L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Rumor: Ray Fisher avrebbe attaccato Whedon come reazione all’offerta di un cameo in The Flash

Rumor: Ray Fisher avrebbe attaccato Whedon come reazione all’offerta di un cameo in The Flash

Di Marco Triolo

La disputa tra Ray Fisher e Warner Bros. circa il comportamento di Joss Whedon, Jon Berg e Geoff Johns sul set di Justice League sta andando avanti ormai da mesi. Solo ieri vi avevamo riportato l’ultima notizia: Fisher sostiene che l’annuncio del ritorno di Ben Affleck in The Flash sia stato orchestrato per distogliere l’attenzione dal suo caso. Oggi, però, TheWrap ha pubblicato un articolo in cui si sostiene che l’inizio degli attacchi di Fisher su Twitter sia coinciso con un’offerta che l’attore avrebbe trovato offensiva.

L’offerta in questione è quella di un ruolo cameo in The Flash. Secondo due insider che hanno contattato TheWrap, Warner non ha ricevuto risposta dai rappresentanti dell’attore sin dall’offerta, fatta lo scorso giugno. I piani per un film solista su Cyborg sarebbero ora in stallo. Il sito ha raggiunto gli agenti di Fisher, Paradigm Agency e Management 360, che hanno così commentato:

Il signor Fisher è, ed è stato, sotto contratto con WB Pictures sin dal 2014. Secondo i termini di quel contratto pre-negoziato, l’opzione di includere il signor Fisher nel ruolo di Victor Stone (alias Cyborg) è sempre stata in mano a WB Pictures.

La risposta di Ray Fisher

Quello che si implica qui, in sostanza, è che la battaglia di Ray Fisher sia nata come capriccio, in risposta a un’offerta ritenuta sminuente nei suoi confronti. Fisher, che ormai ha fatto dei social la sua arma principale, dato che non può rivelare più di tanto per via del suo contratto, ha immediatamente risposto via Twitter alle accuse:

Venire taggato in un articolo spazzatura: $0

Poter vedere quell’articolo venire universalmente fatto a pezzi più facilmente PERCHÉ eri taggato: NON HA PREZZO!!!!!

Le accuse contro Joss Whedon

Ricordiamo che tutto è iniziato con dei tweet riguardanti Joss Whedon. Il regista di Avengers era stato chiamato per sostituire Zack Snyder in corsa. Gli fu chiesto di rigirare una bella fetta del film, tra il 60 e il 90%, e secondo quanto dichiarato da Ray Fisher il suo comportamento sul set fu “offensivo” e “disgustoso”. Alcune star hanno espresso solidarietà nei confronti dell’attore, tra queste Jason Momoa e Kiersey Clemons.

In agosto, WarnerMedia ha avviato un’indagine sulla produzione di Justice League per capire cosa sia accaduto sul set. La cosa, come sappiamo, ha innescato un botta e risposta. WarnerMedia che ha accusato Fisher di non aver collaborato all’indagine, mentre Fisher sostiene che aveva detto chiaramente di voler valutare gli investigatori prima di collaborare.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gore Verbinski dirigerà Sandkings per Netflix, tratto da George R.R. Martin 3 Marzo 2021 - 13:45

Gore Verbinski ha rivelato che dirigerà Sandkings, film tratto da un racconto di George R.R. Martin, adattato da Dennis Kelly (Utopia).

Il trailer di Voyagers: fantascienza psichedelica dal regista di Divergent 3 Marzo 2021 - 12:39

Neil Burger dirige Tye Sheridan, Fionn Whitehead, Lily-Rose Depp e Colin Farrell in un viaggio sci-fi verso un pianeta lontano

È morto Jahmil French, la star di Degrassi e Soundtrack aveva 28 anni 3 Marzo 2021 - 11:51

Jahmil French, attore canadese visto in Degrassi: The Next Generation e Soundtrack, è morto. Aveva 28 anni.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.