L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Midnight Sky – Prime foto del film di George Clooney in arrivo a dicembre su Netflix

The Midnight Sky – Prime foto del film di George Clooney in arrivo a dicembre su Netflix

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: The Midnight Sky: riprese terminate per il film Netflix diretto e interpretato da George Clooney

Quando a febbraio George Clooney ha concluso le riprese di The Midnight Sky l’adattamento cinematografico del romanzo La distanza tra le stelle (Good Morning, Midnight) di Lily Brooks-Dalton, il mondo era un luogo diverso:

“Non c’era una pandemia e non avevamo dato fuoco all’intera costa occidentale. Voglio dire, l’immagine che mostriamo della Terra [nel film] non sembra molto diversa dalle immagini satellitari della costa occidentale in questo momento”.

Nel film una serie di cataclismi non specificati consumano la Terra nel 2049, ma per il regista non sembrano così diversi da quanto è capitato nel 2020:

“La malattia dell’odio e gli elementi che ne derivano, le battaglie e le guerre, che stanno prendendo forma da un po’ di tempo. C’è una tristezza [nel film] di quello che l’uomo è capace di fare all’uomo e di quanto facilmente gli può essere portato via”.

La storia

Qualcosa è andato storto. In lontananza, la Terra è silenziosa. Nuvole tossiche ruotano attorno arrotolate in serpentine. Niente sembra essere vivo sotto di loro. L’equipaggio dell’astronave Aether della NASA sta tornando a casa dopo aver esplorato una luna di Giove appena scoperta, che risulta avere un’atmosfera respirabile e un clima abitabile. Ma appena escono da un blackout delle comunicazioni scoprono che la scoperta di una potenziale nuova casa per gli esseri umani è stata oscurata dalla morte di quella vecchia.

Nel film Clooney interpreta Augustine Lofthouse, uno scienziato in una remota stazione di ricerca artica che potrebbe essere l’ultimo uomo sulla Terra. L’astronomo sta morendo di cancro e sceglie di rimanere nell’osservatorio sommerso dalla neve per finire i suoi giorni da solo, nello stesso modo in cui li ha vissuti.

In realtà non è solo. Una bambina di nome Iris (Caoilinn Springall) si è nascosta durante l’evacuazione dell’avamposto e ora dipende da lui per la sopravvivenza. Agostino inizia a sentire anche l’obbligo opprimente di avventurarsi fuori dal loro rifugio sicuro per contattare l’equipaggio dell’Aether e inviare loro un messaggio di avvertimento: tornate indietro.

Per salvare l’equipaggio dell’Aether, Augustine e la trovatella devono avventurarsi attraverso l’aria sempre più tossica e lo scioglimento del paesaggio artico per raggiungere un altro osservatorio che ha un sistema di comunicazioni abbastanza potente da raggiungere l’astronave.

Il look di Augustine

Clooney ha modellato l’aspetto del personaggio sui barbuti uomini di montagna, tipico di molti ricercatori artici, inoltre si è personalmente tagliato i capelli:

“Ho preso un rasoio e mi sono rasato tutti i capelli, e ho cercato di farlo un po’ male in modo che sembrasse irregolare.
E ho delle cicatrici piuttosto stravaganti in testa. Dal momento che sta chiaramente morendo per qualcosa per cui deve sottoporsi a una trasfusione, che di solito è una forma di cancro, era importante per me aggiungere alcuni elementi in modo da non sembrare normale.”

Nel corso delle riprese delle prime scene, Clooney rivela che molte persone non lo avevano riconosciuto.

Gli astronauti

La specialista di missione Sully (Felicity Jones) desidera disperatamente ristabilire le comunicazioni con la Terra che non risponde, mentre il comandante di volo Adewole (David Oyelowo) considera di guidarli in uno spazio inesplorato, una scorciatoia per tornare a casa. L’ingegnere di volo Maya (Tiffany Boone) deve mantenere la nave funzionante mentre si schianta attraverso nuvole di acqua ghiacciata. Il pilota Mitchell (Kyle Chandler) e lo studioso di aerodinamica Sanchez (Demián Bichir) si preoccupano se tornare sia la strada giusta.

Clooney ha spiegato:

“I personaggi del libro sono diversi. Il personaggio di Kyle Chandler è una specie di giovane russo, e volevo davvero che i personaggi di Kyle e Demián fossero più vecchi. Volevo che fossero i vecchietti sul balcone dei Muppets. Volevo che si divertissero un po’ di tanto in tanto”.

Il film intreccia due trame molto diverse: l’equipaggio della NASA in rotta di collisione con la Terra e il fragile scienziato e la bambina che combattono contro i brutali elementi artici. Clooney ha spiegato che non è stato facile:

“È una cosa complicata, perché è per metà Gravity e l’altra metà è The Revenant. E non sono le scelte più naturali, quindi è stato un costante gioco di equilibrio”.

Un importante cambiamento è stato apportato alla sceneggiatura di Mark L. Smith, co-autore di The Revenant, durante le riprese relativo al personaggio della Jones.

Racconta Clooney:

“Abbiamo iniziato a girare prima le mie cose, perché eravamo in Islanda. Circa due settimane dopo l’inizio delle riprese, ricevo una chiamata da Felicity, e lei dice, ‘Sono incinta.’ E io: ‘Fantastico! Congratulazioni!… Oh, merda’. Poi è stato ‘Bene, cosa facciamo?'”.

Il primo piano era quello di girare versioni alternative di ogni scena con una controfigura, quindi scambiare digitalmente la testa della Jones sul corpo della controfigura. Questo si è rivelato costoso per un film già ricco di effetti visivi, ma era fattibile.

L’abbiamo fatto per circa una settimana, e poi ha sentito che si stava sforzando così tanto per non dare l’impressione di essere incinta. E alla fine ho solo detto: ‘Sai cosa? Sei incinta. Le persone fanno sesso e tu sei rimasta incinta. E ci limiteremo a incorporarlo”.

Il personaggio della Jones rimane incinta alla fine di un viaggio spaziale di due anni, e questo ha contribuito ad aggiungere un po’ di tensione all’equipaggio dell’Aether. E il padre? È il personaggio di Oyelowo. Clooney aggiunge:

“Sono ancora molto professionali. È ancora il capitano della nave, dormono ancora nei loro alloggi e funzionano ancora come degli adulti. Ma quando torneranno a casa, dovranno affrontare alcune cose”.

La pellicola, che verrà lanciata su Netflix a dicembre, è prodotta da Grant Heslov e Clooney con la loro casa di produzione, la Smokehouse Pictures assieme ad Anonymous Content e Syndicate Entertainment.

Fonte Vanity Fair

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Ms. Marvel – Avvistati i poster dedicati ai personaggi 27 Maggio 2022 - 9:00

A Los Angeles sono stati avvistati i poster dedicati ai personaggi di Ms. Marvel, che debutterà l'8 giugno su Disney+.

Indiana Jones 5: Prima immagine ufficiale di Harrison Ford 26 Maggio 2022 - 21:49

Ecco Harrison Ford nei panni di Indiana Jones nella prima immagine ufficiale del quinto capitolo del franchise, diretto da James Mangold

The Mandalorian: la stagione 3 a febbraio su Disney+ 26 Maggio 2022 - 21:49

Nel corso della Star Wars Celebration è stato annunciato che la terza stagione di The Mandalorian arriverà su Disney+ a febbraio 2023.

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.