Razzismo a Hollywood: ecco perché Selma fu tagliato fuori dagli Oscar

Razzismo a Hollywood: ecco perché Selma fu tagliato fuori dagli Oscar

Di Marco Triolo

In questi giorni il tema del razzismo in America è all’ordine del giorno, in seguito all’uccisione di George Floyd che ha scatenato proteste in tutto il Paese. David Oyelowo, star di Selma, ne ha approfittato per rivangare un episodio, confermato dalla regista Ava DuVernay, che ha dell’incredibile.

Selma racconta un episodio nella vita di Martin Luther King (Oyelowo), una marcia pacifica per sollevare la questione dei diritti civili degli afroamericani. Il film fu acclamato dalla critica in patria, ma ricevette sorprendentemente solo due nomination agli Oscar: miglior film e miglior canzone (Glory di Common e John Legend, che vinse). Oyelowo ha ora spiegato perché Selma non venne candidato in nessun’altra categoria importante, nonostante la nomination come miglior film.

Parlando con Screen International, l’attore ha raccontato che il cast e la troupe di Selma decisero di indossare magliette con lo slogan “I Can’t Breathe” dopo l’uccisione di Eric Garner, avvenuta a New York nel 2014. Un caso tragicamente simile a quello di George Floyd: anche Garner fu schiacciato a terra e soffocò. Per questo lo slogan usato era lo stesso che appare in questi giorni sui cartelli dei dimostranti in tante città americane.

Questo gesto diede fastidio ai membri dell’Academy, che accusarono cast e troupe di “sollevare polemiche” gratuite. Secondo Oyelowo, l’Academy decise che “non spettava a loro farlo” e che per questo il film non avrebbe dovuto essere supportato. Ava DuVernay ha confermato la storia su Twitter:

Da allora, l’Academy ha lavorato incessantemente per diversificare il proprio corpo iscritti. La vittoria di film come Moonlight e Parasite è un segnale forte. Ma episodi come questo dimostrano che c’è ancora molto lavoro da fare.

Fonte: Collider

LEGGI ANCHE

In attesa di TÁR, il meglio di Cate Blanchett nei suoi 5 film più iconici 1 Febbraio 2023 - 12:00

Ennesima candidatura all’Oscar per l’attrice australiana, da più di due decenni un simbolo della settima arte

Everything Everywhere All at Once: conosciamo le star Michelle Yeoh e Ke Huy Quan 1 Febbraio 2023 - 11:18

La superstar del cinema cinese e l'ex bambino prodigio di Indiana Jones e I Goonies fanno squadra nel cult dei Daniels, che torna in sala il 2 febbraio

Superman – James Gunn parla di Henry Cavill: “È stato preso in giro” 1 Febbraio 2023 - 10:45

James Gunn ha parlato del futuro di Superman nel nuovo DC Universe, ribadendo ancora una volta che non sarà Henry Cavill.

John Wick 4, nuove foto con Keanu Reeves, Lawrence Fishburne, Ian McShane e Donnie Yen 1 Febbraio 2023 - 10:00

Total Film ha pubblicato tre nuove immagini di John Wick 4 che ritraggono Keanu Reeves, Lawrence Fishburne, Ian McShane e Donnie Yen.

The Last of Us, lo struggente terzo episodio si è preso molte licenze rispetto al gioco (e ha fatto benissimo) 30 Gennaio 2023 - 11:11

Con il terzo episodio, la serie di The Last of Us cambia notevolmente la storia e la sorte di alcuni personaggi. E il risultato è struggente.

The Mandalorian stagione 3, il trailer spiegato a mia nonna 17 Gennaio 2023 - 16:25

Nonna, dai, ti spiego cos'è saltato fuori dal trailer della terza stagione di The Mandalorian e chi è tutta quella gente.

The Last of Us, le differenze tra serie TV e gioco – Episodio 1 16 Gennaio 2023 - 12:29

Quanto sono simili (e quanto diversi) Joel, Ellie e tutti gli altri personaggi di The Last of Us - e le loro storie - rispetto al gioco.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI