L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
TENET: il significato del Quadrato del Sator (dopo il film)

TENET: il significato del Quadrato del Sator (dopo il film)

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: LA SPIEGAZIONE DI TENET

—–ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER—–

Al tempo in cui non potevamo che elaborare complicate teorie riguardo la trama di Tenet, avevamo come molti altri indagato con uno speciale sul criptico Quadrato del Sator, un piccolo mistero archeologico che si fonda su un’iscrizione latina palindroma dal significato ancora oggi non del tutto chiarito.

Nel Quadrato del Sator troviamo due volte scritta la parola TENET, corrispondente al titolo del film di Nolan, in verticale ed in orizzontale a formare una croce: dopo aver visto il film, possiamo con assoluta sicurezza affermare che Christopher Nolan ha basato la sua intera sceneggiatura sull’iscrizione latina che forma il Quadrato del Sator. Ecco la nostra analisi!

IL QUADRATO DEL SATOR

Ricordiamo innanzitutto cosa si intende per Quadrato del Sator: in archeologia si tratta di una ricorrente iscrizione latina, di forma quadrata, composta di 25 lettere disposte su 5 file (e quindi 5 colonne), che vanno a formare sia in senso orizzontale che in senso verticale 5 parole latine di senso compiuto: SATOR, AREPO, TENET, OPERA e ROTAS, così come nell’immagine sottostante:

La struttura ricorda molto da vicino quella dei “quadrati magici” di tipo numerico, che dispongono gli stessi numeri in una griglia dove la somma di ogni riga ed ogni colonna dà come risultato sempre lo stesso numero ed ogni numero non è mai ripetuto due volte in ognuna delle righe o delle colonne (in pratica, allo stesso modo del Sudoku). Le 5 parole possono venir lette da sinistra a destra partendo dall’alto e da destra a sinistra partendo dal basso, e allo stesso modo lo schema si ripete leggendo le parole in senso verticale (dall’alto verso il basso iniziando dall’alto, e dal basso verso l’alto iniziando dal basso); formando nel complesso una frase di senso compiuto che risulta palindroma anch’essa.

Il Quadrato del Sator è rinvenibile in moltissimi siti archeologici in Europa (molti dei quali in Italia), ed il suo esatto significato non è mai stato del tutto chiarito: le 5 parole da cui è formato hanno però tutte un esatto significato all’interno del film di Nolan, che le ha fatte sue inserendole nella trama di Tenet.

Tenet

SATOR

La prima parola, SATOR, nel film diventa il nome del villain. Andrei Sator, interpretato da Kenneth Branagh, viene “reclutato” da alcuni terroristi del futuro per mettere in atto il genocidio dell’intera razza umana. La parola Sator in latino significa seminatore o coltivatore, oppure in senso figurato anche padre o creatore: Il Sator del film, che al momento della sua morte intende portare con sé l’umanità intera, assume in effetti quasi le caratteristiche di una divinità (come tende a sottolineare anche egli stesso).

AREPO

La seconda parola del Quadrato del Sator rimane ad oggi ancora un mistero: si tratta di una parola, AREPO, mai comparsa altrove in alcun testo della lingua latina classica. Nel film, Arepo è il nome dell’artista che realizza e vende a Kat i Goya falsi che la mettono poi nella posizione di essere ricattata da suo marito. Facendo il nome di Arepo, il Protagonista riesce ad arrivare a Sator: come nel Quadrato quindi, Sator (Andrei) e Tenet (nelle vesti del protagonista) sono uniti da “Arepo”.

TENET

Il titolo del film, si spiega praticamente da solo: la parola TENET forma una croce palindroma all’interno del quadrato, è al centro di tutto e collega tutte le altre. In latino classico la parola è un verbo e significa semplicemente tiene, regge o guida.

OPERA

Ritroviamo la parola dal significato più ovvio, OPERA, nel Quadrato all’inizio del film: la scena d’apertura si svolge in un teatro dell’Opera, dove avviene il ritrovamento di uno dei 9 pezzi dell’Algoritmo. Più avanti nel film, il Protagonista eviterà la morte per mano di Sator proprio citando l’Opera, facendo capire all’uomo che è a conoscenza dei suoi affari e che potrebbe aiutarlo nei suoi intenti.

ROTAS

Infine, la parola ROTAS in latino indica il plurale di “ruote”, ma intesa metaforicamente è più probabile che sia stata qui inserita come “destino”. Nel film, la Rotas è la compagnia dietro la quale si celano i loschi traffici di Andrei Sator, ma a ben guardare a tale termine potrebbero far riferimento anche le speciali capsule rotanti tramite le quali avviene il processo di inversione.

LEGGI ANCHE: LA NOSTRA RECENSIONE DI TENET

LEGGI ANCHE: LE REALI TEORIE SCIENTIFICHE ALLA BASE DI TENET


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Hawkeye: Jeremy Renner annuncia la fine delle riprese della serie Disney+ 21 Aprile 2021 - 20:30

La serie su Occhio di Falco dovrebbe arrivare in autunno. Sarà interpretata anche da Hailee Steinfeld, Vera Farmiga e Florence Pugh

M.O.D.O.K. – Il trailer ufficiale della serie Marvel, dal 21 maggio su Disney+ Star 21 Aprile 2021 - 20:09

È disponibile il trailer ufficiale della serie Marvel’s M.O.D.O.K., co-creata da Jordan Blum e Patton Oswalt. Il debutto è previsto nel nostro territorio per il 21 maggio su Star, il sesto brand a essere incluso all’interno di Disney+.

Anna – Cosa bisogna sapere prima di vedere la serie di Niccolò Ammaniti 21 Aprile 2021 - 20:00

Anna, la serie di Niccolò Ammaniti, arriverà il 23 Aprile su Sky: Ecco tutto ciò che c'è da sapere sulla serie prima della visione!

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.