L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Documentari Crime: Giallo Estate

Documentari Crime: Giallo Estate

Di Costanza Bencivenni

Estate per me è sempre stata legata al crimine: dai romanzi gialli alle repliche de “La Signora in Giallo“, dove c’era da indagare ecco che arrivavo.
Quest’estate non è stata diversa dalle altre, ma in mezzo al rewatch delle puntate di Castle, mi sono immersa nel mondo dei documentari crime su Netflix.
La sezione è molto ricca, perfetta per chi, come me, ha voglia di tenere vivo il giovane detective dentro di sé.
Quindi, senza troppi preamboli, ecco la mia personale classifica dei documentari crime da guardare su Netflix.

Conversation With a Killer: The Ted Bundy Tapes

Nel 2019 il regista Joe Berlinger si è dedicato a due progetti dedicati al serial killer Ted Bundy: il film “Ted Bundy – Fascino Criminale” con Zack Efron nel ruolo del criminale seriale e questo documentario diviso in quattro episodi da un’ora.
Il documentario ripercorre la vita e le efferate azioni di Theodore Robert Bundy che fra il 1974 e il 1978 ha ucciso almeno 30 giovani donne. Ogni episodio racchiude testimonianze di giornalisti, sopravvissute, conoscenti e forze dell’ordine, oltre che di Bundy stesso.
La figura di Ted Bundy continua a sconvolgere e affascinare l’opinione pubblica e questo è uno dei tanti documentari crime che chiariscono come sia possibile.

The Innocence Project

Da un serial killer orgoglioso di esserlo, a persone che si sono ritrovate in prigione pur essendo innocenti.
The Innocence Project è un’organizzazione legale no profit americana, che ha come missione la scarcerazione di persone innocenti.
Dai casi in cui le analisi del DNA non erano ancora accettate fino a vere e proprie ingiustizie nei confronti sia delle vittime, che degli accusati; la docuserie ripercorre diverse situazioni in cui la giustizia ha fatto erroneamente il suo corso.
Innocence Project

Una serie particolarmente emotiva, dove si dà più peso alla vita rovinata dei protagonisti piuttosto che ai crimini per cui sono stati ingiustamente accusati.
Ve la consiglio per ricordarvi che ci sono anche persone buone al mondo.

Processi Mediatici – Trial by Media

Tante volte si parla di come i media influenzino le indagini, ma se volete rendervi conto di quanto potere abbiano in realtà; guardate questa docuserie. Quando un caso dal contesto privato entra nella sfera pubblica, l’opinione della massa può essere giusta o meno, ma sarà sempre implacabile e molto spesso crudele.
Sei episodi, vi mostreranno un lato della storia americana e dell’umanità che sarà difficile da assimilare.

The Staircase

13 puntate che ripercorrono il processo a Michael Peterson, accusato di aver ucciso la moglie. In ogni puntata viene lasciato ampio spazio alle vite dei figli dello scrittore e delle sorelle della vittima. Inoltre, viene presentato come gli avvocati della difesa hanno preparato il caso.
Anche in questa serie, la stampa ha un ruolo importante come ago della bilancia sul giudizio popolare.
Non vi farò spoiler, deciderete voi se la giustizia è stata servita oppure no.

The Evil Genius

Questo documentario è incentrato su una rapina e omicidio avvenuti in Pennsylvania nel 2003.
Lo spettatore si trova a inseguire gli indizi e ad indagare sulle vite di tutte le persone coinvolte, in una strana e appassionante caccia al tesoro.
Il tutto contornato dalle dichiarazioni della mente dietro il crimine che mi hanno lasciata allibita per la sua crudeltà, forse più delle parole di Ted Bundy.

Sfido chiunque a vedere tutte questi documentari crime e avere ancora una visione idilliaca degli Stati Uniti.
Ma anche nella nostra amata Italia le cose non sono certo idilliache.
Se, quindi, volete concentrarvi su documentari crime “made in Italy” sempre su Netflix potete vedere “Amanda Knox” mentre su RaiPlay potete ritrovare tutte le puntate di “Blu Notte” con Carlo Lucarelli.

Infine, ma non ultimi per importanza, voglio chiudere l’articolo citando due documentari dedicati alle violenze sessuali.

Jeffrey Epstein Soldi, Potere e Perversione Bikram: guru dello yoga, predatore sessuale

Entrambi i documentari crime hanno molte cose in comune.
Primo fra tutti, il fatto che siano presentati come storie di uomini di un certo successo che si approfittano di giovani donne vulnerabili.
Quando in realtà, sono storie di donne che hanno dovuto lottare per anni per farsi sentire e che, purtroppo in più occasioni, non sono state ascoltate.
bikram epstein

Questi ultimi due documentari sottolineano come la giustizia troppo spesso tende a difendere il potere e ad abbandonare la vittima.
Vittima che (soprattutto in casi di rilievo come questi) oltre alla beffa, viene lasciata in pasto ad un’opinione pubblica impietosa.
La differenza fra le vittime di questi casi e quelle di Ted Bundy sta solo nel fatto che le prime sono ancora vive e questo invece di essere un motivo per ascoltarle è la ragione per cui non ricevono l’attenzione che meritano.

Scrivendo ho realizzato che in ognuno di questi documentari crime, il pubblico è parte integrante della storia narrata e quasi mai in positivo. In tante, troppe occasioni, il popolo si schiera dalla parte di Barabba. Fa riflettere da parte di chi staremmo noi in simili contesti.

Con questa ultima riflessione filosofica vi saluto. Se anche voi siete appassionati e volete consigliare i vostri documentari crime, scriveteci sui social Screenweek.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

R.M.N., la recensione da Cannes del film dove la Transilvania diventa emblema dell’Occidente 24 Maggio 2022 - 10:43

Il già Palma d'Oro Christian Mungiu firma un bel film di realismo sociale pieno di sfaccettature e letture.

Jurassic World: Il dominio – Il rapporto tra Owen e Blue nella nuova featurette 24 Maggio 2022 - 9:00

La nuova featurette di Jurassic World: Il dominio è dedicata al rapporto speciale tra Owen e la velociraptor Blue.

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?