L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
La cantante Duffy contro 365 giorni: “È un film pericoloso, come può Netflix non capirlo?”

La cantante Duffy contro 365 giorni: “È un film pericoloso, come può Netflix non capirlo?”

Di Filippo Magnifico

Nel 2008, grazie al singolo “Mercy”, Duffy aveva raggiunto un enorme successo a livello mondiale, per poi scomparire dalle scene qualche anno dopo.
La cantante gallese è recentemente tornata alla ribalta, grazie ad una dolorosa confessione.

Duffy ha infatti rivelato sul suo profilo Instagram di “essere stata rapita, tenuta prigioniera per alcuni giorni e violentata“.
Una tragica storia, che l’artista ha deciso di raccontare ora, a distanza di anni, dopo un lungo percorso personale che le è servito per riprendersi (per quanto possibile) dal trauma subito.

Consapevole di quanto sia importante combattere la violenza sulle donne, Duffy ha ora deciso di scagliarsi contro 365 giorni, pellicola diretta da Barbara Białowąs e Tomasz Mandes e ispirata al primo romanzo della trilogia letteraria scritta da Blanka Lipińska, da poco disponibile su Netflix.

Duffy contro 365 giorni

La pellicola ha recentemente raggiunto l’attenzione dei media perché rappresenta il cosiddetto “So Bad, It’s Good ma è anche vero che la sua storia è decisamente controversa.
In poche parole 365 giorni parla di un uomo potente che si “innamora” di una donna e decide di rapirla, costringendola a stare con lui un anno (365 giorni, appunto).
La cantante ha quindi deciso di scrivere una lettera aperta all’amministratore delegato di Netflix Reed Hastings.

Non riesco proprio ad immaginare come Netflix non sia stata in grado di rendersi conto di quanto questo film sia insensibile e pericoloso“, ha scritto Duffy. “Alcune giovani donne hanno addirittura chiesto per scherzo a Michele Morrone [il protagonista] di essere rapite“.
Sottolineando quanto il film risulti offensivo nei confronti di tutte quelle donne che sono state costrette ad affrontare un simile orrore, l’artista ha poi proseguito:

Nel suo essere glamour per pure ragioni economiche e di intrattenimento, 365 giorni ferisce tutte le persone che hanno dovuto affrontare lo stesso dolore e gli stessi orrori. Quello che meritiamo io e tutte le altre persone che hanno conosciuto da vicino queste ingiustizie è l’esatto opposto: abbiamo bisogno di storie vere, piene di speranza, in grado di darci una voce.

Il trailer di 365 giorni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Spinal Tap II: annunciato il sequel tornano Rob Reiner e gli attori originali 16 Maggio 2022 - 14:00

Rivedremo Michael McKean, Harry Shearer e Christopher Guest nei panni di David St. Hubbins, Derek Smalls e Nigel Tufnel

Ms. Marvel – La cover di SFX Magazine è una citazione dei fumetti 16 Maggio 2022 - 13:18

Trapela on-line la copertina di SFX Magazine dedicata a Ms. Marvel, che cita un disegno di Valerio Schiti.

Ragazze vincenti – Prime immagini per la serie Amazon basata sul film di Penny Marshall 16 Maggio 2022 - 12:15

Entertainment Weekly ha pubblicato le prime immagini di A League of Their Own, serie basata sul film di Penny Marshall (Ragazze Vincenti).

Doctor Strange nel Multiverso della Follia: chi c’è, cosa succede, cosa verrà dopo (SPOILER) 6 Maggio 2022 - 10:18

Chi c'è, cosa succede, cosa vuol dire per il futuro dell'MCU.

Moon Knight, episodio 6: il finale con i grandi, ma non un gran finale (SPOILER) 5 Maggio 2022 - 11:27

Bastoncino pim pum pam, volan tanti scappellotti.