L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Hollywood: Tutti i personaggi reali nella nuova serie di Ryan Murphy

Hollywood: Tutti i personaggi reali nella nuova serie di Ryan Murphy

Di Andrea Suatoni

La nuova serie di Ryan Murphy è arrivata su Netflix lo scorso 1 Maggio e ha già diviso i fan fra estimatori e detrattori. Hollywood racconta i retroscena di una delle epoche più significative del cinema portando in scena una “realtà alternativa” in cui i protagonisti, accanto ad una serie di reali personalità di spicco della cinematografia del periodo, si muovono in un mondo chiuso alle minoranze (persone di colore ed omosessuali in primis) in una continua lotta per emergere.

Sono molti quindi gli attori o i personaggi famosi che intervengono sullo schermo, anche se a volte le loro carriere, il loro passato o la loro personalità sono stati modificati per venire incontro alle esigenze della trama: eccoli presentati tutti di seguito, avendo cura di non fare alcuno spoiler!

ROCK HUDSON – Jake Picking

E’ un attore relativamente nuovo alla scena televisiva ad interpretare la famosa star Rock Hudson, qui mostrato agli esordi della sua carriera (fu lanciato dal talent scout Henry Wilson, di cui parleremo di seguito). L’omosessualità di Rock Hudson nell’industria del cinema non era affatto un segreto, ma nella realtà (a differenza di ciò che accade nella serie) per nascondere al pubblico le sue preferenze sessuali arrivò ad un matrimonio di copertura, mentre la Universal dovette pagare dei giornalisti per evitare la pubblicazione di articoli che le avrebbero rese pubbliche.
L’attore morì nel 1985 dopo aver contratto l’AIDS: la sua morte ebbe una larga risonanza e fu una delle principali motivazioni che spinsero al tempo ad una presa di coscienza riguardo la malattia.

HENRY WILSON – Jim Parsons

La star di The Big Bang Theory Jim Parsons interpreta invece in Hollywood l’agente delle star Henry Wilson (fra i suoi protetti, oltre il già citato Rock Hudson, anche Lana Turner, Chad Everett, Junior Durkin e Rory Calhoun).
Era noto nell’ambiente hollywoodiano che Wilson fosse omosessuale e fosse solito richiedere favori sessuali ai suoi clienti in cambio di ruoli cinematografici; quando però la sua sessualità e tali retroscena vennero alla luce, fu abbandonato dai suoi clienti e dall’industria del cinema in generale, finendo in bancarotta e sviluppando una forte dipendenza da alcool e droghe. Nella serie la sua storia è molto diversa; nella realtà morirà invece nel 1978 di cirrosi epatica, solo e senza neanche il denaro necessario ad un funerale.

VIVIEN LEIGH – Katie McGuinnes

L’interprete di Rossella O’Hara in Via col Vento è interpretata in 2 episodi da Katie McGuines, attrice nota principalmente per aver doppiato in passato videogiochi celebri come Assassin’s Creed e che rivedremo nella serie Snowpiercer. La Leigh, al tempo in cui venne ritratta nello show, era soggetta a degli “episodi” maniacali che evolvettero in dei disturbi bipolari e in una profonda depressione negli anni a venire; in Hollywood viene rappresentato proprio una sorta di incipit della triste evoluzione psicologica dell’attrice.

GEORGE CUKOR – Daniel London

Il regista George Cukor ha il volto in Hollywood di Daniel London, attore che abbiamo notato nella serie Minority Report (e che compare anche nel film omonimo). Cukor fu il primo regista di Via col Vento, rimpiazzato dalla produzione con Victor Fleming in seguito alla sua omosessualità (che era nota solamente all’interno di alcune cerchie ristrette). I suoi party, pieni di star della Hollywood del tempo, erano molto conosciuti; per alcuni, tali feste continuavano a porte chiuse, in un ambiente “protetto” dove chiunque poteva esprimete liberamente la propria sessualità (e dove mercenari del sesso e droghe pare fossero una presenza fissa).

ANNA MAY WONG – Michelle Krusiec

Nota per essere la prima star del cinema asiatico-americana, Anna May Wong è qui interpretata da Michelle Krusiec, attrice che vanta un lunghissimo curriculum televisivo in veste di guest star in moltissime serie tv. Nella realtà, l’attrice non riuscì mai ad andare oltre la rappresentazione di personaggi orientali fortemente stereotipati, mentre nella serie per lei le cose prendono una direzione diversa.

HATTIE McDANIEL – Queen Latifah

In un paio di episodi vediamo comparire, con il volto di Queen Latifah, anche Hattie McDaniel, celebre per essere la prima attrice di colore ad aver mai ricevuto un Oscar (meritatissimo per il ruolo di Mamy in Via col Vento). Pur se in forma romanzata, il personaggio della serie testimonia l’assoluta realtà dell’applicazione di alcune regole relative alla segregazione razziale: al tempo della premiazione che la vide vincitrice, l’attrice fu infatti largamente discriminata.

NOEL COWARD – Billy Boyd

Il Billy Boyd della saga de Il Signore degli Anelli (era il volto di Pipino) interpreta in un episodio lo sceneggiatore, apertamente omosessuale, Noel Coward. Lo vediamo brevemente ad un party a casa di George Cukor.

COLE PORTER – Darren Richardson

Il compositore Cole Porter è invece interpretato in Hollywood da un attore poco conosciuto, Darren Richardson; compare qui in un unico episodio, quasi in un cameo. Anche lui era conosciuto nell’ambiente per i suoi party a base di sesso e droga, ma la sua omosessualità venne nascosta al tempo da un matrimonio di copertura.

ELEANOR ROOSEVELT – Harriet Samson Harris

Anche la ex First Lady Eleanor Roosevelt compare in Hollywood, interpretata dall’attrice Harriet Samson Harris (la Felicia Tilman di Desperate Housewifes). Le scene che la riguardano nell’unico episodio dello show in cui appare sembra avere un fondo di verità.

TALLULAH BANKHEAD – Paget Brewster

Infine, citiamo l’attrice Talulah Bankhead, che appare in due episodi interpretata dalla Paget Brewster di Criminal Minds. La storia dell’attrice passa attraverso abuso di droga e di alcool ed una forte depressione; era conosciuta anche per le sue frequenti storie con personalità del cinema, sia uomini che donne (fra cui, sembra, anche attrici come Greta Garbo o Hattie McDaniel).

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

È morta Jackie Stallone, madre di Sylvester Stallone 22 Settembre 2020 - 15:04

Jackie Stallone, madre di Sylvester Stallone, è morta a 98 anni. Lo ha annunciato il figlio Frank, fratello minore della star del cinema action.

The Boys – Stormfront vuole “dire tutto” nello spot dell’episodio 2×06 22 Settembre 2020 - 14:30

Stormfront promette a Homelander di dirgli tutta la verità nel promo di The Bloody Doors Off, sesto episodio della seconda stagione di The Boys.

Festa del Cinema di Roma: Sidney Poitier e Paul Newman sul poster della quindicesima edizione 22 Settembre 2020 - 13:30

Sidney Poitier e Paul Newman sono ritratti sul poster ufficiale della quindicesima edizione della Festa del Cinema di Roma.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.