L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Tiger King: colpo di scena, il testamento del marito di Carole Baskin è falso

Tiger King: colpo di scena, il testamento del marito di Carole Baskin è falso

Di Marco Triolo

Se andrà avanti così, a Netflix toccherà davvero fare una seconda stagione di Tiger King e intitolarla però Tiger Queen. La settimana scorsa abbiamo riportato che Carole Baskin, eterna rivale di Joe Exotic, aveva preso il controllo dello zoo di quest’ultimo dopo la sentenza di un giudice dell’Oklahoma. Ora c’è un altro colpo di scena potenzialmente enorme: il testamento di Don Lewis, marito di Carole Baskin scomparso misteriosamente nel 1997, è un falso.

La testata della Florida 10 Tampa Bay ha avuto la conferma dallo sceriffo di Hillsborough County, Chad Chronister, che ha dichiarato:

Hanno chiamato alcuni esperti per stabilire che il testamento è un falso. Io lo avevo già detto un paio di mesi fa. I due esperti lo hanno giudicato al 100% un falso.

Un caso ancora aperto

La scomparsa di Don Lewis è uno dei punti cardine della serie Netflix. Il ricco imprenditore svanì nel 1997 e fu dichiarato morto nel 2002. La seconda moglie Carole Baskin ereditò 5 milioni di dollari, mentre la restante famiglia di Lewis fu completamente tagliata fuori. Per anni Joe Exotic ha accusato Baskin di aver fatto fuori il marito per ereditare la sua fortuna. Nella serie arriva a dire che la donna avrebbe ucciso Lewis e ne avrebbe fatto sparire il cadavere dandolo in pasto alle sue tigri. Altre teorie sostengono che sia stato sepolto nella tenuta dell’associazione Big Cat Rescue o che Baskin lo abbia gettato nell’oceano da un aereo dopo averlo strangolato. La sua auto fu trovata parcheggiata vicino a un piccolo aeroporto di Springhill, Florida, a una quarantina di miglia dal santuario per animali fondato con la moglie.

Il quotidiano Clarion-Ledger aggiunge che il notaio indicato nel testamento non ricorda di aver autenticato i documenti che ne hanno cambiato il contenuto. Inoltre, la perizia calligrafica ha stabilito che la firma di Lewis è stata ricalcata da un altro documento.

Chronister ha detto che il reato è andato in prescrizione e che, dunque, Carole Baskin non potrà essere perseguita. Ma questo conta poco: la cosa importante è che, siccome il caso della scomparsa di Lewis è ancora aperto, questa svolta potrebbe essere un importante indizio per le forze dell’ordine. Attendiamo ulteriori sviluppi, con un sospetto che ormai si fa quasi certezza: di materiale per una stagione 2 di Tiger King ce n’è sempre di più…

Fonte: Entertainment Weekly

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Un weekend da $8,7M per Spiral, $735mila per Army Of The Dead 16 Maggio 2021 - 21:00

Spiral: L'eredità di Saw ha aperto al primo posto al Box Office USA, seguito da Wrath of Man e da Those Who Wish Me Dead con Angelina Jolie

Animali Fantastici 3: Ci sarà una battaglia tra Newt Scamander e Gellert Grindelwald 16 Maggio 2021 - 20:00

Un'epica battaglia tra Newt Scamander e Gellert Grindelwald verrà combattuta in Animali Fantastici 3, le cui riprese sono state concluse

Il Cattivo Poeta: prima clip per il film su Gabriele d’Annunzio con Sergio Castellitto 16 Maggio 2021 - 19:00

Prima clip per Il Cattivo Poeta, il film di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto nel ruolo di Gabriele d’Annunzio.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.