L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Peninsula non è il sequel di Train to Busan, ecco il teaser trailer

Peninsula non è il sequel di Train to Busan, ecco il teaser trailer

Di Marlen Vazzoler

GUARDA ANCHE: Primi teaser poster per Peninsula, il seguito di Train to Busan

Grazie a Well Go USA Entertainment arriva online il teaser trailer ufficiale di Peninsula, terzo film ambientato nel mondo degli zombie del regista Yeon Sang-ho.

Il primo ad esser stato concepito è il film animato Seoul Station, ambientato il giorno prima di Train To Busan. Ma arrivò nelle sale dopo e fu proposto al pubblico come il prequel di Train To Busan. Fu il CEO di NEW Kim Woo-taek a convincere Yeon a realizzare Busan come un film live action.

Il filmaker sud-coreano ha spiegato a ScreenDaily perché non crede sia propriamente corretto definire Peninsula il seguito ufficiale di Train To Busan:

“Si svolge quattro anni dopo Train To Busan, nello stesso universo, ma non continua la storia e ha dei personaggi diversi. L’autorità governativa è stata decimata dopo l’epidemia zombi in Corea, e non è rimasto nulla ad eccezione delle caratteristiche geografiche della località – per questa ragione il film si chiama Penisola”

Quali sono i migliori trailer del 2020? Scopritelo grazie alla nostra infografica dinamica Hit Mania Trailer!

I protagonisti:

Jung-seok è un ex soldato fuggito dalla penisola coreana, un deserto infestato dagli zombi che è stato trasformato in un ghetto dalle altre nazioni che cercano di fermare la diffusione del virus.

Rimandato in missione con una squadra per recuperare qualcosa, entra nel porto d’Incheon per raggiungere Seoul e viene attaccato, scoprendo che sulla penisola sono rimasti più sopravvissuti non infetti.

Lee Jung-hyun interpreta uno dei sopravvissuti, presente anche la piccola Lee Re che per Yeon pensa diventerà ancora più popolare di Ma Dong-seok [alias Don Lee] che abbiamo conosciuto in Train To Busan.

La sinossi:

Quattro anni dopo la totale decimazione della Corea del Sud in Train to Busan, il thriller zombi che ha affascinato il pubblico di tutto il mondo, l’acclamato regista Yeon Sang-ho ci propone Peninsula, il nuovo mozzafiato capitolo ambientato nel suo mondo post-apocalittico.

Jung-seok, un soldato che in precedenza era fuggito dall’infetto mondo desolato, rivive l’orrore quando gli viene assegnata a un’operazione segreta con due semplici obiettivi: recuperare e sopravvivere. Quando la sua squadra s’incappa inaspettatamente nei sopravvissuti, le loro vite dipenderanno dalla prevalenza del meglio o del peggio della natura umana prevale, nelle peggiori circostanze possibili.

Cast e troupe

Completano il cast: Kwon Hae-Hyo, Kim Min-Jae, Koo Gyo-Hwan, Kim Do-Yoon e Lee Ye-Won.

Presenti diversi membri della troupe di Train To Busan come il direttore della fotografia Lee Hyung-deok, il supervisore agli effetti visivi Jung Hwang-su e il direttore artistico Lee Mok-won.

È realizzato con un budget di $16 milioni, quasi il doppio di quello del film precedente di $ 8,5 milioni. Yeon spiega:

“La scala di Peninsula non può essere paragonata a Train To Busan, lo fa sembrare un film indipendente. Train To Busan è stato un film di alto livello girato in spazi ristretti mentre Peninsula ha una portata di movimento molto più ampia.”

In futuro altri capitoli?

Inizialmente Yeon era riluttante nel tornare a dirigere un altro film di zombie:

“Ma l’idea di poter costruire un mondo post-apocalittico – che sarebbe una sorta di terra selvaggia ma in un certo senso come l’antichità, o come i tempi moderni in rovina, con regole proprie – l’ho trovato interessante.

Potrebbero esserci molte storie che potrebbero continuare a provenire da quel mondo. Distrutto, isolato, estremo, ma con speranza di fuga e umanesimo, e il modo in cui le potenze mondiali guarderebbero questo posto. Potrebbe esserci un sacco di materiale con un grande significato”.

Girato per 62 giorni dalla fine di giugno 2019, il film di Yeon prende spunto da pellicole come: Il giorno degli zombi di George Romero, The Road, Mad Max 2 e Mad Max: Fury Road, ma anche manga post-apocalittici come Akira e Dragon Head sia:

“Per l’aspetto che per la veduta del mondo”.

Il regista non ha ancora svelato come l’epidemia è iniziata, e non lo sapremo nemmeno con questo film:

“Ho pensato di occuparmi di quella domanda in un altro film, che probabilmente non dirigerò”,

inizialmente aveva detto la stessa cosa anche per Peninsula.

“Ci sono molte domande interessanti a cui si potrebbe rispondere, problema dopo problema, con altri film”.

La pellicola uscirà questa estate in Corea. Verrà distribuita in America del Nord (Well Go USA), Francia (ARP SAS), America latina (BF Distribution), Hong Kong (Edko), Taiwan (Movie Cloud) e Gran Bretagna (Studiocanal).

Fonte ScreenDaily

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

J.K. Rowling minacciata dopo l’attacco a Salman Rushdie: “Sei la prossima” 15 Agosto 2022 - 13:00

L'autrice di Harry Potter è stata minacciata su Twitter dopo aver espresso la sua solidarietà a Salman Rushdie

Rosaline: la rivisitazione di Romeo e Giulietta ha una data di uscita 15 Agosto 2022 - 12:00

I 20th Century Studios hanno diffuso alcune nuove immagini di Rosaline, una versione revisionista di Romeo e Giulietta che vede nel cast Kaitlyn Dever.

Rust: secondo l’FBI, Alec Baldwin deve aver premuto il grilletto 15 Agosto 2022 - 11:00

La pistola che ha ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins "non avrebbe potuto sparare senza che il grilletto fosse premuto"

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.