L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Un piano di contingenza per il Marché du Film di Cannes

Un piano di contingenza per il Marché du Film di Cannes

Di Marlen Vazzoler

Le principali società cinematografiche indipendenti e le talent agency si stanno unendo per concepire un mercato virtuale. Nel caso in cui il Festival e il Marché du Film di Cannes verranno cancellati, a causa del coronavirus (covid-19).

Gli organizzatori del Festival di Cannes e del Marché du Film sperano che che si terrà agli inizi di maggio si farà, ma la Francia è attualmente in fase di lockdown. Gli organizzatori dovrebbero annunciare il loro piano definitivo a metà aprile, a meno che le autorità non l’annullino prima.

Alla guida dell’iniziativa troviamo l’agenzia CAA di Hollywood, che ha anche il buy-in da Endeavour Content, UTA e ICM Partners.

Ecco una lista (in aggiornamento) delle società di vendita che hanno aderito finora al piano online:

30West, AGC Studios, Altitude, Anton, Cornerstone, Endeavor Content, FilmNation, IMR, Lionsgate International, Miramax, Mister Smith, Protagonist, Rocket Scienza, Sierra / Affinity, Solstice Studios, STX Entertainment, Voltage Pictures e Wild Bunch.

Se il mercato virtuale si farà

Naturalmente si tratta di un piano d’emergenza nel caso in cui Cannes non si farà, l’idea è di farlo ai primi di maggio.

Il Marché du Film che è ancora in fase di sviluppo, includerebbe proiezioni cinematografiche coordinate, presentazioni degli acquirenti da parte di registi e talenti, video incontri, proiezioni di promo e sizzle reel.

Le negoziazioni non si limiterebbero ai pacchetti d’agenzia e non ci dovrebbe essere una tassa di registrazione per partecipare. Potrebbe anche includere potenzialmente dei film selezionati per partecipare a qualsiasi versione ridotta del festival.

Restrizioni di viaggio permettendo, le proiezioni dei film potrebbero aver luogo in città europee, nelle Americhe e in Asia, oppure potrebbero avvenire online.

Stanno considerando molteplici piattaforme per le videoconferenze per ospitare online il Marché du Film. L’idea è che se il coronavirus dovesse colpire i mercati cinematografici in autunno, anche le compagnie cinematografiche potrebbero anche spostarsi su questo mercato virtuale.

Il Marché du Film si farà!?

Nel frattempo, rivela Deadline, dei pacchetti importanti si stanno formando e molteplici progetti potrebbero essere inviati agli acquirenti già questo fine settimana. Un certo numero di acquirenti internazionali sono stati informati del piano.

Uno dei venditori ha detto:

“Il market di Cannes sta accadendo, è solo una questione di virtuale o di persona. Dobbiamo continuare a lavorare e non vogliamo aspettare fino a Venezia o Toronto. La tecnologia ha reso questo più facile di quanto non sia mai stato in passato. Siamo tutti motivati a farlo funzionare. Di solito c’è molta competizione tra di noi, ma in un momento di crisi gli indipendenti si stanno unendo per cercare di lavorare come una comunità. Tra così tante notizie spaventose vediamo questa come una cosa positiva”.

Si ritiene che gli organizzatori del Marché du Film stiano considerando il proprio scenario online del market, che presumibilmente includerebbe una tassa di registrazione. Cinando sarebbe la piattaforma papabile. Anche le organizzazioni cinematografiche nazionali hanno valutato le alternative.

L’evento Series Mania, questa mattina, ha annunciato un mini-market online per l’industria per visualizzare le proposte. Il Series Mania Digital Forum, che sostituisce in qualche modo il festival Series Mania che è stato annullato, prevede una quota d’iscrizione di €90 ($100).

Conferma

Il capo del Marché du Film Jerome Paillard ha confermato a Deadline che lo scenario ideale di Cannes è di gestire il mercato fisico (12-23 maggio) come previsto. Sta inoltre vagliando un’opzione d’emergenza per coloro che non sono in grado di partecipare a causa delle restrizioni per il coronavirus, ovvero di gestire nelle stesse date anche un mercato virtuale.

Includerebbe delle proiezioni online a diversi fusi orari, streaming live di eventi e riunioni online. I registranti che pagheranno una tariffa ridotta €185 ($200), avranno accesso anche all’app Match and Meet del festival che quest’anno integra il servizio video Zoom.

Se il mercato fisico e il festival verranno cancellati, Paillard ha detto che questa versione del mercato potrà operare tranquillamente. Sia Paillard che il gruppo guidato da CAA hanno dimostrato la disponibilità di lavorare insieme:

“Cercheremo di coordinarci con il gruppo guidato dall’agenzia in modo che ci sia una proposta globale e coordinata per gli acquirenti”.

Quindi potremmo trovarci in uno scenario in cui due mercati online si terranno contemporaneamente. Paillard ha affermato che potrebbe essere possibile, per le aziende, di fare affari in entrambi i mercati online allo stesso tempo.

Fonti Deadline, Deadline

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Da Hill House a Bly Manor: un video ci porta dietro le quinte della serie Netflix 28 Settembre 2020 - 22:15

Un nuovo video ci porta alla scoperta del sequel di The Haunting of Hill House, intitolato The Haunting of Bly Manor.

Avatar 2: James Cameron annuncia la fine delle riprese 28 Settembre 2020 - 21:30

"Avatar 2 è completo al 100 percento e siamo circa al 95 percento con Avatar 3"

Il Signore degli Anelli: le riprese della serie Amazon sono ripartite 28 Settembre 2020 - 20:45

Ripartita anche la lavorazione di Sweet Tooth, mentre Cowboy Bebop ripartirà il 30 settembre

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.