L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Harry Potter: 20 Curiosità sulla saga cinematografica

Harry Potter: 20 Curiosità sulla saga cinematografica

Di Andrea Suatoni

In seguito ad una accesa richiesta social da parte dei fan del Wizarding World, il canale Italia 1 da stasera e nelle prossime 4 settimane trasmetterà in prima serata tutti gli otto film della saga di Harry Potter: di seguito, il calendario completo della messa in onda, assieme ad una serie di interessanti curiosità sui retroscena della saga del giovane mago più amato di tutti i tempi!

Lunedì 16 marzo Harry Potter e la pietra filosofale (2001).
Martedì 17 marzo Harry Potter e la camera dei segreti (2002)
Lunedì 23 marzo Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (2004)
Martedì 24 marzo Harry Potter e il calice di fuoco (2005)
Lunedì 30 marzo Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007)
Martedì 31 marzo Harry Potter e il principe mezzosangue (2009)
Lunedì 6 aprile Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 (2010)
Martedì 7 aprile Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 (2011)

1 – Quando a J. K. Rowling furono chiesti i diritti per portare la saga di Harry Potter dai suoi romanzi al grande schermo, l’autrice accettò solo a patto che tutti gli attori del cast fossero scelti fra attori britannici.

2 – Il primissimo attore ad essere scelto per la saga fu Robbie Coltrane, per il ruolo di Hagrid.

3Daniel Radcliffe fu da subito la prima scelta della produzione per il ruolo di Harry Potter, ma i suoi genitori rifiutarono per permettere al figlio di finire gli studi prima di continuare con la già avviata carriera recitativa. Casualmente, un produttore ed uno sceneggiatore incontrarono Daniel e suo padre a teatro, seduti proprio di fronte a loro: in seguito ad una lunga discussione, i due convinsero lentamente l’uomo a permettere al figlio di interpretare il personaggio.

4 – Fu J. K. Rowling a scegliere personalmente Alan Rickman per interpretare Severus Piton: per permettergli di interpretare al meglio il personaggio fin dall’inizio, l’autrice dei romanzi gli rivelò in anteprima dei particolari al tempo ancora inediti.

5 – All’autrice J. K. Rowling era invece stato chiesto di interpretare simbolicamente nei film Lili Potter, la madre di Harry, ma rifiutò in quanto non a suo agio davanti alle telecamere.

6 – All’inizio, per girare alcune delle scene ambientate nella scuola di magia di Hogwarts, era stata scelta la cattedrale di Canterbury, ma il Decano rifiutò poiché secondo lui non poteva essere usata una chiesa cristiana come set per un’opera che esaltava l’immaginario pagano. Ad accettare fu invece il Decano della chiesa di Gloucester, che ammise di essere un fan dei romanzi della Rowling.
Ciò diede vita ad una protesta da parte dei fedeli, che minacciarono di picchettare il luogo per non permettere le riprese; in realtà le minacce si risolsero poi in un nulla di fatto.

7 – Al momento dell’inizio della produzione della saga, solamente 4 dei 7 libri della saga di Harry Potter erano stati pubblicati: l’attrice J. K. Rowling venne scritturata come consulente fissa sul set per evitare conflitti con ciò che sarebbe stato narrato in seguito.

8 – Il motto di Hogwarts, Draco dormiens nunquam titillandus, può essere tradotto dal latino all’italiano come Non svegliare il drago che dorme, con lo stesso significato del nostrano detto popolare Non svegliare il can che dorme.

9Nicholas Flamel, che in Harry Potter e la Pietra Filosofale ha un ruolo centrale pur non comparendo nella pellicola (e che compare invece nel prequel Animali Fantastici – I Crimini di Grindelwald), fu un vero alchimista vissuto in Francia fra il 1330 ed il 1418. La leggenda per cui a lui si rifà risalire la creazione della Pietra Filosofale e l’immortalità che ne deriva è stata usata moltissimo nell’industria dell’intrattenimento: dai film della saga di Harry Potter a Indiana Jones, da videogiochi come Uncharted o Assassin’s Creed fino ai fumetti DC Comics.

