L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Rinko Kikuchi nel cast di Tokyo Vice di Michael Mann

Rinko Kikuchi nel cast di Tokyo Vice di Michael Mann

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Tokyo Vice: Michael Mann dirigerà il pilot per HBO Max

Questa settimana sono cominciate a Tokyo le riprese della serie Tokyo Vice della WarnerMedia, che verrà lanciata in esclusiva sulla piattaforma HBO Max. Rinko Kikuchi si aggiunge al cast nel ruolo di supervisore del giornalista Jake Adelstein, interpretato da Ansel Elgort.

Stando a THR Michael Mann, regista del pilot, e i produttori della serie hanno spinto per l’assunzione della Kikuchi nonostante le preoccupazioni del produttore John Lesher in merito alla sua abilità nell’inglese.
Inizialmente per la parte era stata prevista Mari Yamamoto, un’attrice bilingue che ha lavorato come giornalista, basato su un composito dei colleghi e dei supervisori con cui Adelstein ha lavorato durante i suoi 12 anni allo Yomiuri Shimbun.

Yakuza e Tadamasa Goto

Nella sua inchiesta Adelstein ha scritto di Tadamasa Goto, un noto boss della yakuza che ha ricevuto un trapianto di fegato in un ospedale di L.A. Il giornalista ha affermato di esser stato minacciato di morte da alcuni sottoposti del gangster, nel caso in cui avesse pubblicato la storia.

La compagnia AOI Pro avrebbe dovuto lavorare alla serie in Tokyo, ma ha rinunciato perché preoccupata per la presenza di Goto nella serie. Goto afferma di essersi ritirato dalla malavita ma rimane nella lista di yakuza sanzionati dal dipartimento del tesoro degli Stati Uniti.

La storia

Lo show di 10 episodi è basato sul libro ‘Tokyo Vice: An American Reporter on the Police Beat in Japan‘ che racconta le memorie del reporter investigativo americano Jake Adelstein.

John Lesher, uno dei produttori dell’adattamento cinematografico del libro mai realizzato, ha detto a THR che la serie sarà basata vagamente sul materiale originale:

“Abbiamo preso molta licenza creativa nel raccontare una storia di fantasia, che si discosta in modo significativo dal libro di Jake, che è stato fonte d’ispirazione. È un personaggio tra tanti e abbiamo fatto molte ricerche da molte storie”.

Il cast

Ken Watanabe interpreta Hiroto Katagiri, un detective della polizia di Tokyo e il mentore di Adelstein, mentre Odessa Young ed Ella Rumpf vestono i panni di due hostess in un bar di lusso.

Scritta dal drammaturgo J.T. Rogers (Oslo), alla regia troviamo anche Rogers e Destin Daniel Cretton (Short Term 12), i produttori esecutivi sono: Rogers, Lesher, Emily Gerson Saines, Alan Poul, Elgort, Destin Daniel Cretton e Watanabe.

Fonte THR

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il cavaliere dei Sette Regni – In sviluppo un altro prequel di Game of Thrones 21 Gennaio 2021 - 22:48

Una nuova serie prequel di Game of Thrones è nelle prime fasi di sviluppo presso HBO, sarà basata sul libro Il cavaliere dei Sette Regni ambientato 90 anni prima gli eventi di Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco

Searchlight annuncia le date di uscita di Antlers e Nightmare Alley di Guillermo del Toro 21 Gennaio 2021 - 20:45

Il nuovo film di Guillermo del Toro ha finalmente una data di uscita, mentre Antlers torna in calendario

Chiami il Mio Agente! – La quarta stagione della serie francese disponibile su Netflix 21 Gennaio 2021 - 20:30

La amatissima serie Chiami il Mio Agente! torna su Netflix con la quarta stagione: ecco tutte le novità in arrivo!

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.