Le masterclass

Sono state confermate sei masterclass: Imprevedibile Stefania, con Stefania Sandrelli e Andrea Occhipinti. Spedizione torinese, con Aleksandr Sokurov e i suoi allievi. La natura nel cinema, con Giorgio Diritti e Paolo Pejrone. Formare le nuove generazioni di filmmaker e attivisti, con Mohsen Makhmalbaf. Cinema e uguaglianza sociale per un mondo più giusto e sostenibile, con Waad Al Kateab e Taghi Amirani. E infine Women in film: le voci in evoluzione delle donne nel cinema, con ospiti che verranno definiti più avanti. Le masterclass saranno anche disponibili online, così come le conferenze stampa, contributi video inediti, incontri e attività didattiche.

Fonte: Torino Film Festival


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fascinating Rhythm: Martin Scorsese produrrà il film su George Gershwin 22 Aprile 2021 - 21:30

Il progetto è stato affidato al regista di Sing Street, John Carney, e non dovrebbe essere un biopic canonico

Haunted Mansion: il film ispirato all’attrazione di Disneyland trova il suo regista 22 Aprile 2021 - 20:45

Il creatore di Dear White People Justin Simien dirigerà il film per Disney

Oscar 2021: ecco come David Rockwell trasformerà la Union Station di Los Angeles 22 Aprile 2021 - 19:45

All’architetto vincitore del Tony Award David Rockwell è stato affidato il compito di trasformare la storica Union Station per la Notte degli Oscar 2021.

Chi è M.O.D.O.K. e da dove salta fuori con quel suo capoccione 22 Aprile 2021 - 16:22

Le origini di M.O.D.O.K., uno dei più bizzarri villain di tutta la storia Marvel.

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?