10 – I capelli di James Phelps ed Oliver Phelps, che interpretano Fred e George Weasley (i fratelli gemelli di Ron), sono in realtà castani: i due hanno dovuto tingerli durante le riprese di tutti ed 8 i film della saga. Allo stesso modo, anche i capelli castani di Tom Felton, interprete di Draco Malfoy, vennero costantemente tinti di biondo con l’avanzare delle riprese.

11 – Durante l’intera saga di Harry Potter, Daniel Radcliff eha indossato più di 160 paia di occhiali diversi.

12 – I libri della saga di Harry Potter non specificano mai l’esatta posizione della cicatrice di Harry: il “posizionamento” esatto, fino ad allora inteso comunemente al centro della fronte, venne stabilito leggermente spostato verso la destra da J.K. Rowling durante la pre-produzione della prima pellicola.

13 – Al tempo dell’uscita del primo romanzo negli Stati Uniti, l’editore impose alla Rowling un cambio di titolo: da Harry Potter and the Philosopher’s Stone a Harry Potter and the Sorcerer’s Stone. Una volta iniziata la produzione cinematografica, la Rowling chiese di poter tornare al titolo originale, ottenendo una risposta positiva; nel frattempo però, il primo film della saga era già in produzione, con il risultato che ogni scena in cui veniva nominata la Pietra Filosofale (o la Pietra dello Stregone) venne girata con un doppio script, per rendere il prodotto finale conforme ai cambiamenti (o meno) del romanzo.

14 – Per cercare di rendere la famiglia Dursley il più odiosa possibile al pubblico, i set decorator dei film della saga erano incaricati di scegliere, per la loro abitazione, la mobilia e gli oggetti d’arredamento più brutti che potessero trovare sul mercato.

15 – La parola “Babbano”, che indica nell’universo di Harry Potter una persona nata senza poteri magici, è oggi inserita in molti dizionari di lingua italiana. Allo stesso modo, è possibile trovare in alcuni dizionari termini come Quiddich (lo sport inventato dalla Rowling per la saga) o Dissennatore (i guardiani della prigione di Azkaban).

16Edwige, il gufo di Henry, è stata interpretata (nelle scene dove non era ricreata in computer grafica) da 3 gufi diversi: Gizmo, “l’attore principale”, ed Ook e Sprout, sue controfigure.

17 – Il personaggio che sottostò alla maggior parte di recasting nel corso degli 8 film (ben 5 volte) fu Pansy Parkinson, studentessa coetanea di Harry facente parte della casata dei Serpeverde e che appare in sordina in tutte le pellicole senza mai avere un ruolo rilevante. Nei primi due film venne interpretata da Katherine Nicholson, nel terzo da Genevieve Gaunt, nel quarto da Charlotte Ritchie, nel quinto da Lauren Shotton ed infinte negli ultimi tre da Scarlett Hefner.

18 – Non è mai possibile vedere Hermione a cavallo di una scopa fino all’ultimo film: in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 fugge infatti in volo dalla Stanza delle Necessità. Anche nei libri, sono poche le occasioni in cui viene descritta in groppa a una scopa: il volo è infatti uno dei pochissimi punti deboli della strega.

19 – Fra gli attori che la produzione fortemente voleva ma che per diversi motivi non sono mai stati inseriti nel franchise figurano Ian McKellen, Daniel Day-Lewis, Daniel Craig, James McAvoy, Kate Winslet, Tilda Swinton, Sean Connery e Hugh Grant.

20 – In totale, gli 8 film di Harry Potter hanno incassato al box office più di 7,7 miliardi di dollari.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Palm Springs alla Festa del Cinema di Roma 27 Settembre 2020 - 12:12

Palm Springs, l'opera prima di Max Barbakow, verrà presentata alla Festa del Cinema di Roma

Road of the Dead: la zombie-saga di Romero potrebbe risorgere con uno spin-off 27 Settembre 2020 - 12:00

Il regista e sceneggiatore Matt Birman ha scritto il sequel cronologico de La terra dei morti viventi, e giura che si farà

Supernatural: un nuovo trailer in attesa degli ultimi episodi 27 Settembre 2020 - 11:00

Si avvicina la fine di Supernatural, per ingannare l'attesa ecco un nuovo trailer. Come sappiamo, gli ultimi episodi della serie verranno trasmessi negli Stati Uniti a partire dal prossimo 8 ottobre.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.