L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Morbius – Una foto dal set svela un altro easter egg di Spider-Man

Morbius – Una foto dal set svela un altro easter egg di Spider-Man

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: Morbius è davvero ambientato nel Marvel Cinematic Universe?

Il primo trailer di Morbius ha spiazzato tutti per le sue connessioni con il Marvel Cinematic Universe, o quantomeno con gli Spider-Man di quell’universo narrativo: durante il filmato si vede un murale del Tessiragnatele coperto dalla scritta “assassino”, mentre alla fine compare addirittura Michael Keaton nel ruolo di Adrian Toomes, alias l’Avvoltoio. La Sony può usare liberamente il contenuto dei film di Spidey (ma non i personaggi di cui la Disney detiene i diritti), quindi è libera di utilizzare tutto ciò che è legato al mondo dell’Arrampicamuri.

L’impressione è che Morbius farà proprio questo: manterrà delle connessioni con Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home, ignorando però il più vasto universo del MCU, che è off-limits. Le nuove foto dal set paiono dimostrarlo. Oltre allo stesso Michael Morbius (Jared Leto), gli scatti ritraggono infatti una pubblicità del Daily Bugle che si chiede dove sia Spider-Man, probabilmente scomparso dopo gli eventi di Far From Home. Se ricordate bene, Mysterio ha incastrato il Ragno per la sua morte, rivelandone al mondo l’identità segreta… una buona ragione per non farsi vedere in giro, insomma.

Curiosamente, il logo del Bugle è lo stesso dei film di Sam Raimi, proprio come il costume del murale. È una scelta bizzarra: forse la Sony vuole fare un vago riferimento agli eventi del MCU, ma senza mantenere dei legami troppo stretti. Verrebbe da pensare che sia ambientato nell’universo narrativo dei film di Raimi, ma la presenza di Keaton nel trailer smentisce questa ipotesi.

Potrete vedere le immagini qui di seguito, ma prima vi ricordo che Morbius uscirà nell’estate del 2020.

Le immagini

LEGGI ANCHE:

Il primo trailer di Morbius

Scopriamo chi è Morbius, il vampiro vivente

Riprese finite per Morbius

Jared Leto condivide una foto dal set di Morbius

Un video dal set di Morbius condiviso da Jared Leto

Jared Leto vola in un video dal set di Morbius

Matt Smith, Adria Arjona e Jared Leto nelle foto dal set di Morbius

Svelato l’antagonista di Morbius?

Regia

Alla regia c’è Daniel Espinosa, lo stesso di Safe House, Child 44 e Life.

Cast e sceneggiatura

Nel cast figurano anche Adria Arjona, Matt Smith, Jared Harris e Tyrese Gibson. La sceneggiatura è opera di Burk Sharpless e Matt Sazama, noti per Power Rangers, Dracula Untold, The Last Witch Hunter, Gods of Egypt e la serie Lost in Space, di cui sono gli showrunner.

Morbius, il Vampiro Vivente

Morbius nasce come avversario dell’Uomo Ragno, ma poi si converte al bene dopo uno scontro con Blade, evolvendosi in una figura decisamente più eroica. Il suo nome completo è Michael Morbius, brillante scienziato affetto da leucemia che, per curarsi, si inietta il sangue di un pipistrello vampiro ed entra in una macchina di sua invenzione, che però lo trasforma – come suggerisce il suo soprannome – in un vampiro vivente: condivide alcune caratteristiche dei vampiri marvelliani quali il volo, la forza sovrumana, l’ipnosi e la sete di sangue, ma non la vulnerabilità all’aglio, al crocifisso, all’acqua santa e alla luce del sole (che si limita a indebolirlo). È stato creato da Roy Thomas e Gil Kane su Amazing Spider-Man n. 101 (ottobre 1971), il primo numero non scritto da Stan Lee.

Pare che l’antagonista sarà Loxias Crown, un amico di Michael Morbius che soffre della sua stessa malattia: il vampiro vivente dovrà entrare in azione per fermarlo, ma al contempo sarà impegnato ad affrontare la sua stessa sete di sangue. Pare che Loxias – pur essendo un villain creato apposta per il film – sia parzialmente ispirato a Crown alias Hunger, avversario sia di Spider-Man sia di Morbius nei fumetti Marvel, dove però è dotato inizialmente di caratteristiche molto diverse (può manipolare l’energia negativa).

Un cameo tagliato

Una curiosità: Morbius è presente in un finale alternativo del primo Blade, come potrete vedere nell’immagine sottostante. La New Line Cinema possedeva infatti i diritti cinematografici di tutti i vampiri della Marvel, e inserì un’inquadratura di Morbius che osservava il Diurno dalla cima di un palazzo, con l’intenzione di utilizzarlo come antagonista principale del sequel. Quando però il regista Stephen Norrington lasciò il franchise, i piani cambiarono.

Morbius film

Fonte: Heroic Hollywood

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

High School Musical: The Musical: La Serie rinnovata per la quarta stagione 22 Maggio 2022 - 15:00

Disney+ ha dato il via libera alla quarta stagione di High School Musical: The Musical: La Serie.

Ethan Coen spiega le ragioni della separazione dei Fratelli Coen 22 Maggio 2022 - 14:00

Non c'è stato "nulla di drammatico" dietro la separazione dal fratello Joel, solo la voglia di prendere strade nuove

Il serpente dell’Essex: Tom Hiddleston ci accompagna sul set della serie Apple 22 Maggio 2022 - 13:00

Il co-protagonista ci svela i segreti della lavorazione della serie Apple tratta dal romanzo di Sarah Perry

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.