L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Berlinale – My Salinger Year aprirà la 70ma edizione

Berlinale – My Salinger Year aprirà la 70ma edizione

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Berlinale 2020: nuovi film e serie TV aggiunti al programma

Il film di apertura della 70ma edizione del Berlin International Film Festival è My Salinger Year scritto e diretto da Philippe Falardeau. La pellicola verrà presentata in anteprima mondiale al Berlinale Palast il 20 febbraio 2020.

Si tratta di una co-produzione canadese-irlandese, basata sul romanzo omonimo della scrittrice americana Joanna Rakoff.

My Salinger Year segue l’aspirante poetessa Joanna (Margaret Qualley), che lavora come assistente dell’agente letteraria Margaret (Sigourney Weaver). Il lavoro di Joanna è rispondere alla mail dei fan dell’autore di culto J.D. Salinger, orgoglio dell’agenzia.

Nel cast anche Douglas Booth (The Dirt).

Dichiarazioni

Il direttore artistico Carlo Chatrian ha detto:

“Siamo lieti di aprire la 70esima edizione del festival con una storia di formazione dal punto di vista del protagonista che ha una nuova prospettiva, che non è affatto ingenua. Philippe Falardeau raffigura il piccolo mondo letterario di New York degli anni ’90 con umorismo e una nota dolce, ma non dimentica mai il 21 ° secolo in cui viviamo o il ruolo unificante che l’arte svolge in tutte le nostre vite.

Non vediamo l’ora di dare il benvenuto a Margaret Qualley e a Sigourney Weaver e agli altri membri del grande cast e della troupe di Philippe Falardeau”.

Ha dichiarato Philippe Falardeau:

“Sono entusiasta del fatto che My Salinger Year aprirà l’edizione 2020 della Berlinale. Non avremmo potuto sperare in una migliore anteprima mondiale. In passato, la Berlinale ha aperto con meravigliosi film di registi affermati; inutile dirlo, sono onorato di essere in quella lista.

Ho dei bei ricordi del festival in cui uno dei miei film è stato proiettato nella Generation nel 2009. Non vedo l’ora di ritrovarmi con Margaret Qualley e Sigourney Weaver per l’evento”.

Con C’est pas moi, je le jure! (It’s Not Me, I Swear!), presentato nel 2009 nella Berlinale Generation, Falardeau ha vinto sia il Gran premio della Giuria che l’Orso di Cristallo per il miglior film.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Stranger Things fa parte del Marvel Cinematic Universe? 22 Febbraio 2020 - 20:05

Possibile che le avventure di Hopper, Joyce, Unidici e di tutti i personaggi di Stranger Things siano ambientate nel Marvel Cinematic Universe? Ecco i punti principali di questa teoria!

T.S. Nowlin co-sceneggerà Bright 2 22 Febbraio 2020 - 19:00

Lo sceneggiatore di Maze Runner e Pacific Rim, T.S. Nowlin co-sceneggerà Bright 2 per David Ayer. Le riprese potrebbero cominciare questa estate

Candyman: in arrivo il trailer del film prodotto da Jordan Peele, i primi dettagli 22 Febbraio 2020 - 17:00

A quanto pare il trailer del nuovo Candyman prodotto da Jordan Peele arriverà la prossima settimana...

7 cose che forse non sapevate su Lo strano mondo di Minù 18 Febbraio 2020 - 17:22

Storia e curiosità dell'anime della signora Minù: dalle origini norvegesi alle parentele con Macross e Bomb Jack (e L'allenatore nel pallone).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Relic Hunter 12 Febbraio 2020 - 17:53

Tia Carrere e Relic Hunter, un Tomb Raider per la TV in cui si girava il mondo (senza mai lasciare il Canada).

7 cose che forse non sapevate su The Mighty Hercules 11 Febbraio 2020 - 17:00

"Hercules, hero of song and story..." Il vecchio cartoon su Hercules: la sigla, gli anime, uno dei primi super-eroi animati della TV USA.