L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Frozen 2: è davvero il film d’animazione più redditizio di sempre?

Frozen 2: è davvero il film d’animazione più redditizio di sempre?

Di Matioski

Se il successo del primo Frozen ha colto impreparato chiunque, forse persino la stessa Disney, il riscontro incredibile di Frozen 2 ai botteghini è stato invece preventivato fin dal primo annuncio. La pellicola del 2013 era rimasta marchiata a fuoco nella memoria collettiva, e i fan di tutto il mondo speravano da tempo di assistere alle nuove avventure di Anna ed Elsa. Così, Frozen 2 è già diventato il film d’animazione ad avere incassato di più nella storia del cinema, e la sua permanenza in sala non è ancora terminata.

Gli incassi della pellicola si aggirano attorno al miliardo e 300 milioni di dollari complessivi. Un risultato da leccarsi i baffi, e che consacra il lungometraggio Disney come il re del box-office animato. Ma è davvero così? Forse c’è del marcio in Danimarca. La citazione shakesperiana non è casuale, dato che il film d’animazione che ha “davvero” guadagnato di più in assoluto ha preso spunto dall’Amleto: si tratta de Il Re Leone.

Frozen 2 VS Il Re Leone

Non la prima incarnazione in due dimensioni del 1994, bensì quella del 2019, diretta da Jon Favreau con l’utilizzo di una CGI fotorealistica magniloquente. CGI, appunto. Per molti, l’utilizzo degli effetti visivi per ricreare gli animali della savana non dovrebbe consentire a Il Re Leone di classificarsi come “film animato”. Eppure, la maggior parte delle pellicole animate che vengono consumate oggi da grandi e piccoli sono interamente basate proprio sugli effetti visivi. Basti pensare ai lavori della Pixar, e della stessa Walt Disney Studios.

Walt Disney Studios che, forse per consentire a Frozen 2 di ottenere nuovo chiacchiericcio sui portali d’informazione, ha ufficialmente dichiarato che Il Re Leone di Favreau deve essere considerato come film in live-action. Cosa che lascia molto perplessi, dato che, come disse lo stesso regista in fase di marketing, tutto ciò che vediamo sullo schermo è fittizio, ricreato digitalmente al computer. E l’animazione al computer è, appunto, animazione. Gli incassi del film, quantomeno, parlano chiaro: Il Re Leone ha guadagnato 1 miliardo e 650 milioni. Allo stato attuale, più di Frozen 2.

Il vero vincitore

In entrambi i casi, comunque, sarebbe la Disney a detenere il primato. La questione solleva però molti dubbi, e pone l’accento sulla necessità di delineare meglio i confini tra animazione e live-action dinanzi all’utilizzo sempre più preponderante degli effetti visivi nei film. Cosa distingue Toy Story dal nuovo Il Re Leone? L’intento di riproduzione della realtà può essere negato nei lungometraggi Pixar, sempre intenti a replicare le texture dei vari oggetti fin nel più piccolo dettaglio? Un dibattito interessante, e di cui non vedremo la fine ancora per diverso tempo.

CORONAVIRUS: QUI l'elenco completo, in costante aggiornamento, di tutte le uscite cinematografiche che hanno subito uno slittamento e delle regioni che hanno sospeso gli eventi pubblici e chiuso anche i luoghi aperti al pubblico, come ad esempio i cinema, per contrastare l'emergenza.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Mister – Dopo 50 Sfumature un altro romanzo di E. L. James al cinema 26 Febbraio 2020 - 18:30

Dopo la trilogia cinematografica di 50 Sfumature, un altro romanzo di E. L. James verrà adattatato per il grande schermo: The Mister

Macaulay Culkin nel cast di American Horror Story 10 26 Febbraio 2020 - 18:23

La star di Mamma ho perso l'aereo guida un cast che include anche Sarah Paulson, Evan Peters e Kathy Bates

One Piece – Arriva in Italia il simulcast a partire dall’arco di Wano Kuni 26 Febbraio 2020 - 18:03

Arriva in Italia il simulcast di One Piece, degli episodi inediti, a partire dall'arco di Wano Kuni. I primi tre episodi sono già disponibili su Crunchyroll Italia

7 cose che forse non sapevate su Anna dai Capelli Rossi 25 Febbraio 2020 - 17:45

Il prequel, il film, il romanzo, la sigla e il grande successo di Anna dai capelli rossi.

7 cose che forse non sapevate su Lo strano mondo di Minù 18 Febbraio 2020 - 17:22

Storia e curiosità dell'anime della signora Minù: dalle origini norvegesi alle parentele con Macross e Bomb Jack (e L'allenatore nel pallone).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Relic Hunter 12 Febbraio 2020 - 17:53

Tia Carrere e Relic Hunter, un Tomb Raider per la TV in cui si girava il mondo (senza mai lasciare il Canada).