L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Mission: Impossible 7, la produzione potrebbe rinunciare a girare in Italia

Mission: Impossible 7, la produzione potrebbe rinunciare a girare in Italia

Di Marco Triolo

La saga di Mission: Impossible era destinata a tornare in Italia con il settimo capitolo, per una buona fetta di riprese tra Venezia e Roma. Riprese che sono state bloccate in quanto la troupe era giunta nel nostro paese proprio allo scoppiare dell’epidemia di COVID-19. Ora, Variety rivela che le riprese del film con Tom Cruise dovrebbero ripartire a giugno. Non c’è tuttavia certezza sulle date, in quanto prima Hollywood dovrà implementare delle procedure di sicurezza per evitare che il coronavirus si diffonda sui set.

Al di là di questo, il problema delle location italiane rimane. È difficile che, per giugno, anche in caso di una riduzione drastica dei contagi, le restrizioni sui viaggi vengano ritirate. Dunque Christopher McQuarrie e i produttori stanno vagliando due ipotesi. La prima: rimandare le riprese in Italia all’autunno, nella speranza che l’epidemia deceleri la sua crescita. La seconda: cancellare del tutto le riprese nel nostro paese.

Resta da capire quanto l’Italia sia importante a livello di trama in Mission: Impossible 7. Dovrà essere ricostruita altrove, oppure potrà essere sostituita più comodamente con un altro paese estero? Il fatto che la produzione si stia ponendo la questione sembrerebbe indicare la prima ipotesi, ovvero che l’Italia abbia un peso tale nella trama da non poter essere sostituita.

La task force di Steven Soderbergh

Hollywood si sta muovendo per capire come riprendere il lavoro. Steven Soderbergh – che, ironicamente, ha diretto Contagion – è stato messo a capo di una task force incaricata di decidere le prossime mosse, come termometri fuori dai set, test di immunità e fornitura di mascherine e guanti. Sarà dura, ma in qualche modo si ricomincerà.

Il cast di Mission: Impossible 7

Mission: Impossible 7, oltre che da Tom Cruise, sarà interpretato da Rebecca Ferguson, Simon Pegg e Ving Rhames. Ci saranno inoltre Nicholas Hoult e Hayley Atwell (la Peggy Carter del Marvel Cinematic Universe), mentre dal primo capitolo della saga tornerà Henry Czerny nei panni di Eugene Kittridge, ex direttore dell’IMF. Tra le new entry vedremo infine Shea Whighman e Pom Klementieff. Il film è previsto in USA per il 23 luglio 2021.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Batman – La serie non sarà Gotham Central, ma uno spin-off su Gordon 18 Aprile 2021 - 19:00

Ed Brubaker rivela che l'annunciata serie per HBO Max, spin-off di The Batman, non sarà un adattamento di Gotham Central, ma avrà James Gordon come protagonista.

Zack Snyder’s Justice League – Ecco il concept art di Kilowog 18 Aprile 2021 - 18:00

Jerad S. Marantz ha svelato il suo concept art per Kilowog in Zack Snyder's Justice League, dove la Lanterna Verde appare in un cameo.

Shang-Chi – La pagina Twitter è stata aggiornata, i fan sperano nel trailer 18 Aprile 2021 - 17:00

Il profilo Twitter di Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings è stata aggiornata, e i fan sperano che la Marvel sveli il primo trailer.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.