L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Prime immagini di The French Dispatch

Prime immagini di The French Dispatch

Di Marlen Vazzoler

GUARDA ANCHE: Domani il trailer di The French Dispatch, ecco il poster

Le prime immagini di The French Dispatch sono state pubblicate dal The New Yorker, fonte d’ispirazione per la rivista fittizia ideata da Wes Anderson, al centro del film. Negli anni il filmaker ha accumulato una vasta collezione di numeri della rivista newyorkese che risalgono fino agli anni quaranta.

Non sorprende dunque apprendere che l’editore, gli scrittori e tre delle storie drammatizzate nel film sono vagamente ispirate al The New Yorker. La storia è ambientata nella cittadina francese fittizia Ennui-sur-Blasé, a metà del secolo scorso.

La redazione

Qui sopra, da sinistra a destra vediamo:

  • Gli uffici di The French Dispatch, un supplemento settimanale del Liberty, Kansas Evening Sun.
  • Arthur Howitzer Jr., editore di The French Dispatch, interpretato da Bill Murray, consulta un cameriere in merito al contenuto di un prossimo numero.
  • Howitzer, nativo del Kansas, è stato basato su Harold Ross, caporedattore del New Yorker, originario del Colorado. Anderson ha aggiunto anche un pizzico di A. J. Liebling.
  • Una foto di gruppo della redazione, interpretata da Elisabeth Moss, Owen Wilson, Tilda Swinton, Fisher Stevens e Griffin Dunne.

  • Howitzer legge un manoscritto di Herbsaint Sazerac (Wilson), uno scrittore la cui vita di bassa lega rispecchia quella di Joseph Mitchell, mentre uno scrittore che non ha mai completato un singolo articolo (Wally Wolodarsky) sta allegramente oziando.
  • Un’edicola a Ennui-sur-Blasé, l’ambientazione immaginaria del film, con l’ultimo numero di The French Dispatch in vendita.

I segmenti in bianco e nero

  • Al centro Julian Cadazio, un commerciante d’arte interpretato da Adrien Brody, è modellato su Lord Duveen, che è stato oggetto di un profilo in sei parti del New Yorker di SN Behrman, nel 1951. Qui, dirige un gruppo tra cui la scrittrice J. K. L. Berensen (Swinton), un collezionista di nome Upshur (Maw), Clampette (Lois Smith), e gli zii del suo socio in affari (Henry Winkler e Bob Balaban) in una mostra insolita.
  • Frances McDormand nel ruolo della giornalista Lucinda Krementz (al centro), con gli studenti rivoluzionari Juliette (Lyna Khoudri) e Zeffirelli (Timothée Chalamet), in un segmento basato su “The Events in May: A Paris Notebook”, l’articolo in due parti di Mavis Gallant del 1968.
  • Benicio del Toro al centro, nel ruolo di Moses Rosenthaler, un artista incarcerato, con la sua guardia carceraria e musa, Simone (Léa Seydoux).
  • Roebuck Wright (Jeffrey Wright) un conduttore di talk seduto sul set, un mashup tra James Baldwin e A. J. Liebling, è un giornalista sud americano che scrive di cibo.

La sinossi

The French Dispatch è l’edizione europea di Liberty, Kansas Evening Sun – un resoconto settimanale e fattuale su temi di politica mondiale, le arti (alte e basse), la moda, la cucina raffinata/ottimi drink e diverse storie d’interesse umano ambientate in quartieri lontani.

Alla morte del caporedattore, la redazione decide di pubblicare un’ultima edizione commemorativa che valorizza le tre migliori storie apparse nei dieci anni della rivista. Le storie coinvolgono un artista condannato all’ergastolo per un doppio omicidio; rivolte studentesche e un rapimento risolto da uno chef.

Il cast:

Si compone di Tilda Swinton, Frances McDormand, Bill Murray, Jeffrey Wright, Adrien Brody, Benicio Del Toro, Owen Wilson, Léa Seydoux, Timothée Chalamet, Lyna Khoudri, Stephen Park e Mathieu Amalric.

Assieme a loro: Liev Schreiber, Elisabeth Moss, Edward Norton, Willem Dafoe, Lois Smith, Saoirse Ronan, Christoph Waltz. Cécile De France, Guillaume Gallienne, Jason Schwartzman, Tony Revolori, Rupert Friend, Henry Winkler, Bob Balaban, Hippolyte Girardot e Anjelica Huston.

La pellicola è stata girata ad Angouleme per sei mesi, dal novembre 2018 al marzo 2019 con un budget di $25 milioni. The French Dispatch verrà distribuito nei cinema americani dal 24 luglio.

Fonte The New Yorker

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Stranger Things fa parte del Marvel Cinematic Universe? 22 Febbraio 2020 - 20:05

Possibile che le avventure di Hopper, Joyce, Unidici e di tutti i personaggi di Stranger Things siano ambientate nel Marvel Cinematic Universe? Ecco i punti principali di questa teoria!

T.S. Nowlin co-sceneggerà Bright 2 22 Febbraio 2020 - 19:00

Lo sceneggiatore di Maze Runner e Pacific Rim, T.S. Nowlin co-sceneggerà Bright 2 per David Ayer. Le riprese potrebbero cominciare questa estate

Candyman: in arrivo il trailer del film prodotto da Jordan Peele, i primi dettagli 22 Febbraio 2020 - 17:00

A quanto pare il trailer del nuovo Candyman prodotto da Jordan Peele arriverà la prossima settimana...

7 cose che forse non sapevate su Lo strano mondo di Minù 18 Febbraio 2020 - 17:22

Storia e curiosità dell'anime della signora Minù: dalle origini norvegesi alle parentele con Macross e Bomb Jack (e L'allenatore nel pallone).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Relic Hunter 12 Febbraio 2020 - 17:53

Tia Carrere e Relic Hunter, un Tomb Raider per la TV in cui si girava il mondo (senza mai lasciare il Canada).

7 cose che forse non sapevate su The Mighty Hercules 11 Febbraio 2020 - 17:00

"Hercules, hero of song and story..." Il vecchio cartoon su Hercules: la sigla, gli anime, uno dei primi super-eroi animati della TV USA.