L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Persone normali – Il trailer della serie Hulu basata sul romanzo di Sally Rooney

Persone normali – Il trailer della serie Hulu basata sul romanzo di Sally Rooney

Di Lorenzo Pedrazzi

Parlarne tra amici ha immediatamente consacrato la penna di Sally Rooney, scrittrice irlandese capace di raccontare le moderne relazioni interpersonali con grande talento. Il suo secondo libro, Persone normali, è stato altrettanto acclamato, e Hulu ha unito le forze con BBC Three per trarne una serie che debutterà il 29 aprile: ebbene, ora è disponibile il nuovo trailer.

Normal People – questo il titolo originale – racconta la storia di Marianne e Connell, due ragazzi di diversa provenienza sociale che s’imbarcano in una lunga e complicata relazione, dal liceo fino all’università.

L’adattamento è opera della stessa Sally Rooney insieme ad Alice Birch e Mark O’Rowe. Potrete vedere il trailer qui di seguito.

Il trailer

La sinossi ufficiale

Normal People è una deliziosa, moderna storia d’amore su come una persona possa cambiare inaspettatamente la vita di un’altra, e su quanto complicata possa essere l’intimità. Segue le vicende di Marianne e Connell nell’arco di diversi anni, mentre vivono una relazione altalenante che comincia a scuola e prosegue al college, mettendo alla prova il loro legame ed esplorando diverse versioni di loro stessi.

La sinossi del romanzo

Persone normali è edito in Italia da Einaudi. Eccone la sinossi:

Marianne e Connell si parlano di tutto ma solo all’insaputa di tutti, si frugano i corpi e i sentimenti ma solo di nascosto, come pianeti dalle orbite imprevedibili si girano intorno, fra moti armonici e strazianti collisioni. Cosa impedisce a due ragazzi dei nostri giorni disinvolti di stare insieme in libertà e leggerezza? Gli squilibri di classe e potere? Le «stelle contrarie»? O solo l’orrore, e l’attrazione, della normalità? Nell’abbraccio in cui si stringono, però, «il suo corpo sposa quello di lei come quei materassi che pare facciano bene alla salute». E in quel quieto, benefico sostenersi sembra tacere ogni domanda.

Il cast

Nel cast figurano Daisy Edgar-Jones (Marianne), Paul Mescal (Connell), Sarah Greene (Lorraine), Aislín McGuckin (Denise), Eliot Salt (Joanna), India Mullen (Peggy), Desmond Eastwood (Niall), Fionn O’Shea (Jamie), Leah McNamara (Rachel), Eanna Hardwicke (Rob), Sebastian de Souza (Gareth) e Kwaku Fortune (Philip).

La regia

La regia della serie è curata da Lenny Abrahamson (Frank, Room) e Hettie Macdonald (Beautiful Thing, Doctor Who).

Fonte: BBC Three

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bridgerton: in arrivo uno spin-off sulla regina Charlotte 15 Maggio 2021 - 19:00

In arrivo uno spin-off di Bridgerton incentrato sul passato della regina Charlotte, interpretata da Golda Rosheuvel.

UCI Cinemas: il 20 maggio la riapertura, arriva a Roma UCI Luxe Maximo 15 Maggio 2021 - 18:00

UCI Cinemas, il più importante Circuito cinematografico presente in Italia, annuncia la riapertura per il 20 maggio.

What If…? – La serie animata della Marvel da agosto su Disney+ 15 Maggio 2021 - 17:00

Entertainment Weekly rivela che What If...?, prima serie animata dei Marvel Studios, uscirà in agosto su Disney+, ma una data precisa non è ancora disponibile.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.