L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Festival di Cannes: annunciata la selezione ufficiale 2020

Festival di Cannes: annunciata la selezione ufficiale 2020

Di Marco Triolo

Nonostante l’edizione 2020 del Festival di Cannes sia stata cancellata per via del coronavirus, il delegato generale Thierry Frémaux e il presidente Pierre Lescure hanno scelto di annunciare ugualmente i film della selezione ufficiale. Come abbiamo già detto, i film scelti otterranno uno speciale bollino che li contraddistinguerà e darà loro la chance di avere una migliore distribuzione, in certi casi. Gli stessi film potranno inoltre competere in altri festival, a parte la Mostra di Venezia, che ha escluso questa joint venture.

I film selezionati sono quelli che avrebbero fatto parte delle sezioni principali, vale a dire Concorso, Un Certain Regard, Fuori Concorso, Proiezioni Speciali e Midnight Screenings. Si tratta in tutto di 56 titoli.

I film di Cannes 2020

The French Dispatch di Wes Anderson, precedentemente considerato per l’apertura del festival, è confermato. Confermati anche Ete 85 di François Ozon, Druk (Another Round) di Thomas Vinterberg e il nuovo film di Naomi Kawase, True Mothers (in precedenza noto come Comes Morning). Doppietta per Steve McQueen, di cui sono stati selezionati Lover’s Rock e Mangrove.

Dopo aver vinto la Palma d’Oro l’anno scorso, la Corea del Sud torna con Heaven, nuovo film di Hong Sang-soo, con Peninsula di Yeon Sang-ho, sequel dello zombie movie Train to Busan, e con Event di Im Sang-soo. Da Hong Kong arriva invece Septet: The Story of Hong Kong, film antologico diretto da alcuni dei più grandi registi locali, tra cui Johnnie To, Tsui Hark e John Woo.

Francis Lee, regista de La terra di Dio, torna con il suo nuovo film, Ammonite, con Kate Winslet. Selezionati inoltre ADN, il nuovo film di Maïwenn che dunque non andrà a Venezia, e Falling, esordio alla regia di Viggo Mortensen.

Annunciati anche diversi titoli animati, tra cui due pezzi grossi: da un lato Soul di Pete Docter, nuovo film della Pixar. Dall’altro Earwig and the Witch di Goro Miyazaki, figlio di Hayao Miyazaki e regista de La collina dei papaveri.

Infine, vale la pena notare che non c’è nessun titolo italiano nella selezione. A rappresentare in qualche modo il nostro paese c’è però Truffle Hunters, documentario di Gregory Kershaw e Michael Dweck incentrato sulle uniche persone in grado di trovare il tartufo bianco di Alba.

La lista completa

I fedeli

The French Dispatch, Wes Anderson
Summer of 85, François Ozon
True Mothers, Naomi Kawase
Lover’s Rock, Steve McQueen
Mangrove, Steve McQueen
Druk (Another Round), Thomas Vinterberg
Peninsula, Sang-ho Yeon
ADN, Maïwenn
Heaven, Im Sang-soo
Last Words, Jonathan Nossiter
Des Hommes, Lucas Belvaux
El olvido que seremos, Fernando Trueba
Au Crépuscule, Sharunas Bartas
The Real Thing, Koji Fukada

I nuovi arrivi

Passion Simple, Danielle Arbid
A Good Man, Marie-Castille Mention Schaar
The Things We Say, the Things We Do, Emmanuel Mouret
Limbo, Ben Sharrock
Souad, Ayten Amin
Teddy, Ludovic e Zoran Boukherma
Un médecin de nuit, Elie Wajeman
Ammonite, Francis Lee
Enfant Terrible, Oskar Roehler
Février, Kamen Kalev
Here We Are, Nir Bergman
Nadia, Butterfly, Pascal Plante
Rouge, Farid Bentoumi
Sweat, Magnus Von Horn

Film collettivo

Septet: The Story of Hong Kong, Ann Hui, Sammo Kam-Bo Hung, Ringo Lam, Patrick Tam, Johnnie To, Hark Tsui, John Woo, Woo-Ping Yuen

Opere prime

Falling, Viggo Mortensen
Pleasure, Ninja Thyberg
Slalom, Charlène Favier
Casa de Antiguidades, João Paulo Miranda Maria
Ibrahim, Samuel Gueismi
Broken Keys, Jimmy Keyrouz
Au commencement, Déa Kulumbegashvili
Gagarine, Fanny Liatard, Jérémy Trouilh
16 Printemps, Suzanne Lindon
Vaurien, Peter Dourountzis
Garçon chiffon, Nicolas Maury
Si Le Vent Tombe, Nora Martirosyan
John and the Hole, Pascual Sisto
Striding into the Wind, Wei Shujun
The Death of Cinema and My Father Too, Dani Rosenberg

Documentari

The Billion Road, Dieudo Hamadi
9 Days at Raqqa, Xavier de Lauzanne
Truffle Hunters, Gregory Kershaw e Michael Dweck

Commedie

Le Discours, Laurent Tirard
L’Origine du Monde, Laurent Lafitte
Un Triomphe, Emmanuel Courcol
Antoinette dans les Cévènnes, Caroline Vignal
Les deux Alfred, Bruno Podalydès

Animazione

Earwig and the Witch, Goro Miyazaki
Soul, Pete Docter
Flee, Jonas Poher Rasmussen
Josep, Aurel

Il Festival di Cannes si sarebbe dovuto tenere dal 12 al 23 maggio scorsi. Frémaux ha detto che è stata sottoposta al comitato di selezione la cifra record di 2067 film. L’anno scorso i film proposti erano stati 1845.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Boys, una guerra culturale nell’episodio 2×06 | Recensione 25 Settembre 2020 - 17:00

Stormfront rivela le sue vere intenzioni nel sesto episodio di The Boys 2, mentre i super scatenano il caos nel più sanguinoso dei modi.

I Simpson annunciano la nuova voce di Carl Carlson 25 Settembre 2020 - 16:13

Alex Désert sostituirà Hank Azaria al doppiaggio del collega afro-americano di Homer. Resta il mistero sul dottor Hibbert e Apu

Pretty Little Liars: Original Sin – Su HBO Max il reboot, dal creatore di Riverdale 25 Settembre 2020 - 15:30

Pretty Little Liars tornerà sul piccolo schermo con un reboot destinato a HBO Max, è ufficiale.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.