L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Una clip di Scrubs mostra come si diffonde un contagio

Una clip di Scrubs mostra come si diffonde un contagio

Di Lorenzo Pedrazzi

Gli appelli a rispettare la “distanza sociale” sono arrivati da molti personaggi del mondo del cinema e della televisione, ma c’è una serie che ha anticipato la situazione di quasi tre lustri… anche perché, ovviamente, il problema dei contagi non è certo una novità: basti pensare ai casi della Sars, dell’aviaria o della suina.

Comunque, lo show in questione è Scrubs, amatissima sit-com ospedaliera andata in onda su NBC e ABC tra il 2001 e il 2010 (in Italia su MTV). Nel dodicesimo episodio della quinta stagione, Il mio cavolo, c’è una scena in cui il Dr.Kelso spiega all’Inserviente come si propaga una malattia: la descrizione è accompagnata da un emblematico effetto luminoso che colora di verde la parte infetta (un oggetto, una mano, una spalla…), mostrando come il semplice contatto fisico trasmetta il potenziale contagio da una persona all’altra.

Alla fine della puntata, l’imbranato specializzando Jason “Cavolo” Cabbagio sta per lasciare l’ospedale, ma prima raccoglie un guanto infetto per buttarlo via, e stringe la mano di Mrs. Wilk proprio quando l’anziana signora stava per essere dimessa. Nell’episodio successivo, quel contagio ucciderà la povera donna.

La sequenza – visibile qui di seguito – dimostra l’importanza di mantenere la suddetta “distanza sociale” (almeno 1 metro) quando si deve uscire per qualche necessità primaria, ma ci ricorda anche quanto sia fondamentale lavarsi spesso le mani: per noi e per gli altri, soprattutto i più vulnerabili.

La scena

Sia chiaro, però: questa attenzione per l’igiene e la distanza sociale non deve sfociare in atteggiamenti paranoici, che talvolta possono essere ancora più dannosi. La scena di Scrubs è puramente indicativa, utile a farsi un’idea dei comportamenti da evitare, ma ricordatevi sempre di dare ascolto ai consigli dei medici e degli esperti in materia.

La mobilitazione di Hollywood

Messaggi di questo genere – spesso in solidarietà con l’Italia – sono stati lanciati da vari personaggi di Hollywood, come Chris Evans, Eli Roth, Todd Phillips, Arnold Schwarzenegger e Destin Daniel Cretton, che si era messo in isolamento in attesa del test per il Coronavirus (fortunatamente negativo).

Fonte: TV Line

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il Cattivo Poeta: prima clip per il film su Gabriele d’Annunzio con Sergio Castellitto 16 Maggio 2021 - 19:00

Prima clip per Il Cattivo Poeta, il film di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto nel ruolo di Gabriele d’Annunzio.

Crudelia – Uno spot e una clip per il film con Emma Stone 16 Maggio 2021 - 18:00

Estella è in fuga con Horace e Jasper nella nuova clip di Crudelia, il live action Disney incentrato sulle origini di Crudelia De Mon.

Run: l’inquietante film con Sarah Paulson a giugno nelle sale italiane 16 Maggio 2021 - 17:00

Arriverà nelle nostre sale il prossimo giugno Run, l’inquietante thriller/horror con Sarah Paulson. Ecco il trailer.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.