L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Parliamo della seconda stagione di YOU

Parliamo della seconda stagione di YOU

Di Costanza Bencivenni

La seconda stagione di YOU, la serie tratta dall’omonimo libro scritto da Caroline Kepnes, che ha come protagonista uno stalker ossessivo è disponibile adesso su Netflix, parliamone insieme.

L’articolo contiene spoiler sulla prima e seconda stagione di YOU. Non leggere oltre se non volete rovinarvi la visione.

Se siete fra coloro che simpatizzano per Joe Goldberg, questo articolo non fa per voi.

La seconda stagione di “YOU” è arrivata su Netflix da pochi giorni e, nonostante la prima stagione mi avesse lasciata con un bel po’ di amaro in bocca, ho deciso di guardarla, nella vana speranza di ricevere una gioia, ovvero una punizione esemplare per il “caro” Joe (Penn Badgley).

YOU selfie

Ho passato praticamente ogni episodio a sperare che qualcuno lo uccidesse alternando il tifo per ciascun personaggio a seconda delle maggiori possibilità di riuscita.

Ma partiamo dal principio, o meglio, dalla fine della prima stagione:

Joe, è riuscito ad addossare la colpa dei suoi crimini al Dr. Nicky (John Stamos) e cerca di convincere se stesso, e noi del pubblico, che si è trasferito a Los Angeles perché è cambiato e a Los Angeles tutti possono re-inventarsi come vogliono (Anche Lucifer avrebbe qualcosa da raccontare al riguardo, ma non divaghiamo.).

YOU Candace

In realtà quello che scopriamo fin dalle prime puntate è che:

  1. Joe non è cambiato per niente
  2. Joe sta scappando da Candace (Ambyr Childers)
  3. Per ricrearsi questa nuova vita, ha già rinchiuso in gabbia l’uomo a cui ha rubato l’identità, Will Bettelheim (Robin Lord Taylor)
  4. Ha già adocchiato la sua prossima  v̶i̶t̶t̶i̶m̶a̶, pardon fidanzata. (rileggere punto 1)

Come nella prima stagione i pensieri di Joe ci accompagnano mentre le sue azioni lo mettono sempre più nei casini e, anche stavolta, ci sono delle vittime innocenti che ci vanno di mezzo, nonostante lui continui a convincersi di star facendo del bene.

YOU Joe

 

Per alcuni episodi, il ripercorrere le stesse situazioni della prima stagione mi hanno fatta storcere il naso, il presentare come il “destino” remasse contro di lui, che per quanto si impegni si ritrova sempre ad avere a che fare con circoli di persone guidate dai vizi.
Sembrava che la narrazione, non solo quella della mente di Joe, ma proprio quella della serie volesse giustificarlo agli occhi dello spettatore. Ti spingesse a pensare “sì, lui è cattivo, ma…”

E no, io quel ma non volevo, e non voglio tuttora, digerirlo; quindi ho continuato a guardare la serie e fare il tifo per Candace.

Poi ho iniziato a sperare che il Dr. Nicky, Forty e Delilah potessero riuscire in quello che Beck aveva fallito nella prima stagione, ma anche qui le mie speranze si sono infrante.

YOU CAST

Ma il bello di questa seconda stagione è lei, l’amore, Love (Victoria Pedretti).

Quando anche il protagonista psicopatico che odi, rimane senza parole davanti ad una donna che per lui incarna l’amore, pur essendo così lontana dalla sua idealizzazione, senti che qualcosa di lei potrebbe ribaltare la situazione.
Quando in più occasioni ti chiedi se la scena che stai guardando è l’immaginazione di Joe o la sua realtà capisci che ha davvero trovato l’anima gemella.
Nella seconda stagione di YOU, Joe trova la sua anima gemella. Ed il loro amore è… Assolutamente sbagliato.
Lei è perfetta per lui, perché dà a lui lo stesso veleno che lui ha riservato agli altri. Hanno una relazione tossica e tutto ciò che li circonda marcisce per causa loro.

YOU Joe Love

Ammetto che adesso aspetterò con ardente curiosità la terza stagione, anche se forse dovremmo aspettare un po’. Ovviamente sempre sperando che prima o poi Joe, e adesso anche Love, avranno ciò che si meritano.
E magari, se non sarà un sistema giuridico corrotto, potranno ricevere la visita di qualche ragazzino a cui hanno “salvato” la vita.

Per ora le mie speranze sono riposte in Ellie (Jenna Ortega) anche per sovvertire l’idea che Joe sia diventato quello che è per colpa della sua infanzia.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

10 anni di Game of Thrones 17 Aprile 2021 - 11:43

Esattamente 10 anni fa, nel lontano 17 aprile del 2011, su HBO andava in onda il primo episodio di Game of Thrones.

Mortal Kombat: una nuova clip mostra lo scontro tra Scorpion e Sub-Zero 17 Aprile 2021 - 11:00

È disponibile una nuova clip di Mortal Kombat e mostra lo scontro tra Sub-Zero (Joe Taslim) e Scorpion (Hiroyuki Sanada).

La telefonata su… Il mondo di Yor di Antonio Margheriti 17 Aprile 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno de Il mondo di Yor, pellicola del 1983 diretta da Antonio Margheriti con lo pseudonimo di Anthony M. Dawson.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.