L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Killers of the Flower Moon passerà a Netflix? [RUMOR]

Killers of the Flower Moon passerà a Netflix? [RUMOR]

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Killers of the Flower Moon – Robert De Niro confermato nel film di Scorsese

Per il prossimo mese è previsto l’inizio delle riprese di Killers of the Flower Moon di Martin Scorsese, il cui budget si aggira sui $225 milioni.

Ma ora che il filmaker è tornato a lavorare con uno studio, pare che senta la mancanza della completa libertà creativa ricevuta da Netflix per The Irishman. Ma d’altronde chi potrebbe biasimarlo?

Rumor

Secondo quanto sentito da Richard Rushfield, riportato sulla newsletter di Ankler, Netflix potrebbe entrare in scena e prendersi il film di Scorsese. Lo scrittore sottolinea che al momento queste sono solo delle voci. Ma aggiunge che se la piattaforma non arriverà in soccorso del regista italo-americano, il filmaker vorrebbe che lo facesse.

La Paramount è preoccupata per il budget del film e nemmeno la presenza di Leonardo DiCaprio e la sua capacità di attirare pubblico in sala sembra alleviare questi timori.

Gli eventi

Nei primi anni del 1920 ci furono una serie di omicidi legati alla scoperta di petrolio e alle concessioni dei diritti. Nel 1921 l’europeo-americano Ernest Burkhart spossò Molly Kyle, una donna di Osage in possesso di una concessione legale dei terreni dei coloni. Lo zio William “King of Osage Hills” Hale tramò con il fratello Byron e dei complici per uccidere la famiglia di Kyle e i loro eredi.

Il potente uomo d’affari organizzò l’assassinio della madre di Molly, delle due sorelle, del genero, di un cugino con l’utilizzo di veleno, armi da fuoco e bombe.
La polizia non riuscì a risolvere gli omicidi e nel 1925 venne richiesto l’aiuto del FBI, che si ritrovò con il suo primo caso di omicidio. Molly stessa fu avvelenata ma riuscì a sopravvivere ed ereditò le concessioni del resto della sua famiglia. L’FBI riuscì a condannare i responsabili degli omicidi della famiglia Kyle.

Tra il 1921 e il 1925 si stima che furono assassinate 60 persone a Osage. La maggior parte degli omicidi non fu risolta.

Il cast

Si tratta del primo western di Scorsese, la storia è ambientata in Oklahoma tra il 1921 e il 1922. Leonardo DiCaprio interpreta il protagonista mentre Robert De Niro vestirà i panni di William Hale, “King of Osage Hills”.

La sceneggiatura di Killers Of The Flower Moon è stata redatta dal premio Oscar Eric Roth (Forrest Gump, Il curioso caso di Benjamin Button). Dante Ferretti sarà ancora il production designer di Scorsese.

Fonte Ankler newsletter via Slashfilm

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Doctor Strange nel Multiverso della Follia in streaming su Disney+ dal 22 giugno? 26 Maggio 2022 - 16:40

Secondo gli ultimi aggiornamenti, Doctor Strange nel Multiverso della Follia arriverà in streaming su Disney+ il 22 giugno.

Thor: Love and Thunder – Natalie Portman e Chris Hemsworth nella nuova immagine 26 Maggio 2022 - 16:00

La nuova immagine di Thor: Love and Thunder ritrae Natalie Portman (Jane Foster) e Chris Hemsworth (Thor).

Parliamo di American Night con Alessio Della Valle e Fortunato Cerlino 26 Maggio 2022 - 15:45

Qualche giorno fa abbiamo parlato di American Night con il regista fiorentino Alessio Della Valle e l’attore Fortunato Cerlino. Ecco il video dell'intervista.

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.