L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
X-Men: Apocalisse, Olivia Munn accusa Bryan Singer di aver abbandonato il set

X-Men: Apocalisse, Olivia Munn accusa Bryan Singer di aver abbandonato il set

Di Marco Triolo

Se ricordate un po’ i drammi dietro le quinte di Bohemian Rhapsody, non vi stupirà sapere che Bryan Singer si è comportato nello stesso modo sul set di X-Men: Apocalisse. L’ultimo film della saga da lui diretto, e decisamente il peggiore tra i suoi, lascia facilmente intuire come il regista non fosse più tanto appassionato della materia. Come è noto, l’esperienza sul set non fu delle migliori (lo ha rivelato Sophie Turner, definendola “spiacevole”). Ma, secondo Olivia Munn, che nel film interpreta Psylocke, Singer era ancora meno interessato di quello che potremmo immaginare. Al punto da aver lasciato il set per dieci giorni con la scusa di un problema alla tiroide.

Parlando con Variety, l’attrice ha raccontato l’aneddoto, riflettendo anche sulla sua relativa inesperienza:

X-Men fu la mia prima esperienza in un film così grosso. Non sapevo cosa fosse giusto e cosa sbagliato, ma sapevo che era strano che Bryan Singer potesse assentarsi dicendo che aveva un problema alla tiroide. Invece di andare da un dottore a Montreal, che è una città molto grande e provvista di tutto, disse che doveva andare a Los Angeles. Da quel che ricordo sparì per dieci giorni. E disse: “Andate avanti, continuate a girare”.

Singer scriveva ai suoi assistenti e agli attori via SMS:

Scriveva agli attori: “Ehi, ragazzi, ora sono occupato. Andate avanti e iniziate a girare senza di me”. E noi: “Ok”. E non ho mai pensato che la cosa fosse normale. Ma non capivo che anche gli altri pensavano che non fosse normale. E le altre persone che non pensavano fosse normale erano le persone ai livelli alti, quelli che prendono le decisioni su chi ingaggiare per un lavoro.

Munn lo specifica, in quanto il tema della domanda di Variety è la disparità di trattamento tra registi uomini e donne a Hollywood.

Come Bohemian Rhapsody

Sul set del biopic dei Queen, Singer si è comportato allo stesso modo, non rientrando dopo la pausa del Ringraziamento. Questo e i continui litigi con la star Rami Malek (mai confermati ufficialmente) hanno spinto 20th Century Fox a licenziarlo, sostituendolo con Dexter Fletcher. Anche se, all’epoca, girava voce che Singer fosse stato scaricato per via dell’imminente ondata di accuse di molestie che lo hanno poi travolto.

Il publicist di Bryan Singer, Howard Bragman, sostiene comunque che Singer abbia visitato medici sia a Montreal che Los Angeles. “Per quello che mi ricordo, mancò solo per due giorni di riprese”.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ryan Gosling sarà uno stuntman per il regista di Deadpool 2 e Hobbs & Shaw 23 Settembre 2020 - 21:30

Sarà un progetto molto personale per David Leitch, ex stuntman che ha anche diretto Atomica Bionda e co-diretto John Wick

Helstrom: nuovo trailer per la serie Marvel/Hulu 23 Settembre 2020 - 20:45

La nuova serie Marvel debutterà il 16 ottobre in USA

Enola Holmes: Tutto quello che dovete sapere sul film Netflix con Millie Bobby Brown 23 Settembre 2020 - 20:00

Dalla parentela con Sherlock Holmes alle cause legali in corso, ecco tutto ciò che c'è da sapere sul film Enola Holmes!

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.