L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Woody Allen sul suo futuro professionale: “Potrei non fare più film”

Woody Allen sul suo futuro professionale: “Potrei non fare più film”

Di Filippo Magnifico

L’ultimo anno non è stata una passeggiata per Woody Allen, lo sappiamo. Il regista ha lottato duramente per fare arrivare nelle sale Un Giorno di Pioggia a New York, trovando in molti casi le porte chiuse.
Gran parte dell’America gli ha praticamente voltato le spalle ma è lo stesso riuscito a girare una nuovo film, Rifkin’s Festival, in Spagna.

Poi è arrivata l’emergenza Coronavirus, che ha portato alla chiusura durata delle sale in gran parte del mondo. Un colpo duro per l’intera industria cinematografica, che potrebbe avere serie ripercussioni anche sul futuro professionale del regista.
Parlando con il Financial Times, Woody Allen ha detto che potrebbe non tornare più dietro la macchina da presa.

Woody Allen potrebbe aver chiuso con il cinema

Tutto questo potrebbe avere un effetto negativo su di me. I cinema sono chiusi e non è ancora chiaro se molti di questi riapriranno. La gente ha iniziato a pensare che in fondo non è poi così male stare a casa. Possono cenare e poi vedere un film sulla televisione, in alta definizione con il suono surround. Ma io non voglio fare film per la televisione, quindi potrei smettere di farne.

Allen ha anche confermato di avere già scritto la sceneggiatura per un nuovo film, le cui riprese si sarebbero dovute svolgere a Parigi quest’estate. I lavori però sono stati bloccati a causa della pandemia.

Ho 84 anni, presto sarò morto. Anche se avessi tra le mani la migliore sceneggiatura del mondo, nessuno sarebbe disposto a produrla e non ci sarebbero posti per proiettarlo. Sono abituato a completare una sceneggiatura, correre dal mio produttore che prepara il budget, radunare il cast, e poi iniziare le riprese. Ho fatto così per anni, sempre nello stesso modo, un processo molto semplice. Ma ora non funziona più… cosa posso fare?

Rifkin’s Festival

Rifkin’s Festival, il suo ultimo film, è stato girato in Spagna con il sostegno di Mediapro dopo il grande successo di Vicki Cristina Barcelona, realizzato nel 2008.
È stato annunciato che sarà la Tripictures a distribuire il film nel territorio spagnolo, molto probabilmente il prossimo autunno, dopo la premiére al San Sebastiàn Film Festival nel mese di settembre (il film è stato girato proprio a San Sebastiàn).

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Spider-Man: No Way Home – Peter e Ned al liceo nelle foto di backstage 18 Maggio 2021 - 16:30

Jacob Batalon ha pubblicato alcune foto dal backstage di Spider-Man: No Way Home, con Peter e Ned al liceo Midtown High.

Run: il poster dell’horror-psicologico con Sarah Paulson, dal 10 giugno al cinema 18 Maggio 2021 - 15:45

Ecco il poster di Run, l’inquietante horror-psicologico con Sarah Paulson, in arrivo nelle nostre sale il 10 giugno.

Ragnarok – Il trailer ufficiale della stagione 2, dal 27 maggio su Netflix 18 Maggio 2021 - 15:00

Magne deve trovare nuovi alleati nel trailer ufficiale della seconda stagione di Ragnarok, in uscita il prossimo 27 maggio su Netflix.

M.O.D.O.K., la recensione del primo episodio 17 Maggio 2021 - 10:23

Abbiamo visto in anteprima il nuovo, divertente show animato Marvel, dedicato al quel capoccione di M.O.D.O.K.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.