L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Netflix e il Coronavirus, cosa rischia la piattaforma?

Netflix e il Coronavirus, cosa rischia la piattaforma?

Di Filippo Magnifico

L’emergenza Coronavirus procede inarrestabile in tutto il mondo. I cinema sono chiusi, i film non escono e continuano ad esserci slittamenti sulle date di uscita.

Il momento migliore per le piattaforme streaming come Netflix, perché con la gente chiusa dentro casa per evitare il contagio le opzioni per svagarsi non sono decisamente molte. Cosa c’è di meglio, quindi, di una serie tv o di un film online?
E gli analisti sono d’accordo con questo, e prevedono un aumento dei guadagni nelle prossime settimane. Ma cosa succederà dopo?

Cosa rischia Netflix?

Secondo l’analisi di Needham Laura Martin pubblicata su Yahoo! Finanza, la piattaforma online non è esente da rischi in questo periodo. Anzi, potrebbe andare incontro ad un netto calo finanziario nei prossimi mesi.
Le stime degli abbonati americani il 31 dicembre erano di 61 milioni ed è molto improbabile che con il Coronavirus questo dato cresca in maniera rilevante.
Il rischio è piuttosto il contrario e potrebbe concretizzarsi sul lungo periodo con la perdita di abbonati.

Netflix ha sempre rifiutato di assumere un modello di business basato sulla pubblicità, proprio per questo non può capitalizzare l’inevitabile aumento delle visualizzazioni che avverrà nei prossimi giorni, con sempre più gente chiusa dentro casa.
Per Needham Laura Martin è molto importante per prevedere scenari futuri la situazione che stiamo vivendo proprio noi italiani in questo momento:

L’Italia ha appena messo in quarantena l’intero paese, questo implica che milioni di dipendenti non lavoreranno e molto probabilmente non riceveranno uno stipendio. Anche i viaggi a livello globale sono diminuiti rovinosamente. Netflix è un lusso, quindi possiamo supporre che l’aumentare della crisi internazionale sarà direttamente proporzionale al rallentamento delle entrate offshore. E questo fino al ritiro del COVID-19.

Si tratta ovviamente di un’ipotesi, e solo il tempo potrà confermarla o smentirla.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: One Piece Film Red è ufficialmente il film di maggior successo del franchise 19 Agosto 2022 - 0:07

Dopo 13 giorni One Piece Film Red ha superato ¥8 miliardi al Box Office Giapponese, ha venduto 5,7 milioni di biglietti, superando così i 5.67 milioni di One Piece Film Z (2012).

Finalmente l’alba: anche Joe Keery di Stranger Things nel film di Costanzo 18 Agosto 2022 - 21:30

Keery affiancherà Willem Dafoe e Lily James nel film di Saverio Costanzo, le cui riprese si svolgeranno in Italia

American Gigolo: nuovo trailer per la serie con Jon Bernthal 18 Agosto 2022 - 20:45

La serie, ispirata al film di Paul Schrader con Richard Gere, debutterà in USA il 9 settembre, e ora ne possiamo vedere il secondo trailer

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?