Dal 12 giugno in California potranno riaprire anche i cinema

Dal 12 giugno in California potranno riaprire anche i cinema

Di Marco Triolo

Qualche giorno fa avevamo riportato la decisione del governatore della California, Gavin Newsom, di dare il via libera alla riapertura dei set a partire dal 12 giugno. Ora, Newsom, d’accordo con il Department of Public Health, ha deciso che nella stessa data potranno anche riaprire i cinema. Si tratta di un segnale positivo, perché Los Angeles è il mercato più importante per il cinema americano. E anche perché è una delle aree più colpite dal coronavirus.

Naturalmente le autorità californiane stanno chiedendo che vengano rispettate una serie di misure eccezionali per garantire la sicurezza degli spettatori. Si parla di un distanziamento sociale di sei piedi (poco meno di due metri), da implementare anche con lo scaglionamento degli ingressi e il blocco fisico dei posti non utilizzati. Di una riduzione della capienza al 25% o di accogliere solo 100 spettatori per sala (a seconda di quale dei due sia il numero più basso). Ma anche dell’utilizzo di mascherine all’ingresso, all’uscita e al chiosco delle vivande, la possibilità di utilizzare copri-sedili lavabili e gli ingressi scaglionati nei bagni.

Due settimane di misure extra

A quanto pare queste misure dovrebbero durare per due settimane. Se le cose andranno meglio, verranno quindi allentate in tempo per l’uscita di Tenet. Il film di Christopher Nolan è ancora visto come il simbolo del ritorno alle sale cinematografiche. Eppure sembra che Warner Bros. necessiti della riapertura di almeno l’80% delle sale mondiali per procedere con l’uscita come da programma. Secondo la National Association of Theatre Owners, che rappresenta le sale cinematografiche sul territorio americano, il 90% dei cinema riaprirà in tempo.

Resta da capire quando il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, si deciderà a fissare la data della riapertura. New York City è stata duramente colpita dal coronavirus, ma resta un mercato fondamentale per il lancio di Tenet e dei film che seguiranno (come Mulan).

Non tutti i cinema californiani riapriranno subito

Chiaramente, la possibilità di riaprire non significa che tutti i cinema riapriranno subito. Anzi, pochi potranno permetterselo. La maggior parte delle sale preferirà, probabilmente, attendere l’arrivo di Unhinged, thriller con Russell Crowe in uscita il primo luglio, e, appunto, Tenet. Inoltre, per molte sale il limite del 25% della capienza è difficile da sostenere, rispetto ad esempio a un 30/50%. Catene importanti come AMC, Regal, Cinemark, Alamo Drafthouse e Arclight Cinemas, sono tra quelle che molto probabilmente non riapriranno il 12 giugno.

La speranza degli esercenti è che quel 25% si trasformi in un 50% dopo due settimane, se le misure avranno ottenuto il loro scopo.

Fonti: The Hollywood Reporter; Deadline

LEGGI ANCHE

Ecco il trailer di The Strangers: Chapter 1, la saga horror è tornata! 1 Marzo 2024 - 19:10

Ecco il trailer di The Strangers: Chapter 1, il reboot della saga horror in arrivo il prossimo maggio.

Box Office USA: Dune – Parte Due ottiene $12 milioni dalle anteprime 1 Marzo 2024 - 19:01

Dune - Parte Due ottiene uno dei migliori incassi dalle anteprime degli ultimi mesi, sorpassando Oppenheimer, con $12M

Road House: il remake è stato completato con l’aiuto dell’AI? 1 Marzo 2024 - 17:30

Un nuovo scandalo ha coinvolto Road House, il remake de Il duro del Road House prodotto dagli Amazon MGM Studios.

Venom 3, Tom Hardy condivide una nuova foto dal set 1 Marzo 2024 - 16:45

Tom Hardy ha condiviso una nuova foto dal set di Venom 3 che lo vede in compagnia della regista Kelly Marcel.

Dune – Parte Due, cosa e chi dovete ricordare prima di vederlo 27 Febbraio 2024 - 11:57

Un bel ripassino dei protagonisti e delle loro storie, se è passato un po' di tempo da quando avete visto Dune.

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI