L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
CineEurope 2020: il primo giorno, dal futuro del cinema ai saluti di Christopher Nolan

CineEurope 2020: il primo giorno, dal futuro del cinema ai saluti di Christopher Nolan

Di Filippo Magnifico

L’emergenza Coronavirus ha costretto CineEurope ad un drastico cambiamento.
L’annuale convention di UNIC, l’associazione che rappresenta i cinema europei, ha optato per il virtuale, con un’edizione totalmente online che è ufficialmente iniziata oggi, introdotta da Andrew Sunshine (Co-Managing Director di CineEurope), Laura Houlgatte (CEO di UNIC) e Jaime Tarrazon (Senior Vice President & Treasurer di UNIC).

I Messaggi di Coca-Cola Company e Dolby Laboratories

James Quincey (Chairman & CEO di Coca-Cola Company) e
 Stephane Monnot (Away From Home – Global Customers Vice President) hanno ufficialmente aperto le danze con un messaggio di speranza, sottolineando il legame stretto che c’è fra il marchio Coca Cola e l’esperienza cinematografica.
Stessa cosa ovviamente per Mike Archer, Vice President Worldwide Cinema Sales di Dolby Laboratories, che ha celebrato il mondo della settima arte offrendo agli spettatori un video con i più grandi successi della passata stagione cinematografica. Titoli come Joker, Il Re Leone, C’era una volta… a Hollywood, Avengers: Endgame, Toy Story 4, Star Wars: L’Ascesa di Skywalker.

La Round Table sul futuro del Cinema, in vista di una nuova normalità

La Round Table sul futuro del cinema ha visto la partecipazione di Julien Marcel (CEO di The Boxoffice Company) come moderatore. Ad animare la discussione Eddy Duquenne (CEO di Kinepolis), Mooky Greidinger (CEO di Cineworld), Cathleen Taff (President Distribution di Walt Disney Studios) e Steven O’Dell (Presidente di Sony Pictures).
Tutti concordi nell’affermare che quello che stiamo vivendo è un periodo del tutto inaspettato e che tornare ad una normalità, per quanto riguarda l’esperienza cinematografica, sarà faticoso ma non impossibile.
Mooky Greidinger prevede un ritorno in carreggiata per il 2021, con la consapevolezza che l’industria dell’intrattenimento ha affrontato altri periodi difficili e ne è sempre uscita a testa alta.
L’importante, per quanto riguarda le sale, è non creare “un’atmosfera da ospedale”:

Non vogliamo ricordare ogni due secondi alle persone che devono essere preoccupate dal virus.

Come sottolineato da Cathleen Taff, la buona notizia è che la gente vuole tornare al cinema.
Questo perché, come ha giustamente detto Steven O’Dell, l’esperienza a casa non basta:

Possiamo avere le televisioni più grandi, ma la gente lotterà sempre per uscire. Siamo esseri sociali.

La sfida per le grandi compagnie di produzione e distribuzione? Far superare alla gente lo scetticismo iniziale, e questo si può fare solo offrendo grandi storie.
Siamo esseri sociali e i film ci offrono momenti per essere sociali.
Da questo punto di vista la sala fa la differenza, una cosa che questo periodo, più di ogni altro, ci ha aiutato a capire.

Il messaggio di Warner Bros.

Tra gli ospiti virtuali di questo primo giorno c’è stato anche Andrew Cripps (President, International Distribution di Warner Bros).
Anche il suo è stato un grande messaggio di speranza. Come sottolineato da Cripps, è importantissimo mantenere la connessione tra le sale e i film e Warner ha intenzione di farlo con una serie di grandi titoli che sono stati concepiti solo ed esclusivamente per l’esperienza cinematografica.
A dimostrazione di questo, i saluti di Christopher Nolan e Patty Jenkins, pronti per tornare nelle sale rispettivamente con Tenet e Wonder Woman 1984.
Due grossi titoli, concepiti solo ed esclusivamente per essere visti all’interno di un cinema.

Molto importante, nello specifico, il messaggio mandato da Nolan, che parlando del suo Tenet ha detto:

Penso che questo, tra tutti i film che ho fatto, sia quello più espressamente concepito per l’esperienza cinematografica, sul grande schermo. L’immagine, il suono, hanno bisogno del cinema per rendere al massimo e non vediamo l’ora di mostrarvi il nostro lavoro.

I saluti di Roland Emmerich

Anche Roland Emmerich ha mandato il suo messaggio di speranza. Il regista è pronto per tornare dietro la macchina da presa con Moonfall, film che vede nel cast Josh Gad, Halle Berry, Patrick Wilson e non vede l’ora che l’emergenza rientri, per potere iniziare i lavori.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Marsh King’s Daughter: Ben Mendelsohn affianca Daisy Ridley 5 Maggio 2021 - 21:00

Il film, diretto da Neil Burger e tratto da un romanzo di Karen Dionne, arriverà in Italia con Lucky Red

Red Sonja: Hannah John-Kamen protagonista del film! 5 Maggio 2021 - 20:06

Hannah John-Kamen – vista in Ant-Man and the Wasp – sarà la protagonista di Red Sonja.

Blade: Marvel alla ricerca di un regista nero, la produzione rinviata a luglio 2022 5 Maggio 2021 - 19:32

Marvel sta esaminando la stessa lista della Warner per l'assunzione di un regista nero per il cinecomic Blade, con Mahershala Ali

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.