L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Space Force: nella serie Netflix il Presidente Trump non viene mai citato, perché?

Space Force: nella serie Netflix il Presidente Trump non viene mai citato, perché?

Di Filippo Magnifico

Nella serie Netflix Space Force, disponibile a partire da oggi sulla piattaforma di streaming, l’ironia nei confronti del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump è evidente.
La stessa storia trae ispirazione da alcune dichiarazioni di Trump, ciononostante il suo nome non viene mai pronunciato all’interno degli episodi. Perché?
Greg Daniels, autore della serie, ha spiegato il motivo:

Si tratta di una serie comica, satirica. Ma è anche una commedia con dei personaggi e la nostra speranza è che anche tra 10 anni le persone potranno trovarci qualcosa di valore.

L’obiettivo era quindi raccontare una storia che, sebbene ispirata all’attualità, fosse in grado di durare nel tempo, senza sminuire, oltretutto, le persone realmente coinvolte nella Space Force.

Abbiamo deciso di essere rispettosi nei confronti di tutti coloro che lo stanno sul serio facendo, e speriamo che anche chi è coinvolto nell’esercito possa apprezzare lo show e ridere. Questo implica anche delle ricerche, per fare in modo che la serie contenga riferimenti alla realtà, ai problemi che stanno affrontando. La nostra speranza è che il vero responsabile della Space Force possa apprezzare il lavoro fatto e che possa effettivamente identificarsi con la storia.

QUI trovate la nostra recensione

La serie

Creata dal protagonista Steve Carell insieme a Greg Daniels (che aveva ideato la versione americana di The Office), Space Force segue le disavventure del generale Mark R. Naird, pilota pluridecorato che, dopo aver ricevuto la quinta stella, si ritrova al comando dell’eponima branca delle forze armate, appena creata dal governo americano (anche nella realtà). Tra lanci falliti e ambizioni di colonialismo galattico, la neonata organizzazione non avrà vita facile.
Nel cast troviamo anche John Malkovich, Diana Silvers, Tawny Newsome, Ben Schwartz, Lisa Kudrow, Jimmy O. Yang, Noah Emmerich, Alex Sparrow e Don Lake.

Fonte: The Wrap

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Girl Power arriva su Netflix, Amy Poehler ci ricorda che la rivoluzione comincia a scuola 3 Marzo 2021 - 16:00

Dopo Wine Country, Amy Poehler torna dietro (e davanti) la macchina da presa per un altro film Netflix. Ecco Girl power - La rivoluzione comincia a scuola.

Stoffa da Campioni – Cambio di Gioco: nuovo trailer per la serie destinata a Disney+ 3 Marzo 2021 - 16:00

Disney+ ha diffuso il trailer ufficiale italiano della serie Stoffa da campioni: cambio di gioco, che debutterà sulla piattaforma streaming venerdì 26 marzo.

Alamo Drafthouse dichiara il fallimento 3 Marzo 2021 - 15:36

La catena di cinema indipendenti Alamo Drafthouse ha presentato istanza per la protezione dal fallimento del Capitolo 11

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.