L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Westworld: un riassunto in vista della terza stagione

Westworld: un riassunto in vista della terza stagione

Di Andrea Suatoni

Una delle più interessanti e ben realizzate serie HBO sta per tornare sul piccolo schermo: da questa sera (il 23 Marzo per la versione italiana) potremo continuare a seguire le avventure di Dolores, Maeve, Bernard e di tutti i personaggi della visionaria serie di Jonathan Nolan e Lisa Joy. L’ultimo episodio della seconda stagione è andato in onda il 24 Giugno 2018 su HBO (mentre in Italia abbiamo potuto vederlo un paio di settimane dopo, il 2 Luglio): quasi 2 anni sono passati ed ora, alle soglie della terza stagione, sono in molti gli spettatori che non ricordano alla perfezione i complicati passaggi della trama dello show; per tutti coloro a cui serve un ripasso prima della stagione 3, ecco in aiuto il nostro speciale!

WESTWORLD: STAGIONE 1 – IL LABIRINTO

La prima stagione ci ha presentato i principali personaggi della serie ed ha presentato al pubblico il “parco divertimenti” di Westworld (uno di 6 parchi a tema situati su un’isola sperduta), dove grazie a tecnologie fantascientifiche i “guest”, ricchissimi milionari in grado di permettersi il costo del parco, possono vivere avventure incredibili in un mondo popolato di “host”, androidi in tutto e per tutto simili agli umani; all’interno di Westworld, tutto è concesso.
L’intera prima stagione è giocata su due diversi livelli temporali.
Nel primo viviamo l’avventura di William, che affascinato dal parco (che visita in compagnia del cognato Logan) e dalla host Dolores, convince infine il suocero, James Delos, ad acquistarlo. Facciamo la conoscenza anche degli host Maeve, maitresse del bordello “Mariposa”, Clementine, una delle prostitute che lavorano al Mariposa, Teddy, un pistolero innamorato di Dolores, Peter, padre di Dolores, Hector, un fuorilegge, ed Armistice, sua complice.
Nel secondo, viviamo invece le avventure di William in età avanzata: quasi ossessionato dal parco, è alla ricerca di una chiave di lettura diversa delle narrative del parco ideata da Ford, fondatore e creatore di Westworld. Del direttivo fanno parte anche Bernard, capo della Divisione Programmazione che scopriremo poi essere un inconsapevole androide manovrato da Ford, Theresa Cullen, capo del dipartimento sicurezza che viene uccisa da Ford (tramite Bernard) per coprire i suoi loschi piani, Lee, direttore narrativo, Stubbs, capo della sicurezza e Charlotte, direttrice esecutiva del Consiglio mandata nel parco per sorvegliare gli aspetti meno chiari del funzionamento del parco.

Il piano di Ford è quello di portare gli androidi, Dolores in primis, a sviluppare una vera e propria coscienza umana; intento che nel finale della prima stagione riuscirà alla perfezione, nel momento in cui Dolores lo ucciderà, dando via ad una nuova linea narrativa dove i guest verranno messi in serie pericolo dalla sopravvenuta mancanza di controllo degli host.
Contemporaneamente, anche un altro host sviluppa una propria coscienza: Maeve, che sarebbe dovuta essere una pedina di un piano ancora non scoperto di Ford, sarebbe dovuta fuggire dal parco, ma compie invece una scelta personale decidendo di rimanere a causa di alcuni ricordi passati risvegliatisi nella sua mente.

WESTWORLD: STAGIONE 2 – LA PORTA

La seconda stagione si apre con una serie di guest intrappolati nel parco alla mercé di host sempre più aggressivi e di una Dolores decisa a vendicarsi sugli umani di tutte le sofferenze passate; fra questi, William, che accetta una sfida postuma di Ford alla ricerca della “Porta”, Charlotte, il cui salvataggio da parte della Delos è subordinata alla sua ricerca di Peter (il padre di Dolores, la cui mente nasconde preziose informazioni) e Grace, figlia di William (che al momento dell’inizio della “ribellione” si trovava a “Il Raj”, un secondo parco simile a Westworld ma dalle ambientazioni indiane).

Maeve rientra invece nel parco alla ricerca di quella che ricorda essere sua figlia, portando Lee con sé in ostaggio. I due, insieme ad Hector e Armistice, raggiungono un terzo parco, Shogunworld, dalle ambientazioni orientali, dove l’ex maitresse scopre di possedere il potere di manovrare gli altri androidi.

Scopriamo nel frattempo il vero intento della Delos: il raggiungimento della vita eterna trasmettendo la memoria di individui umani all’interno di androidi identici al soggetto originale. L’intento, che vediamo in corso d’opera su James Delos, sembra essere complicatissimo e quasi impossibile; pare però che invece Ford sia riuscito a creare una perfetta copia di sé stesso all’interno del parco.

Per motivazioni diverse, quasi tutti i protagonisti si trovano a dirigersi verso l’Oltrevalle (o “Glory”), dove si trova la “Porta” menzionata da Ford: si tratta di un vero e proprio varco attraverso il quale gli host possono arrivare ad una sorta di paradiso virtuale, del tutto liberi dall’umanità e dagli inglussi umani. Dolores, recuperate le informazioni custodite da Peter (al prezzo della vita di lui), arriva sola, dopo aver perso tutti i suoi seguaci ribelli ed anche Teddy, suicidatosi in seguito a delle modifiche della personalità cui lei stessa lo aveva costretto; William arriva invece dopo aver incontrato ed ucciso sua figlia Grace, credendola un androide manovrato da Ford. Anche Maeve arriva alla Porta, sacrificandosi per far passare oltre la sua ritrovata figlia, che non aveva alcun ricordo di lei.

Dolores, non contenta dell’epilogo ricevuto per gli androidi, fugge dal parco ancora carica di intenti di vendetta, uccidendo Charlotte, Bernard e l’esercito della Delos che nel frattempo si era aggirato nel parco a caccia di host ribelli (usando Clementine come arma avendo “copiato” il potere di Maeve); porta con sé 5 unità di controllo con all’interno le coscienze di 4 host per ora sconosciuti e quella di Bernard, che decide una volta raggiunto il continente di “resuscitare” pur sapendo che nell’immediato futuro egli si opporrà a lei con tutte le sue forze.

L’epilogo ci mostra un lontano futuro, dove un androide con le fattezze di William sembra essere oggetto dello stesso esperimento riguardante la vita eterna cui era soggetto James Delos.

 

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Boys – Starlight è nei guai nel promo dell’episodio 2×07 28 Settembre 2020 - 14:15

Il tradimento di Starlight è stato scoperto nel promo di The Boys 2x07, intitolato Butcher, Baker, Candlestick Maker, su Amazon Prime Video da venerdì prossimo.

The Haunting of Bly Manor: fantasmi nascosti nei nuovi poster del sequel di Hill House 28 Settembre 2020 - 13:15

Netflix ha diffuso alcuni nuovi poster dedicati ai protagonisti del sequel di The Haunting of Hill House, intitolato The Haunting of Bly Manor.

Lo Stormbreaker targato Hasbro è il regalo ideale per i fan di Thor 28 Settembre 2020 - 12:30

Hasbro ha svelato la sua replica in scala 1:1 dello Stormbreaker, l'arma forgiata da Eitri per Thor in Avengers: Infinity War.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.