L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Wars: Underworld – Ecco il test footage della serie di George Lucas

Star Wars: Underworld – Ecco il test footage della serie di George Lucas

Di Lorenzo Pedrazzi

Correva l’anno 2005. Con grande anticipo su The Mandalorian, quando l’acquisizione di Lucasfilm da parte di Disney era ancora “lontana lontana”, George Lucas aveva progettato la prima serie tv in live-action ambientata nell’universo di Guerre stellari: s’intitolava Star Wars: Underworld, e avrebbe dovuto raccontare le avventure del “sottomondo” di Coruscant fra Episodio III ed Episodio IV, ma il progetto sfumò per problemi di budget.

Ebbene, ora è trapelato on-line il test-footage della serie, che ci permette di farci un’idea di come sarebbe stato questo show. Le atmosfere sono molto diverse da quelle cui siamo abituati: il clima è molto più “cyberpunk”, con una Coruscant notturna e vibrante che ricorda la Los Angeles di Blade Runner. Lucas, in effetti, voleva farne un dramma criminale sullo stile di Deadwood e Il Padrino, ma ambientato nel contesto fantascientifico di Star Wars. Il produttore Rick McCallum lo aveva descritto così:

In pratica è come Il Padrino; mostra l’Impero che costruisce lentamente il suo potere attorno alla galassia, cosa succede a Coruscant, che è la capitale maggiore, e [al centro della serie] c’è un gruppo di boss criminali che vivono lì e controllano la droga, la prostituzione.

Il video ha già gli effetti speciali completi, ed è accompagnato da un backstage. Si tratta pur sempre di un test, quindi non rappresenta la serie in tutto e per tutto: il prodotto definitivo sarebbe stato più accurato in ogni aspetto, maggiormente ripulito; ma il filmato rende quantomeno l’idea di cosa ci saremmo potuti aspettare.

Il test-footage

400 episodi?

Nei progetti di George Lucas, Star Wars: Underworld sarebbe dovuto durare 400 episodi, e pare che ben 100 sceneggiature fossero già pronte. Il problema, stando a quanto si dice in giro, è che ogni episodio sarebbe costato 50 milioni di dollari: una cifra enorme per uno show televisivo. Lucasfilm cercò di inventare una tecnologia che consentisse di produrre la CGI a costi molto più ridotti, tra i 5 e i 10 milioni di dollari per puntata, ma evidentemente le cose non sono andate come si sperava.

Darth Vader e… viaggi nel tempo

Uno dei primi episodi sarebbe dovuto ruotare attorno a un gruppo di banditi che acquisiscono una tecnologia per viaggiare nel tempo, e l’avrebbero usata per tentare di impedire la nascita di Darth Vader. Sarebbe stato qualcosa di mai visto nell’universo di Star Wars.

Fonte: Geek Tyrant (via ComingSoon.net)

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

George Clooney e Julia Roberts di nuovo insieme in Ticket to Paradise 26 Febbraio 2021 - 20:45

Le due star interpreteranno una coppia divorziata in viaggio verso Bali per impedire alla figlia di commettere il loro stesso errore

Wandavision: La spiegazione della scena dopo i titoli di coda dell’episodio 8 26 Febbraio 2021 - 20:05

Anche nell'episodio 8 di WandaVision è presente una scena dopo i titoli di coda: ecco i possibili significati nascosti che potrebbe contenere!

Rebel: il trailer della serie su Erin Brockovich 26 Febbraio 2021 - 20:01

La ABC ha diffuso il trailer di Rebel, la serie ispirata alla vita di Erin Brockovich con protagonista Katey Sagal.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.