L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Volevo Nascondermi, The Grudge e gli altri film della settimana

Volevo Nascondermi, The Grudge e gli altri film della settimana

Di Redazione SW

Mentre nel nostro territorio prosegue l’emergenza Coronavirus, ci sono alcune realtà che tentano di reagire come ad esempio il Cinema.
Nonostante la chiusura delle sale in alcune regioni italiane, ci sono nuovi film, che possiamo benissimo definire coraggiosi, pronti ad animare i nostri cinema.
Una decisione che le distribuzioni hanno preso per dare un segnale di fiducia e positività per far ripartire e dare continuità al settore.

Dal 4 marzo

VOLEVO NASCONDERMI di Giorgio Diritti

Il nuovo film di Giorgio Diritti su Antonio Ligabue con Elio Germano, che si è aggiudicato l’Orso D’Argento come Miglior Attore al 70° Festival Internazionale del Cinema di Berlino.

Dal 5 marzo

THE GRUDGE di Nicolas Pesce

Dal produttore Sam Raimi, il reboot di un classico dell’horror, il “Ju-On: The Grudge” di Takashi Shimizu.
Diretto da Nicolas Pesce, THE GRUDGE vede nel cast Andrea Riseborough, Demián Bichir, John Cho, Betty Gilpin con Lin Shaye e Jacki Weaver.

BUÑUEL – NEL LABIRINTO DELLE TARTARUGHE di Salvador Simó

Vincitore degli European Film Awards come Miglior Film d’Animazione 2019. Tratto da Graphic novel di Fermín Solís “Buñuel in the Labyrinth of the Turtles” .
1930. Dopo lo scandalo suscitato nella società fascista e clericale dell’epoca, con il suo primo lungometraggio “L’âge d’or”, il cineasta Luis Buñuel prende le distanze da Salvador Dalì, con il quale aveva collaborato nei suoi primi lavori e con il quale si era imposto come voce autorevole della cultura surrealista. Grazie ad un colpo di fortuna e alla generosità del suo amico Ramón Acín, Luis inizia la lavorazione del documentario “Las Hurdes”. In una suggestiva combinazione di animazione ed estratti di immagini e musiche dall’opera filmica originaria, “Buñuel – Nel Labirinto delle Tartarughe” racconta uno spaccato toccante della vita del grande regista, alla ricerca di una sua libera espressione artistica: i nodi irrisolti del suo passato, la frustrazione rispetto alla fama di Dalì, il difficile rapporto con una figura paterna austera e distante, la sua formazione religiosa e la successiva dissacrazione dei modelli borghesi e clericali, il talento innato nel raccontare storie.

PICCIRIDDA – CON I PIEDI NELLA SABBIA di Paolo Licata

Tratto dal romanzo di Catena Fiorello (Giunti editore) e diretto da Paolo Licata. Una storia intensa, commovente ma anche piena di speranza ambientata nella magica Sicilia, con due interpreti meravigliose: la sempre straordinaria Lucia Sardo e la sorpresa Marta Castiglia, per la prima volta sullo schermo.

QUEEN & SLIM di Melina Matsoukas

Il film di Melina Matsoukas con il candidato al premio Oscar Daniel Kaluuya e Jodie Turner-Smith.
Al loro primo indimenticabile appuntamento in Ohio, un uomo di colore (Daniel Kaluuya di Scappa – Get Out) e una donna di colore (Jodie Turner-Smith, al suo primo ruolo da protagonista), vengono fermati dalla polizia per una infrazione stradale minore. La situazione precipita, con risultati imprevisti e tragici, quando l’uomo uccide il poliziotto per legittima difesa. Terrorizzati e preoccupati per le loro vite, l’uomo che lavora in un negozio e la donna, un avvocato penale, sono costretti a fuggire. Ma l’accaduto viene filmato, il video diventa virale e la coppia diventa inconsapevolmente un simbolo di trauma, terrore, dolore e sofferenza per tante persone in tutto il paese. Nel lungo viaggio in auto questi due improbabili fuggitivi scopriranno se stessi e si conosceranno più a fondo in circostanze straordinariamente terribili e disperate, cosa che contribuirà a forgiare un amore profondo e fortissimo che farà emergere la loro comune umanità e plasmerà le loro vite.

