L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Togo – La vera storia dietro il film Disney con Willem Dafoe

Togo – La vera storia dietro il film Disney con Willem Dafoe

Di Andrea Suatoni

Su Disney+ è disponibile fin dal Day One nel nostro paese (dal mese di Dicembre in patria, poche settimane dopo il lancio ufficiale della piattaforma) il film inedito originale Togo – Una grande amicizia, che vede protagonista Willem Dafoe insieme al cane Diesel, un husky che interpreta una “storica” figura canina, quella del Togo che dà il titolo al film. Cliccate su QUESTO LINK per accedere direttamente al film su Disney+!

La storia che arriva (ovviamente in forma romanzata) sulla piattaforma di streaming online Disney è basata sulla vera storia del cane Togo e del suo padrone Leonhard Seppala, altra figura importantissima per il mondo dei cinofili: ecco cosa si cela dietro Togo – Una Grande Amicizia!

IL FILM

La storia si svolge in Alaska, intorno al 1925: il cane Togo, fin dalla nascita più minuto degli altri cani suoi pari, è considerato da molti ormai troppo vecchio e troppo debole per continuare a svolgere il suo lavoro, che consiste nel trainare slitte lungo le gelide e pericolose distese innevate del nord America.
Leonhard Seppala (cui presta il volto Willem Dafoe), esperto addestratore di cani da slitta e “musher” (il termine ufficiale che definisce i conducenti di mute di cani da slitta), decide di intraprendere una difficilissima missione: la cittadina di Nome è preda di una epidemia di difterite, e ai suoi cittadini serve un vaccino al più presto, ma per reperirlo è necessario compiere un difficilissimo viaggio.
Le sfavorevolissime condizioni climatiche comprendono venti gelidi, visibilità limitata, temperature di molti gradi sotto lo zero: Leonhard decide di partire con la sua rodata squadra di cani da slitta, mettendo Togo al comando nonostante l’età del vecchio husky. Secondo lui infatti Togo, di cui conosce l’assoluta lealtà e lo spirito tenace, è l’unica possibilità per la cittadina; insieme i due, aiutati anche da una lunga lista di musher solidali, affrontano quindi il pericoloso viaggio attraverso la tundra ed il mare ghiacciati, riscoprendo i termini del loro rapporto e rafforzando il legame che li unisce.

LEONHARD SEPPALA

Nato nel 1877 a Skitbon, in Norvegia, Leonhard Seppala si fece un nome fin da giovane per la sua maestria come addestratore di cani e come musher, arrivando a vincere numerosi premi sportivi nello sport della corsa con cani da slitta ed anche a partecipare alle Olimpiadi; in particolare è passata alla storia la sua estrema attenzione verso i suoi amici a 4 zampe (arrivò anche a ritirarsi da alcune competizioni a causa del timore che i suoi cani potessero farsi del male). La sua fama deriva però principalmente dal ruolo che ebbe nella cosidetta “Corsa del Siero”, l’epica impresa cui egli contribuì nel 1925 insieme al suo cane Togo (ed anche al cane Balto, altra figura canina storica che ispirò una nota serie di film animati) e che viene ripresa da Togo – Una Grande Amicizia.
Fu grazie a lui inoltre che, nel 1930, il Siberian Husky venne riconosciuto come una razza canina ufficiale dall’American Kennel Club, il “canale ufficiale” che gestisce a livello statunitense la purezza dei pedigree.

LA CORSA DEL SIERO

Nel 1925 si verificò una diffusa ed incontrollata epidemia dei difterite in una regione dell’Alaska. I rifornimenti di antitossina destinati a combattere la malattia erano stati bloccati da avverse e tremende condizioni climatiche; per risolvere il problema, si decise di organizzare una staffetta fra diversi musher a capo di mute di cani da slitta per permettere al farmaco di arrivare a destinazione nel minor tempo possibile (la difterire è infatti fortemente aggressiva, soprattutto nei bambini: si trattò di una vera e propria corsa contro il tempo).
La distanza da percorrere era pari a 675 miglia – ovvero 1085 km – e venne divisa fra ben 20 conducenti diversi; fra questi c’era Leonhard Seppala, che insieme al siberian husky Togo percorse da solo il tratto più lungo (quasi 150 km).

Seppala, il più abile musher presente in Alaska in quel momento, fu incaricato di percorrere il tratto più lungo, difficile e pericoloso della corsa; al momento della partenza della staffetta si trovava però lontano ben 240 km da quel tratto: in totale quindi, nonostante lui e Togo abbiano trasportato l’antitossina per “soli” 150 km, furono costretti a percorrerne a perdifiato, ad un temperatura media di 40 gradi sotto zero, quasi 400. Il fiuto del vecchio Togo, esperto nel percepire tramite il suo fiuto la consistenza del ghiaccio su cui la slitta si muoveva, fu essenziale per la buona riuscita della missione, che per gran parte degli altri musher avrebbe praticamente costituito un’impresa suicida.

Al termine di quella che passò alla storia come la “Corsa del Siero”, l’antitossina arrivò a destinazione dopo sole 127 ore, poco più di 5 giorni: i normali corrieri avrebbero invece impiegato per la stessa tratta – e in condizioni climatiche favorevoli – una media di 25 giorni.

BALTO E TOGO

Il cane Balto, anch’esso di proprietà di Seppala e che assicurava prestazioni, secondo l’addestratore stesso, molto inferiori al compagno, completò l’ultimo breve tratto della corsa e attirò ingiustamente su di sé l’attenzione dei media e la ribalta che invece avrebbe meritato Togo, che aveva percorso in posizione di leader non solo il tratto più lungo della corsa, ma anche quello più pericoloso.
Il film Disney ha quindi il merito di restituire a Togo l’importanza storica che il coraggioso husky avrebbe meritato e sicuramente merita ancora.
Il corpo imbalsamato di Togo è attualmente ospite del Museo di Storia Naturale di Wasilla, in Alaska, dopo la sua morte in tardissima età (ben 16 anni) nel 1929.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Rashomon: la serie ispirata al film di Kurosawa su HBO Max 25 Settembre 2020 - 21:30

Il nuovo servizio streaming di WarnerMedia si aggiudica il progetto, scritto dagli sceneggiatori di Captain Phillips e Mudbound

Monster Hunter – Rivelata la sinossi del live action 25 Settembre 2020 - 20:45

La nuova sinossi del live action di Monster Hunter offre nuovi dettagli sui protagonisti del film diretto da Paul W.S. Anderson

Dopo Justice League, tutte le serie DC Comics in arrivo su HBO MAX 25 Settembre 2020 - 20:30

Dal prequel di The Batman allo spin-off di The Suicide Squad, su HBO Max sono in arrivo moltissime serie basate sui fumetti DC Comics: Ecco quali sono!

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.