L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il coming out di Batwoman, una svolta storica nella TV dei supereroi

Il coming out di Batwoman, una svolta storica nella TV dei supereroi

Di Marco Triolo

AVVISO: SPOILER DALL’ULTIMA PUNTATA DI BATWOMAN

Per i supereroi in TV si tratta di una svolta senza precedenti: Batwoman ha dichiarato al mondo la sua omosessualità nel decimo episodio della prima stagione, How Queer Everything Is Today!. Per quanto Kate Kane (Ruby Rose) fosse già apertamente gay, il suo alter ego non aveva mai menzionato la propria sessualità. Le cose sono cambiate quando, nell’episodio che ha visto il ritorno della serie dopo la saga Crisis on Infinite Earths, ha scelto di confessare pubblicamente il suo segreto dopo aver affrontato la hacker Parker (Malia Pyles).

Quest’ultima le confessa il suo problema: la ragazza che frequentava al liceo, per farle un dispetto, ha rivelato ai genitori di Parker l’omosessualità della figlia. Kate capisce che, per essere davvero un esempio, dovrà fare coming out anche come Batwoman. Lo fa con un articolo su CatCo (ora può, perché tutti i personaggi dell’Arrowverse vivono sulla stessa Terra!). Ecco la copertina della rivista:

The Hollywood Reporter ha incontrato la shworunner di Batwoman, Caroline Dries, lei stessa apertamente gay (come del resto la protagonista Ruby Rose), per parlare di questa svolta storica. Dries ha rivelato che Ruby Rose ha contribuito personalmente alla sceneggiatura dell’episodio:

Mi ha detto di aver pianto mentre la leggeva. So che significava molto per lei. Curiosamente, c’è un punto [della sceneggiatura] in cui Parker dice: “Le cose non migliorano”. E Kate dice: “Sai una cosa? Hai ragione, Parker, le cose non migliorano”. Ruby mi ha scritto e mi ha detto: “Sai, molte persone prendono questo personaggio a esempio e seguono la serie, e non vogliono sentire un protagonista dire che le cose non migliorano”. Perciò abbiamo modificato il testo in modo che dicesse una cosa come: la vita è difficile, ma starai meglio se inizierai ad amare te stessa di più e accettarti. Per entrambe era una cosa personale, volevamo assicurarci di renderla al meglio.

Ci saranno delle conseguenze

Dries rivela che il coming out di Batwoman non passerà inosservato:

La cosa che ogni narratore vuole è una situazione in cui un personaggio prende una decisione e ci sono conseguenze, perché questo porta a più storie e più drammi. Da un punto di vista narrativo, è una grande idea […].

Quello che alla fine succederà sarà che il GCPD, che controlla il Bat-segnale, inizierà a domandarsi quale tipo di affermazione faccia ogni volta che accende quel faro.

Altri personaggi LBGTQ nel futuro di Batwoman

Nel corso dell’intervista, Caroline Dries rivela che un personaggio menzionato nelle scorse puntate, Safiyah, potrebbe apparire in futuro ed essere, come Kate/Batwoman, lesbica. E aggiunge che, per ideare la backstory di Parker, ha tratto ispirazione dalla storia vera di sua moglie:

Ho usato la storia del coming out di mia moglie. Una ragazza con cui usciva al liceo si arrabbiò con lei e chiamò sua madre per farle outing. Ho pensato che fosse una storia con cui ci si poteva facilmente identificare. L’idea di una persona che non è ancora pronta per fare coming out, e che questo aspetto le venga rivolto contro come un’arma.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Severance: John Turturro nel cast della serie Apple TV+ di Ben Stiller 31 Ottobre 2020 - 9:00

John Turturro si unisce al cast di Severance, la serie Apple TV+ che sarà diretta da Ben Stiller.

Si vive una volta sola: il film di Carlo Verdone al cinema il 20 gennaio 2021 30 Ottobre 2020 - 23:56

Il film di Carlo Verdone, Si vive una volta sola, arriverà nelle sale italiane il 20 gennaio 2021. Lo ha rivelato l'attore/regista a Tale e Quale Show

Odette Annable da Supergirl al reboot di Walker Texas Ranger 30 Ottobre 2020 - 21:30

L'attrice sarà Geri, barista e vecchia amica di Walker e della sua defunta moglie, nel reboot targato The CW

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).