SOLA AL MIO MATRIMONIO di Marta Bergman

Pamela, giovane Rom insolente, spontanea e piena di ironia, non assomiglia a nessun’altra ragazza della sua comunità. Vive con sua nonna e la sua bambina, ma sogna la libertà e mondi da esplorare. Rompendo con le tradizioni che la soffocano, parte alla volta dell’ignoto con tre sole parole di francese, un bagaglio e la speranza di un matrimonio in Belgio per cambiare il suo destino e quello di sua figlia, per essere finalmente una donna libera.
Sola al mio matrimonio è stato presentato nella sezione ACID al Festival di Cannes, ed è stato acclamato a numerosi festival internazionali, tra cui il Rome Independent Film Festival, dove ha ricevuto la Menzione Speciale della Giuria e il premio alla protagonista Alina Serban come miglior attrice.

SONO INNAMORATO DI PIPPA BACCA di Simone Manetti

Due donne, due artiste vestite da sposa. Un viaggio fino a Gerusalemme attraverso i paesi sconvolti dalle guerre. 6000 km da percorrere in autostop, per celebrare il matrimonio tra i popoli e dimostrare che dando fiducia al prossimo si riceve solo bene. Questo era l’intento di Pippa Bacca e Silvia Moro, quando l’8 marzo del 2008, sono partite da Milano con l’obiettivo di mettere in scena una performance nel segno della pace. In ogni luogo avrebbero incontrato persone comuni, artiste, sarebbero state ospiti di associazioni e avrebbero realizzato le loro performance in gallerie d’arte o altri luoghi dove l’arte era forma di comunicazione e unione. Un progetto complesso, con le protagoniste in scena 24 ore su 24, nei loro abiti nuziali. Il film è il racconto di questo straordinario viaggio, portatore di un potente messaggio di pace, che fu interrotto 23 giorni dopo il suo inizio in modo tragico e straziante. E’ il racconto dell’arte e della vita di Pippa Bacca.

MARIE CURIE di Marie Noëlle

La vita di Marie Curie, una delle più grandi menti del XX secolo, in lotta per essere riconosciuta da una società e una comunità scientifica che non ammettono il ruolo fondamentale delle donne.
Scienziata di fama internazionale e femminista ante litteram. Donna geniale e appassionata amante. Il biopic di Marie Noëlle racconta gli anni più turbolenti della vita di Marie Curie, tra il 1903, quando è a Stoccolma insieme al marito Pierre Curie per il premio Nobel assegnato loro per le ricerche sulla radioattività, e il 1911, quando riceve il suo secondo premio Nobel, per la chimica. Tra i due riconoscimenti, la tragica morte del marito e la relazione col fisico Paul Langevin, che le varrà il giudizio scandalizzato del mondo scientifico. Sfidando il maschilismo dell’ambiente accademico francese, Marie Curie sancirà definitivamente il suo grandioso valore di donna e di scienziata.

LA DONNA DELLO SMARTPHONE di Fabio Del Greco

Un uomo vecchio e malato trova uno smartphone: all’interno ci sono video che raccontano la vita di una donna che si trasferisce da un piccolo paese del sud Italia per lavorare come insegnante in una città che si rivela ostile e incomprensibile: Roma. La donna dello smartphone è un film in bilico tra finzione e realtà, o meglio, un film dove la vita vissuta e registrata attraverso i video di uno smartphone nel momento stesso in cui accadeva viene rielaborata attraverso una messa in scena. I video dello smartphone della protagonista procedono in parallelo con le immagini in alta definizione, dando vita ad un racconto dove la vita del personaggio principale incrocia la finzione e l’autofiction, e la sua esperienza si inoltra dentro 3 macrosequenze/gironi infernali in cui il film è suddiviso: antica Roma, mondanità e periferie.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Old apre con $16,8M, Black Widow in home video dal 10 agosto 26 Luglio 2021 - 22:14

Old apre con $16,8M al Box Office USA, Black Widow in digitale dal 10 agosto nelle principali piattaforme digitali. Disney non parteciperà in presenza al CinemaCon

Pokemon: In lavorazione una serie live action per Netflix 26 Luglio 2021 - 21:29

In lavorazione una nuova serie live action basata su una serie animata giapponese. Dopo Cowboy Bebop e One Piece, è la volta dei Pokémon

Videogame News: Aloy su Genshin Impact, Apple TV+ Gratis con PS5, Kingdom Hearts alle Olimpiadi 26 Luglio 2021 - 20:05

Puntuale ogni Lunedì ecco l'appuntamento settimanale di ScreenWeek con le ultime notizie dal mondo dei videogiochi!

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.