L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Nastri d’Argento 2020: Favolacce Miglior Film, ecco tutti i vincitori

Nastri d’Argento 2020: Favolacce Miglior Film, ecco tutti i vincitori

Di Filippo Magnifico

Sono stati annunciati i vincitori dei Nastri d’Argento 2020, i premi consegnati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani.
Favolacce di Fabio e Damiamo D’Innocenzo si aggiudica il premio per il Miglior Film, mentre Pinocchio di Matteo Garrone ottiene Migliore Regia e Attore non Protagonista (Roberto Benigni), insieme a scenografia, montaggio, sonoro e costumi (a pari merito con Favolacce).
A Vittorio Storaro, direttore della fotografia di capolavori come Apocalypse Now e Novecento, il Nastro d’Oro alla Carriera.

Miglior film

  • Favolacce

Migliore regia

  • Matteo Garrone – Pinocchio

Miglior regista esordiente

  • Marco D’Amore – L’immortale

Miglior Commedia

  • Figli di Giuseppe Bonito

Miglior produttore

  • Agostino, Giuseppe e Mariagrazia Saccà, Rai Cinema e Vision Distribution – “Favolacce” e “Hammamet”

Miglior attore protagonista

  • Pierfrancesco Favino – Hammamet

Miglior attrice protagonista

  • Jasmine Trinca – La Dea Fortuna

Miglior attore non protagonista

  • Roberto Benigni – Pinocchio

Miglior attrice non protagonista

  • Valeria Golino – 5 È Il Numero Perfetto, Ritratto Della Giovane In Fiamme

Miglior attore di commedia

  • Valerio Mastandrea – Figli

Miglior attrice di commedia

  • Paola Cortellesi – Figli

Miglior soggetto

  • Il signor Diavolo di Pupi, Antonio e Tommaso Avati

Miglior sceneggiatura

  • Favolacce – Damiano e Fabio D’Innocenzo

Migliore fotografia

  • Paolo Carnera – Favolacce

Migliore scenografia

  • Dimitri Capuani – Pinocchio

Miglior montaggio

  • Marco Spoletini – Pinocchio, Villetta con ospiti

Migliori costumi

  • Massimo Cantini Parrini – Pinocchio, Favolacce

Miglior sonoro

  • Maricetta Lombardo – Pinocchio

Migliore colonna sonora

  • Brunori Sas – Odio l’estate
  • Pasquale Catalano – La Dea Fortuna

Miglior canzone originale

  • Che vita meravigliosa di Diodato – La Dea Fortuna

A Toni Servillo il Nastro alla carriera

Va a Toni Servillo il Nastro d’Argento alla carriera 2020. L’attore ritirerà il premio durante la serata di premiazione.

A Volevo nascondermi il Nastro dell’Anno

Il Nastro dell’Anno va come sappiamo, a Volevo nascondermi, il film di Giorgio Diritti interpretato da Elio Germano. Per il ruolo di Antonio Ligabue, Germano è già stato premiato come miglior attore alla scorsa Berlinale.

Fonte: Nastri D’Argento

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

House of Gucci: lo strano caso dei tamponi positivi e negativi sul set di Ridley Scott 5 Marzo 2021 - 19:45

La produzione sta girando nei pressi di Aosta. Due diversi laboratori hanno analizzato trenta tamponi e raggiunto conclusioni opposte

Justice League: Superman al centro di un nuovo teaser (e poster) della Snyder Cut 5 Marzo 2021 - 19:00

Prosegue il countdown verso la Snyder Cut di Justice League, il cui vero titolo è Zack Snyder’s Justice League. Dopo Batman è arrivato il turno di Superman.

LIMBO – Cominciate le riprese del film di Alejandro González Iñárritu 5 Marzo 2021 - 18:43

Daniel Giménez Cacho (Zama) è il protagonista di Limbo, il colossal scritto e diretto da Alejandro G. Iñárritu le cui riprese sono iniziate a Città del Messico

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.