L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Gli effetti del Coronavirus sul Cinema: l’ANEC chiede lo stato di crisi

Gli effetti del Coronavirus sul Cinema: l’ANEC chiede lo stato di crisi

Di Filippo Magnifico

Il Coronavirus continua ad avanzare nel nostro territori e questo, come sappiamo, sta avendo ripercussioni su ogni aspetto della nostra esistenza.
Alcune regioni hanno attuato misure per contrastare il dilagarsi dell’epidemia.
Al momento sono sospesi gli eventi pubblici e chiusi anche i luoghi aperti al pubblico, come ad esempio i cinema, in:

  • Lombardia (fino al 1° marzo)
  • Friuli-Venezia Giulia (fino al 1° marzo)
  • Veneto (fino al 1° marzo)
  • Emilia Romagna (fino al 1° marzo)
  • Piemonte (fino al 29 febbraio)

Tutto questo ha avuto un impatto sulle uscite di alcune pellicole, che hanno preferito rimanere in stand-by piuttosto che giocarsi regioni particolarmente importanti, in grado di influenzare l’andamento al Box Office.

Una cosa che, è quasi inutile dirlo, sta mettendo seriamente in crisi il mondo del cinema nel nostro territorio, e più in generale il settore dello spettacolo.
L’ANEC, l’associazione italiana che rappresenta gli esercenti cinematografici, ha commentato questa situazione con un comunicato ufficiale.

Il comunicato dell’ANEC

Le sale cinematografiche sostengono e condividono ogni misura adottata per la prevenzione del contagio da Coronavirus. “Nelle cinque Regioni dove sono state disposte misure straordinarie di concerto tra Governo e Regioni”, ricorda Mario Lorini, Presidente dell’ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinema), “tutti i cinema – come i luoghi di cultura e di spettacolo, le scuole e ogni altra attività pubblica – restano chiusi fino a domenica prossima. Per le imprese e per i lavoratori coinvolti si reputano necessarie e urgenti misure straordinarie, come ad esempio la cassa integrazione in deroga. Siamo certi, e ci siamo già attivati al riguardo, che il Governo e i Ministeri competenti sapranno valutare con attenzione tali elementi: assieme alle Associazioni dello spettacolo abbiamo chiesto che sia dichiarato lo stato di crisi per tutto il territorio nazionale; assieme all’Anica stiamo dialogando con il ministero di riferimento, il MiBACT, mentre si sta aprendo un confronto al MISE che coinvolge tutti i settori dell’industria e del commercio”.

“Purtroppo”, prosegue Lorini, “in questo momento prevale un senso di allarme anche laddove non vi sono rischi per la salute pubblica e ciò si traduce in un impatto drammatico per le imprese di esercizio di tutta Italia: dopo il forte calo di spettatori nel weekend, anche ieri si è registrato un calo del 65% sul 2019 e del 75% rispetto alla settimana precedente; in più, questa settimana è stato previsto il rinvio dell’uscita della gran parte dei titoli di maggior richiamo”.

“È prevedibile il senso di attesa e di cautela”, afferma Lorini; “tuttavia l’esercizio cinematografico, che seguirà con attenzione gli sviluppi e che si adeguerà prontamente ad ogni determinazione utile e necessaria, si associa all’invito delle Istituzioni a mantenere la calma e ad approfittare delle possibilità di trascorrere il proprio tempo libero con serenità nei consueti luoghi di intrattenimento, dove si possono vedere numerosi film belli e interessanti. Restiamo ancorati alla realtà ma vogliamo dare un segnale di sicurezza e di tranquillità ad un Paese che deve reagire”, conclude Lorini.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BAFTA 2021: Nomadland è il miglior film, tutti i vincitori 11 Aprile 2021 - 21:53

Sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

Them – La serie Amazon conquista Stephen King: “Mi ha spaventato a morte” 11 Aprile 2021 - 20:00

La serie horror Them ha da qualche giorno fatto il suo debutto su Amazon Prime Video e ha già trovato un fan che non passa certo inosservato: sua maestà Stephen King.

Spider-Man: No Way Home – Un riferimento a Cap nelle nuove foto dal set 11 Aprile 2021 - 19:00

Due foto dal set di Spider-Man: No Way Home contengono un riferimento alla Statua della Libertà e allo scudo di Capitan America.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.