L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
John Ridley attacca Tarantino per il “doloroso e irritante” uso della parola “nigger”

John Ridley attacca Tarantino per il “doloroso e irritante” uso della parola “nigger”

Di Marco Triolo

In questi giorni, il nome di John Ridley, sceneggiatore premio Oscar di 12 anni schiavo, è diventato sinonimo del caso Via col vento. È stato lui stesso a scatenarlo, scrivendo una lettera a HBO Max per chiedere che il film venisse momentaneamente ritirato per essere rimesso in circolazione con un’introduzione che ne spiegasse il contesto. Ora, Ridley è tornato a parlare di cinema e di come questo possa essersi dimostrato insensibile in passato nei confronti del problema razziale in America. Lo ha fatto commentando l’uso della parola “nigger” che fa Quentin Tarantino nei suoi film.

Parlando con l’agezia stampa PA, Ridley ha definito “doloroso e irritante” l’uso reiterato della parola “nigger” nei film di Tarantino. Ha aggiunto che “in un certo senso [Tarantino] si crogiola nella parola”, che “non è usata in un contesto particolare, ma solo per essere usata”. Ridley ha aggiunto che: “Allo stesso tempo, non mi verrebbe mai da dire ‘Ok, non puoi usare quella parola’”. Al contrario, per lo sceneggiatore ci deve essere una “conversazione continua”, ma non un “riesame di ogni singola cosa”. Ridley ha detto chiaramente, nella sua lettera a HBO Max, di essere contrario alla censura, nonostante poi la sua posizione sia stata fraintesa.

Una questione controversa

È noto che, in effetti, Tarantino usa moltissimo la parola nei suoi film. Si stima che venga pronunciata almeno 214 volte in 10 film. In Django Unchained, dove comunque era giustificata dall’ambientazione pre-Guerra Civile, è pronunciata non meno di 109 volte. Era solo questione di tempo, dunque, prima che la questione Tarantino venisse rivangata.

Il regista è stato criticato anche in altre occasioni e spesso da Spike Lee, sin dai tempi di Jackie Brown. “Ho decisamente un problema con l’uso eccessivo della parola con la n da parte di Quentin Tarantino”, ha dichiarato in passato Lee. “Non sono contrario alla parola, io stesso la uso. Ma Quentin ne è infatuato. Che cosa vuole? Essere nominato nero onorario?”.

Tarantino, all’epoca di Jackie Brown, si difese sostenento: “Da sceneggiatore, pretendo il diritto di poter scrivere qualunque personaggio mi vada di scrivere. E dire che non posso perché sono bianco… è razzista”. Negli anni, Tarantino è stato difeso da Jamie Foxx e soprattutto dall’amico e collaboratore Samuel L. Jackson. Ma la questione resta delicata e ci sono importanti spunti di discussione da entrambe le parti.

Fonte: Daily Mail

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: One Piece Film Red è ufficialmente il film di maggior successo del franchise 19 Agosto 2022 - 0:07

Dopo 13 giorni One Piece Film Red ha superato ¥8 miliardi al Box Office Giapponese, ha venduto 5,7 milioni di biglietti, superando così i 5.67 milioni di One Piece Film Z (2012).

Finalmente l’alba: anche Joe Keery di Stranger Things nel film di Costanzo 18 Agosto 2022 - 21:30

Keery affiancherà Willem Dafoe e Lily James nel film di Saverio Costanzo, le cui riprese si svolgeranno in Italia

American Gigolo: nuovo trailer per la serie con Jon Bernthal 18 Agosto 2022 - 20:45

La serie, ispirata al film di Paul Schrader con Richard Gere, debutterà in USA il 9 settembre, e ora ne possiamo vedere il secondo trailer

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?